Non tutti lo sanno ma basta una Bottiglia per sturare gli scarichi intasati

8784
liberare-scarico-bottiglia

Il lavandino, si sa, con il passare del tempo tende ad intasarsi a causa dei residui di cibo, di capelli, di detersivo o di altre sostanze che restano incastrate.

Come conseguenza, ci ritroviamo non solo una maggiore difficoltà dell’acqua di scorrere, ma anche odori per niente piacevoli, i quali tendono a diffondersi per tutta la casa!

Ma la bella notizia è che vi basterà solo una bottiglia per sturare gli scarichi in maniera facile e veloce e per liberarlo da sporco e cattivi odori! Vediamo insieme come fare!

Procedimento

Il trucchetto della bottiglia per sturare il lavandino è davvero molto semplice da provare, in quanto vi basterà combinare più ingredienti insieme in grado di disincrostare e il gioco è fatto! Munitevi, quindi, di:

  • una bottiglia di plastica
  • 2 bicchieri di aceto bianco
  • 1 tazza di sale grosso
  • 1 tazza di bicarbonato

Iniziate, quindi, con il versare il sale nella bottiglia di plastica da riciclare, servendovi di un imbuto, dopodiché aggiungete anche il bicarbonato e l’aceto bianco un po’ alla volta per evitare che possa frizzare troppo.

A questo punto, richiudete la bottiglia con il tappo e iniziate ad agitarla in modo da amalgamare tutti gli ingredienti tra loro e ottenere un mix super efficace!

Infine, non vi resta che versare il composto così ottenuto nel lavandino da sturare e lasciarlo agire per un po’: noterete che avverrà una reazione chimica in grado di sturarlo e di rimuovere tutto lo sporco e il calcare che avranno provocato l’ostruzione!

Terminata la reazione, lasciate agire ancora per un po’(per circa mezz’oretta), così da eliminare gli ultimi residui. Infine, aprite il rubinetto e voilà: il flusso dell’acqua sarà ripristinato e addio cattivi odori!

Perché funziona

Questo stura-lavandino fai da te risulta essere molto efficace grazie alle proprietà degli ingredienti di base. Se da una parte, infatti, l’aceto bianco ha proprietà anticalcare e disincrostanti, il bicarbonato, invece, è ottimo perché l’azione abrasiva che possiede riesce a portare via anche lo sporco più ostinato in poco tempo.

Infine, non da sottovalutare è il sale, il quale vanta anch’esso un forte potere anticalcare! Non a caso, infatti, viene utilizzato anche per liberare la lavatrice da sporco e calcare!

Altri rimedi casalinghi per sturare il lavello

I trucchetti per sturare il lavello, però, non sono finiti qua! Ci sono altri ingredienti da dispensa o, in ogni caso, facili da reperire in grado di venire in vostro soccorso in questi casi! Vediamoli insieme.

Acido citrico

Innanzitutto, l’acido citrico, un ingrediente più ecologico rispetto all’aceto pur vantando le sue stesse proprietà: anticalcare, disgorgante e detergente. Vi ricordiamo, infatti, che è in grado di pulire a fondo gli elettrodomestici senza ricorrere a prodotti chimici!

Diluite, quindi, 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua tiepida e, nel frattempo, versate nello scarico del lavandino 250 grammi di bicarbonato. A questo punto, attendete qualche secondo, poi versate l’acido citrico sciolto nell’acqua.

Lasciate che avvenga la reazione meccanica effervescente tra i due ingredienti e, infine, versate un pentolino di acqua molto calda per liberare maggiormente lo scarico da tutti i residui.

N.B Fate attenzione quando maneggiate il pentolino con acqua molto calda.

Sale e bicarbonato

Il bicarbonato, però, può essere combinato anche con il sale, in quanto insieme danno vita a un binomio perfetto per sturare i lavandini intasati!

Versate, quindi, 200 grammi di bicarbonato e 200 grammi di sale nel canale di scolo del lavabo, dopodiché, versate una pentola di acqua bollente lentamente nello scarico e lasciate agire.

Ecco un video con questo ed altri procedimento per liberare gli scarichi intasati.

Lievito di birra

Certo, vi potrà sembrare un trucchetto piuttosto strambo, eppure sembra che sia molto efficace. Di cosa parliamo? Del lievito di birra, il quale non solo sarà in grado di sturare il lavandino ma anche di eliminare gli odori sgradevoli dovuti all’intasamento.

Tutto ciò che dovrete fare è far sciogliere un cubetto di lievito di birra in un pentolino contenente 200 ml di acqua bollente e versare, poi, la soluzione così ottenuta nello scarico. Lasciatela agire per tutta la notte, dopodiché risciacquate e il gioco è fatto!

Avvertenze

Ricordiamo che in caso di guasti sempre meglio chiedere un parere di un tecnico. Fate molta attenzione quando maneggiate acqua bollente.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.