Come pulire i vari tipi di Tappeto con Rimedi fai da te sia a secco che con acqua

43
come-pulire-tappeti-metodi-naturali

Quando vogliamo dare rendere più ricca la nostra casa, sia da un punto di vista estetico che pratico, scegliamo spesso di mettere i tappeti.

C’è chi li usa in cucina per non macchiare il pavimento, chi li preferisce sulla soglia del balcone, soprattutto in caso di pioggia o fuori l’ingresso.

Insomma, è difficile entrare in una casa e non vedere un tappeto ad adornare l’ambiente.

Tuttavia, per quanto belli, questi oggetti raccolgono molta polvere, oltre a germi e batteri. Per questo è fondamentale pulirli di tanto in tanto. Vediamo quindi i metodi più efficaci per pulire i tappeti!

Togliere la polvere

La prima cosa da fare necessariamente è togliere la polvere che resta intrappolata nel tappeto.

Vi consiglio di aspirarla per bene o aiutavi con una scopa dalle setole dure. Alcune volte si preferisce scuotere per bene il tappeto, ma è necessario fare attenzione a non sporcare i balconi sottostanti o a non far cadere la polvere su probabili passanti.

Se scuotete il tappeto, togliete la polvere in eccesso dal pavimento. Adesso possiamo procedere con il lavaggio!

In lavatrice

Quando i tappeti sono piccoli e sottili si possono lavare anche in lavatrice.

Questo metodo è indicato principalmente per i tappeti in stoffa , come quelli che si mettono in bagno, poiché quelli molto grandi, duri e che rilasciano peli potrebbero danneggiarsi e danneggiare soprattutto la lavatrice.

Dunque prestate molta attenzione al tipo di tappeto che possedete.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Il lavaggio non deve superare una temperatura di 40 gradi e vi consiglio la centrifuga leggera a 800 giri.

In caso di macchie, pretrattatele con una pasta composta da bicarbonato e acqua a filo. Quando si sarà seccato il composto sul tappetto, togliete l’eccesso e poi mettete in lavatrice.

Lavaggio a mano

I tappeti più grandi e di materiali più resistenti non si possono mettere in lavatrice, per cui bisogna effettuare un lavaggio a mano. Vediamo in che modo!

Aceto

In caso di tappeti particolarmente sporchi, l’aceto è la soluzione migliore in quanto rimuoverà germibatteri sgrasserà a fondo.

Vi consiglio di usare l’aceto di mele o l’aceto bianco d’alcol poiché non rilasciano un fortissimo odore che potrebbe dar fastidio.

Potete lavare il tappeto direttamente a terra, dov’è posizionato, oppure se avete spazio fuori al balcone.

Attenzione! Vi ricordo che se lo lavate steso direttamente sul pavimento, non potete utilizzare questo metodo in caso abbiate piastrelle in marmo o pietra naturale.

Procedete quindi riempiendo un secchio d’acqua calda, versate un bicchiere d’aceto e iniziate a lavare il tappeto aiutandovi con una spazzola o con una scopa dalle setole dure.

Vedrete che l’acqua sarà nera, per cui bisognerà cambiare più volte il secchio, altrimenti puzzerà e non sarà pulito completamente.

Dopodiché fate asciugare il tappeto al sole.

Sapone di Marsiglia

Per un lavaggio più delicato potete scegliere il Sapone di Marsiglia. Quest’ultimo sgrasserà a fondo, ma rilascerà anche un ottimo odore e inoltre potete usarlo in caso il tappeto stia su pavimenti delicati come quello in marmo o pietra naturale.

Dovrete soltanto riempire un secchio d’acqua calda e versare due cucchiai di prodotto liquido o a scaglie sciolte precedentemente a bagnomaria.

Anche in questo caso usate sempre una spazzola e all’occorrenza cambiate il secchio.

Lavaggio a secco

Molte persone prediligono il lavaggio a secco per non andare a trattare troppo la stoffa del tappetto, soprattutto quando si tratta di tappeti molto grandi e colorati.

Per il lavaggio a secco nulla è meglio del bicarbonato di sodio.

Usando quest’ingrediente siete sicuri che non danneggerete o smacchierete il tessuto del tappeto. Inoltre si toglieranno anche eventuali cattivi odori che si impregnano nella stoffa.

Tutto quello che dovrete fare è spargere il bicarbonato su tutto il tappeto, magari aiutatevi con una scopa pulita e lasciatelo in posa per una giornata intera.

Dopodiché aspirate il bicarbonato o toglietelo accuratamente con una spazzola o una scopa dalle setole dure.

N.B. Per una maggiore efficacia potete creare una pasta con 300 grammi di bicarbonato e 30 gocce di Tea Tree Oil, mescolate per bene e versate il composto direttamente sul tappeto per pulire.

Avvertenze

Assicuratevi del materiale del vostro tappeto per effettuare la giusta pulizia e leggete eventuali indicazioni di lavaggio sull’etichetta.