Il Trucco semplice e veloce per sturare i Fori del Soffione (e liberare l’acqua)

474
liberare-fori-soffione-doccia

Siete appena entrate in doccia, aprite il rubinetto e notate che la pressione dell’acqua che esce dal soffione è lentissima, così lenta da avere difficoltà a lavarvi.

Quante volte vi è successo? Immagino tante! Questo avviene perché il calcare tende a depositarsi nei fori del soffione, ostruendo così il passaggio dell’acqua.

A tal proposito, vediamo insieme alcuni trucchetti semplici ed economici per sturare i fori e tornare ad avere un getto di acqua potente!

Succo di limone

Se le incrostazioni di calcare e di sporco nei fori del soffione non sono così eccessive, ecco il rimedio che potete provare!

Vi basterà prendere un limone, tagliarlo a metà e ricavare il succo. Dopodiché, versate il succo così ottenuto in mezzo litro di acqua e immergete un vecchio spazzolino da denti nella soluzione.

Una volta che le sue setole si saranno imbevute, strofinatelo sul soffione in corrispondenza dei forellini. Grazie alle sue naturali proprietà, il succo di limone scioglierà i residui più esterni di calcare e sporco.

Vi consigliamo di applicare questo metodo con cadenza settimanale così da evitare che il calcare si propaghi a tal punto da rendere inutilizzabile il soffione. Può aiutarvi utilizzare anche un cotton fioc per liberare i buchi più incrostati e difficili.

Metodo della bacinella

Questo rimedio risulta essere molto efficace anche in caso di soffioni con i fori molto otturati, in quanto permette di liberarli in maniera facile e veloce. L’unica pecca, però, è che può essere applicato solo sui soffioni che possono essere smontati.

Prendete una bacinella e riempitela per metà con acqua tiepida e metà aceto bianco. Aggiungete, poi, 70 grammi di bicarbonato di sodio e mescolate.

Dopo aver smontato il soffione, lasciatelo in ammollo nella bacinella per almeno 3 ore. Poi, sciacquatelo sotto acqua corrente utilizzando un vecchio spazzolino per pulirne la superficie esterna.

Inoltre, prendete uno spillo e infilatelo nei singoli forellini. Vi raccomandiamo, però, di fare attenzione a non insistere con troppa forza, perché potreste danneggiare l’interno dei forellini.

Infine, rimontate il soffione e fate scorrere dell’acqua per eliminare gli ultimi residui di sporco e calcare. Grazie all’azione combinata di aceto bianco e bicarbonato di sodio, infatti, il calcare si sarà ammorbidito e sarà possibile rimuoverlo con lo spillo.

Metodo del sacchetto

Se il vostro soffione non è smontabile, non temete, abbiamo noi il rimedio che fa per voi!

Tutto ciò di cui avrete bisogno è un sacchetto di plastica che comunemente utilizzate per fare la spesa o per conservare gli alimenti nel freezer.

Riempitelo, quindi, con dell’aceto bianco e aggiungete, poi, due cucchiai di bicarbonato di sodio. A questo punto, con molta cura, alzate il sacchetto e immergeteci il soffione.

Dopodiché legate il sacchetto di plastica fissandolo con un nodo. In alternativa, potete fissare il sacchetto anche con un nastro o con un elastico. Lasciate, poi, il soffione in immersione per tutta la notte. Una volta rimosso, aprite l’acqua per qualche minuto.

I forellini del soffione verranno liberati in un batter d’occhio!

N.B Vi ricordiamo, però, di non aggiungere troppo aceto, perché potreste appesantire il sacchetto e farlo rompere.

Metodo del panno

Molto simile al metodo del sacchetto, è il metodo del panno.

Prendete un qualsiasi panno da cucina, immergetelo nell’aceto e, senza strizzarlo, applicatelo direttamente sulla superficie del soffione dove ci sono i forellini otturati.

Dopodiché servitevi di un elastico o, se riuscite, fate un nodo con il panno stesso. In alternativa, potete anche utilizzare la pellicola trasparente per alimenti e fare più giri.

A questo punto, ugualmente al metodo del sacchetto, lasciate agire per tutta la notte e il giorno dopo servitevi di uno spazzolino per eliminare le ultime tracce di calcare.

Il getto dell’acqua tornerà veloce come prima!

Crema mangia-calcare

Infine, vediamo insieme come preparare una crema mangia-calcare da applicare sul soffione così da liberarlo e renderlo funzionale nuovamente.

Prendete, quindi, un pentolino e versate al suo interno 3-4 cucchiai abbondanti di amido. Poi aggiungete poco a poco l’aceto fino a creare un composto omogeneo.

Cuocete a fuoco lento fino a quando non si addenserà del tutto e assumerà la consistenza di un gel. Dopodiché, lasciate intiepidire e applicate il gel  su tutto il soffione.

Lasciate agire per un paio d’ore, poi servitevi dell’acqua corrente e del suo getto per togliere l’eccesso.

E il gioco è fatto!

Per un bagno sempre pulito!

Chi non vorrebbe scoprire nuovi modi per rendere le pulizie domestiche meno faticose? Oggi, potete farlo. Date un’occhiata qui:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.