Dirai Addio al Calcare nel Soffione della doccia con questo trucchetto fai da te “in crema”

169
come-pulire-soffione-doccia-togliere-calcare

Ci sono tanti posti in casa dove si insinua il calcare, ma il soffione della doccia senza dubbio non si batte!

Questo, infatti, è un oggetto del bagno che dovremmo lavare molto spesso perché più si trascura, più sarà difficile da pulire in seguito.

Ci sono diversi tipi di soffione, principalmente la distinzione è tra quello fisso e quello mobile.

Per un lavaggio approfondito, vediamo come pulire il soffione della doccia e togliere il calcare!

Pulizia dei fori

Per avere un soffione impeccabile, la prima cosa da fare è effettuare una pulizia dei fori.

È da questi, infatti, che fuoriesce l’acqua, quindi se li abbiamo pieni di calcare può succedere che si otturano, oppure che ci laviamo con acqua piena di calcare.

Ci vorrà un po’ di pazienza, ma vi suggerisco di procedere pulendo uno alla volta aiutandovi con un cotton fioc.

Immergete quest’ultimo in un po’ d’aceto e tamponate per bene ogni foro. Se il calcare è troppo incrostato e non viene via, lasciate agire per qualche minuto e poi ripassate il cotton fioc.

Quando il calcare si sta togliendo, potete usare uno spillo o degli stuzzicadenti per liberare definitivamente i fori, facendo molta attenzione a non pungervi.

Soffione fisso

Adesso ci occupiamo del soffione fisso, ovvero quello che si trova in alto e non possiamo muovere per lavarci. I bagni moderni hanno sia quello fisso che il mobile, ma sul primo il calcare si accumula in maniera anche maggiore.

Bicarbonato e acqua

Il rimedio preferito da tante persone in questo caso, è utilizzare bicarbonato e acqua.

Il bicarbonato è un potente anticalcare e per il soffione fisso può essere la scelta ideale, dato che non lo possiamo mettere in ammollo.

Dunque, prendere tre cucchiai di bicarbonato aggiungete acqua a filo. Dovrete ottenere un composto simile ad un gel, ma non troppo liquido, altrimenti non resta attaccato per bene.

In seguito spalmatelo su tutto il soffione, facendo attenzione allo spazio tra i fori che sono le zone più incrostate, lì magari mettete una quantità maggiore.

Attendete circa 30/40 minuti e poi passate una spugnetta, strofinando leggermente. Quando avrete rimosso tutto il calcare, risciacquate e asciugate per bene in modo che non restino attaccate le goccioline d’acqua.

Sale e aceto

In alternativa al bicarbonato, potete usare la pasta composta da sale fino da cucina e aceto bianco d’alcol.

Attenzione! L’aceto non può andare a finire sulle superfici in marmo o pietra naturale, quindi se avete piastrelle e piatto doccia di questo materiale, non utilizzate il seguente metodo, oppure fate molta attenzione.

Bene, prendete 3 cucchiai di sale e aggiungete aceto a filo fino ad avere una pasta abbastanza densa. Passatela poi sul soffione e aspettate mezz’ora.

In seguito, come descritto per il metodo precedente, passate una spugnetta molto delicatamente e rimuovete il calcare. Sciacquate e asciugate bene!

Infine potete utilizzare anche il classico metodo del sacchetto!

Metodo del sacchetto

Questo rimedio vi porterà via poco tempo ed avrà comunque un’efficacia molto forte.

Dovrete riempire un sacchetto di plastica, magari quello che usate per congelare gli alimenti, con due bicchieri d’acqua e un bicchiere d’aceto.

Legatelo poi al soffione facendo molta attenzione a non rompere il sacchetto per non bagnarvi. Lasciatelo in ammollo per circa 2/3 ore, dopodiché toglietelo sempre con cautela e sgrassate con una spugnetta.

Dopo risciacquate e asciugate!

Soffione mobile

Il soffione mobile è molto più semplice da pulire rispetto a quello fisso, poiché possiamo effettuare un passaggio fondamentale per semplificare le pulizie, ovvero lasciarlo in acqua per un periodo di tempo prima di lavarlo.

Vediamo quindi come lavarlo per bene!

Mettere in ammollo

Come appena detto, la cosa più importante da fare per lavare il soffione mobile, è mettere in ammollo.

Questo primo passo, renderà lo sporco e il calcare molto più morbido e di conseguenza più facile da togliere.

Per procedere, riempite un secchio d’acqua molto calda e versate all’interno un bicchiere d’aceto e mezzo bicchiere di succo di limone.

Aspettate almeno un’ora lasciandolo in ammollo, dopodiché non ci resta che proseguire la pulizia!

Lavare a fondo

Dopo la prima fase, non ci resta che lavare a fondo il soffione!

Toglietelo, quindi dal secchio e usate una spugna per rimuovere il calcare completamente.

Vi consiglio, in questo caso, di preparare una pasta con 3 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido o a scaglie sciolte a bagnomaria, unite poi il bicarbonato fino ad ottenere un composto denso.

Mettete il prodotto direttamente sulla spugna e strofinate leggermente. Successivamente risciacquate e asciugare a fondo per non lasciare tracce d’acqua.

Vedrete che il soffione tornerà come nuovo!