Come pulire i Termosifoni ingialliti e con polvere e macchie di vecchio?

397
come-pulire-termosifoni-ingialliti

termosifoni più usati in assoluto sono quelli bianchi poiché il loro colore neutro non stona con alcun ambiente.

Capita, però, che negli anni questi si ingialliscono e le cause possono essere varie.

Per pulirli, utilizziamo vari prodotti che possono aggredire il materiale e anche rovinarne la lucentezza e il colore.

Bisogna quindi prediligere i prodotti naturali, così da non provocare alcun danno. Vediamo insieme 3+1 rimedi naturali per pulire i termosifoni ingialliti!

Perché ci sono le macchie gialle?

Anzitutto, dovremmo chiederci perché ci sono le macchie gialle.

Come detto sopra, i motivi possono essere molteplici, scopriamone qualcuno:

  • Il passare del tempo: i termosifoni sono delle apparecchiature dall’utilizzo stagionale, infatti si accendono prettamente in inverno e durano, per fortuna, molti anni. Durante questi ultimi può capitare che si formino le macchie gialle.
  • Sigaretta: fumare, ahimè, è un vizio che hanno molte persone. In molti, tra l’altro, non hanno problemi a fumare in casa, anche con le finestre chiuse. Il fumo che fuoriesce dalla sigaretta si deposita su vari oggetti della casa, rendendoli gialli. Questo accade anche con i termosifoni e, ad esempio, con le tende.
  • Sporco: ovviamente, anche lo sporco è una causa principale delle macchie gialle. Questo si deposita proprio perché spesso di trascurano o perché vengono assorbiti dei liquidi o dei grassi che non vengono puliti efficacemente.
  • Luce del sole: così come accade per il bucato, la luce diretta dei raggi solari, essendo molto forte, può ingiallire i tessuti e anche i termosifoni. Questo accade soprattutto quando è posizionato in una zona lumisa ed esposta della stanza.

Bicarbonato

Ora vediamo come poter intervenire per togliere le macchie.

Il primo ingrediente non può che essere il bicarbonato di sodio, poiché ha un’azione sia abrasiva che sbiancante, perfetta in casi del genere!

Potete creare una pasta con bicarbonato e acqua a sufficienza fino ad ottenere un composto denso. Utilizzatelo poi su una spugna non abrasiva e strofinate sulla macchia finché non sarà sparita definitivamente.

In seguito sciacquate e asciugare per bene!

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia è indicato nel caso in cui abbiate i termosifoni in ghisa, poiché si tratta di un materiale delicato.

Potete utilizzarlo mettendo del sapone liquido direttamente sulla spugnetta, oppure sciogliendo le scaglie a bagnomaria.

Passate la spugnetta sulla macchia e toglietela con cautela, se è il caso strofinate, ma facendo sempre molta attenzione.

Acido Citrico

L’acido citrico è ideale in casi di macchie gialle gravi grazie all’azione sgrassante e pulente di questo elemento.

Sciogliete 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua e mettetelo in un vaporizzatore, spruzzate la miscela sulla spugnetta e pulite il termosifone.

In alternativa, potete mettere il composto anche in una bacinella e procedere con il lavaggio, ricordando di sciacquare ed asciugare bene!

Aceto bianco

Cosa sgrassa meglio dell’aceto bianco?

Questo rimedio semplice e veloce potrebbe far tornare i vostri termosifoni come nuovi!

Allo stesso modo dell’acido citrico, potrete riempire un contenitore spray e aggiungere mezzo bicchiere di aceto bianco.

Spruzzatelo poi sulla spugnetta e strofinate sulla macchie fino a toglierla, in seguito sciacquate e asciugate con un panno in microfibra.