Il metodo della Nonna per pulire i Vetri e non avere Aloni nemmeno in Controluce

333
aloni-vetri-controluce

Diciamoci la verità, i vetri sono la parte più ostile e talvolta complicata da pulire, specialmente dopo una giornata di pioggia.

Una delle sfide principali da affrontare quando si puliscono sono gli aloni, quelle macchie antipatiche che ci tormentano e che per controllare che non ci siano ci mettiamo nella stessa direzione della luce, in direzione opposta e così via.

Insomma, controlliamo ogni piccolo angolo, ma non sempre possiamo riuscire ad averli lucidi ed impeccabili, dunque i non graditi aloni ci beccano lo stesso.

Ebbene, oggi vedremo insieme il metodo della Nonna per pulire i vetri e non avere aloni nemmeno in controluce!

Qual è il metodo?

Prima di vedere i rimedi per pulire bene i vetri, bisogna svelare il trucchetto della nonna!

La fase critica durante il lavaggio dei vetri è l’asciugatura, perché è in quel momento che si formano gli aloni a causa dell’acqua a contatto con il materiale.

Di solito si usano dei panni in microfibra o in pelle, ma in realtà basta una vecchia maglia in cotone o un vecchio lenzuolo!

La cosa importante è che non siano di un materiale ruvido come, ad esempio, gli strofinacci perché altrimenti rischiate di graffiare il vetro.

Dunque, se avete una di queste cose che non utilizzate più, tagliatela e ricavate degli stracci. Quando bagnate i vetri, asciugateli con questi panni e vedrete che ottimo risultato otterrete!

Ma ora è il momento di vedere come pulire per bene i vetri usando questo trucchetto!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Pulizia quotidiana

Anzitutto vediamo qual è il metodo migliore da adottare per una pulizia quotidiana dei vetri.

Infatti la prima soluzione in assoluto per non lasciare aloni è lavarli ogni giorno, in modo che non si accumuli lo sporco e la polvere che dopo faranno fatica a venir via.

Bicarbonato

Il bicarbonato è un elemento fondamentale nelle pulizie quotidiane in casa, soprattutto se dovete sbiancare qualche superficie, pulirla o renderla lucida.

Proprio per questo motivo è importante utilizzarlo al fine di avere vetri sempre splendenti. Inoltre è un antico trucco della Nonna che non vi farà mai rimanere delusi!

Tutto quello che dovrete fare è versare in un vaporizzatore spray mezzo litro d’acqua e 1 cucchiaio e mezzo di bicarbonato di sodio.

Agitate il tutto per bene e ricordate di farlo ogni volta che lo utilizzate perché il bicarbonato tende a restare sul fondo.

A questo punto dovrete soltanto vaporizzare il composto sul vetro e passare direttamente il panno che avete creato per asciugare!

Borotalco

Ormai c’è chi non sa dire di no all’uso del borotalco per lavare e lucidare i vetri!

Questa polvere di cui abbiamo ricordi teneri e belli poiché la usavamo da piccoli, risulta essere un ottimo metodo al fine di avere dei vetri sempre splendenti.

Il trucchetto è molto semplice, basta versare 2 cucchiai di borotalco in 700 ml d’acqua in un vaporizzatore spray. Mescolate e agitate per bene perché, analogamente al bicarbonato, anche il borotalco si accumula sul fondo.

Vaporizzate sui vetri e asciugate con gli stracci in cotone, vedrete che pulito e che ottimo profumo si spargerà in casa!

Per vetri molto sporchi

Ora è il momento di vedere quali sono le migliori soluzioni per vetri molto sporchi, ossia quelli che abbiamo solitamente dopo una giornata di pioggia.

Aceto

L’aceto in questo viene in nostro soccorso per rendere tutto brillante in men che non si dica!

Se c’è una proprietà che si ama di quest’ingrediente è proprio la sua capacità di lucidare le superfici su cui si usa, come l’acciaio.

Ebbene, in questo caso quello che occorre fare è riempire una bacinella con acqua tiepida e versare un bicchiere di aceto all’interno.

Potete servirvi di una spugna morbida (che di solito si usa anche se si vogliono pulire i vetri con sapone giallo) o di un panno in microfibra.

Fate una prima passata con abbondante acqua per togliere tutto lo sporco, sciacquate e strizzate poi bene la spugna o il panno, ripassatelo e infine asciugate con lo straccio in cotone!

Limone

Per pulizie approfondite anche il limone è un ottimo rimedio che di solito si preferisce all’aceto per il suo odore inebriante.

Se preferite, quindi, ottenere vetri profumati oltre che puliti, vi basta mettere il succo filtrato di due limoni in una ciotola con acqua tiepida.

Per intensificare l’odore potete anche lasciare le bucce di limone all’interno della ciotola.

Il procedimento per pulire i vetri è lo stesso di quello sopra indicato con l’aceto, dunque servitevi di un panno in microfibra o di una spugna morbida per lavare e usate lo straccio in cotone per asciugare.

Avvertenze

Vi ricordo di provare i metodi prima in un angolino nascosto al fine di non danneggiare i vetri.