Come recuperare la Lingua di Suocera che ha fatto le Foglie Gialle dopo le vacanze

146
sansevieria-ingiallita

Il rientro dalle vacanze è sempre un po’ traumatico, ma può esserlo ancora di più se, al rientro, ti accorgi che alcune delle tue piante non stanno come le avevi lasciate.

Questo può accadere anche a piante che non sospettavi potessero essere così fragili, come la Sansevieria, meglio conosciuta come Lingua di Suocera. Questa pianta, famosa per la sua resistenza, può comunque soffrire se l’hai abbandonata o trascurata a lungo quando eri in vacanza.

Uno dei sintomi più comuni è l’ingiallimento delle foglie o parti di esse: un dettaglio che sembra insignificante, ma che può essere l’inizio di un più severo appassimento. Ecco perché è importante adottare subito una serie di comportamenti che aiuteranno la tua lingua di suocera a riprendersi. Vediamo insieme quali sono.

Cura le bruciature

Se la tua lingua di suocera presenta foglie con strisce giallognole solo su una lato o comunque non uniformi, il problema può essere dovuto a un’eccesiva esposizione solare.

Pur essendo una pianta grassa abbastanza resistente, i raggi di luce diretta solare, quando le temperature si aggirano intorno ai 30 °C, possono bruciare parti della pianta.

Il problema si presenta molto spesso proprio quando lasci la pianta da sola mentre sei via per le vacanze, non accorgendoti che il sole la sta bruciacchiando.

Oltre ad evitare di esporre la pianta alla luce diretta solare, puoi lenire le bruciature passandoci sopra un miscuglio di acqua (500 ml) e sapone di Marsiglia (30 grammi in scaglie) aiutandoti con un batuffolo di cotone imbevuto.

N.B: se le foglie sono troppo rovinate e iniziano a scurire o marcire, staccale immediatamente per evitare che danneggino il resto della pianta.

Per tenere le meravigliose foglie di questa pianta sempre sane e rigogliose, puliscile in questo modo.

Sposta la pianta

Come abbiamo detto, le foglie della lingua di suocera possono essere state ingiallite a causa dei raggi diretti del sole. A contribuire, però, può essere stato anche l’eccessivo calore.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dopo le vacanze, quando le temperature tenderanno pian piano ad abbassarsi, l’ideale è spostare questa pianta. Se la tenevi all’esterno, in giardino o in balcone, ora puoi portarla in casa, mettendola in un luogo dove ci sia luce indiretta e temperature costanti.

Questa, infatti, è una classica pianta da interni: tenendola più riparata, vedrai le sue foglie tornare ad assumere un colore verde e un aspetto sano.

Se la tua pianta è di modeste dimensioni, falla crescere seguendo questi consigli.

Ammorbidisci il terreno

A volte, le foglie ingiallite della tua Sansevieria sono causate da problemi di assorbimento d’acqua. Si tratta di ipotesi causate da scarse innaffiature nonostante il caldo e l’afa.

Una volta tornato dalle vacanze, puoi provare a rimediare ammorbidendo un po’ il terreno in modo che risulti più propenso all’assorbimento dell’acqua e a nutrire le radici della pianta.

Fallo bagnandolo in modo uniforme, magari immergendo la pianta con tutto il vaso in una bacinella piena d’acqua e tenendola così per circa 15-20 minuti: attraverso i fori di drenaggio il terreno può assorbire l’acqua e ammorbidirsi.

Quando le temperature sono ancora molto alte, segui questi suggerimenti di cura.

Attenzione: se, nonostante le attenzioni, la tua Sansevieria continua a presentare segni di sofferenza, chiedi consiglio a un professionista.

Controlla i germogli laterali

Se hai lasciato la lingua di suocera all’esterno, in un luogo dove le temperature erano mediamente abbastanza alte, la pianta può essere stata esposta a un ambiente favorevole alla moltiplicazione.

Controllate se intorno alla pianta madre, in basso sul terriccio, sono spuntati o stanno spuntando dei polloni, ossia dei piccoli germogli. Questi sono delle piante figlie che possono essere separate dalla pianta madre, interrate in un altro vaso fino a diventare vere e proprie nuove piantine.

Quando si lasciano nel vaso della pianta madre, possono crescere soffocandosi a vicenda, indebolendo la pianta e ingiallendo le foglie. Importante, quindi, è controllare sempre la loro presenza e, nel caso, staccarli e rinvasarli altrove.

In questo articolo puoi trovare altri consigli di cura e moltiplicazione della Sansevieria.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".