Come pulire lo Stendibiancheria in resina per farlo tornare bianco come nuovo

480
pulizia-stendibiancheria-metodi

Lo stendibiancheria rientra tra quelle cose che diventano sempre più utili con il tempo, soprattutto nella stagione invernale, soggetta a pioggia e intemperie.

Nelle settimane in cui non lo si usa, però, può raccogliere molto sporco e polvere, specie se si tiene fuori al balcone e non in casa.

Per questo oggi vedremo insieme come pulirlo a fondo e averlo come nuovo!

Prima di iniziare

Stando solitamente fuori al balcone, lo stendibiancheria accoglie una grande quantità di polvere che va tolta prima di passare al lavaggio.

Per mandarla via senza stancarsi ed in modo efficace, potete anche spazzolare l’intero stendibiancheria con una scopa dalle stole morbide, usando poi uno spazzolino per gli angoli piccoli pieni di polvere.

Assicuratevi di toglierla non solo dove si trovano le aste per appendere, ma anche lungo i piedi dello stendino e vedrete che il grosso del lavoro è fatto!

A questo punto non ci resta che scoprire con quali metodi fare un lavaggio approfondito!

Aceto bianco

Il primo trucchetto che toglie via anche eventuali macchie incrostate, date spesso dalla pioggia, è l’aceto bianco!

Usato ampiamente anche in casa, questo prodotto pulirà a fondo e sbiancherà lo stendibiancheria in modo facile e veloce.

Per usarlo, dovrete riempire un secchio con acqua calda, versare mezzo bicchiere d’aceto all’interno e usare una spugna morbida per strofinare tutte le superfici.

Risciacquate accuratamente con un panno in microfibra ed ecco fatto!

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Bicarbonato e sapone di Marsiglia

Un altro rimedio che sbianca a fondo e troverete sicuramente molto utile prevede l’unione di bicarbonato di sodio e sapone di Marsiglia.

Insieme, questi due prodotti danno vita ad un detergente naturale che può togliere ogni tipo di sporco, vediamo subito come farlo!

Altro non dovrete fare che unire 1 cucchiaio di sapone (precedentemente sciolto a bagnomaria o liquido) con 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio; mescolate fino ad ottenere un composto spumoso.

Usate il detergente su una spugna morbida e strofinate tutto lo stendibiancheria, non ci vorrà molto prima di vedere il fantastico risultato!

Limone

Volete un altro trucco pulente e profumato come quello visto precedentemente? La soluzione che fa per voi, allora, è il limone!

L’azione sgrassante di quest’agrume è meravigliosa per avere lo stendibiancheria profumato e come nuovo!

Premete il succo direttamente su una spugna, oppure ricavate il succo di 1 limone e versatelo in un secchio con dell’acqua calda.

Pulite in tutto lo stendibiancheria, specie all’interno degli angoli e poi risciacquate a fondo…sarà come nuovo!

Sapone giallo

Non solo in lavatrice, ma anche per pulire alcune superfici, il sapone giallo è un fantastico alleato!

Infatti viene scelto anche in cucina, nel bagno, per i pavimenti e così via; inoltre non manca di dare i suoi fantastici risultati quando si devono togliere macchie o sbiancare materiali come la plastica dello stendibiancheria.

Prendete una pallina di prodotto, spalmatela su una spugna morbida e poi strofinate energicamente in tutte le zone.

Risciacquate accuratamente per togliere i residui di olio di cocco lasciate dal sapone giallo e poi godetevi risultato!

Acqua ossigenata

Chiudiamo i trucchetti per avere lo stendibiancheria come nuovo con l’acqua ossigenata!

Quante volte l’abbiamo vista nei mobili di casa senza sapere che è un ottimo prodotto pulente? In tantissimi casi, infatti, può risolvere problemi di ingiallimento e di macchie ostinate.

Usatela per lo stendibiancheria mettendone qualche goccia direttamente su un panno in microfibra inumidito e in poco tempo potete vedere che tornerà pulitissimo!

Avvertenze

Sebbene parliamo di rimedi naturali che non danneggiano, è sempre bene provarli prima in un angolo non visibile.