Come togliere completamente gli Aloni sotto le Ascelle delle camicie bianche e colorate?

895
aloni-camicie-ascelle

Per quanto le camicie siano un indumento versatile, da poter indossare in tutti i contesti per essere sempre impeccabili, sono molto delicate e necessitano di una certa attenzione quando le laviamo.

Soprattutto, poi, quando presentano aloni nella zona sub ascellare, magari dovuti al sudore o all’utilizzo del deodorante, sembra davvero difficile capire come trattarle per non rovinarle.

Che siano bianche o colorate, però, abbiamo noi le soluzioni per voi! Oggi, infatti, vedremo insieme come togliere gli aloni sotto le ascelle delle camicie utilizzando solo rimedi casalinghi e naturali!

Per le camicie colorate

Prima di passare a vedere come togliere gli aloni gialli dalle camicie bianche o chiare, vediamo come togliere queste tanto odiate macchie dalla zona ascellare delle camicie colorate, le quali sono più delicate perché potrebbero scolorirsi con i rimedi sbagliati!

Aceto bianco

Il primo ingrediente che vi proponiamo è l’aceto, noto per le sue proprietà pulenti molto efficaci e per la sua capacità di ravvivare i colori vivaci dei vostri capi scuri.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è riempire una bacinella di acqua fredda e versare al suo interno un bicchiere di aceto bianco. Dopodiché, immergete l’indumento in ammollo per circa un’ora e utilizzate uno spazzolino per strofinare nella zona delle ascelle.Infine, risciacquate e procedete al consueto lavaggio: addio aloni dalle vostre camicie colorate!

Bicarbonato

Come l’aceto, anche il bicarbonato è in grado di smacchiare e rimuovere gli aloni dai vostri indumenti senza sbiadirli. In questo caso, quindi, vi consigliamo di aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato in una bacinella contenente acqua fredda e immergere, poi, le camicie al suo interno.

Lasciatele in ammollo per circa 10 minuti, dopodiché strofinate delicatamente nella zona interessata con uno spazzolino. Se le macchie si rivelano molto ostinate, potete anche mescolare bicarbonato con acqua a filo fino ad ottenere una sorta di pasta da applicare direttamente sulla macchia e strofinare delicatamente. A questo punto, procedete con il lavaggio in lavatrice o a mano e il gioco è fatto!

Sale

Un altro ingrediente che sicuramente avrete in dispensa che anche può venire in vostro soccorso in questi casi è il sale, il quale è in grado di assorbire l’unto e risulta essere efficace, quindi, soprattutto per eliminare gli aloni dovuti all’utilizzo del deodorante.

Inumidite, quindi, la zona sub ascellare con un po’ d’acqua, in modo che possa assorbire bene il sale e applicate, poi, un po’ di sale q.b sull’alone. Dopodiché, lasciatelo agire per qualche minuto, e risciacquate in modo da eliminare il sale. Procedete con il comune lavaggio e noterete che l’alone sarà solo un brutto ricordo!

Alcol

Se la macchia è ancora lì, allora è il caso di passare a un rimedio più strong: l’alcol denaturato, il quale sebbene non sia propriamente naturale, ha un approccio totalmente ecologico.

Aggiungete, quindi, in una bacinella contenente acqua un bicchiere di alcol e un cucchiaio di bicarbonato di sodio, dopodiché immergete un pezzo di stoffa o un batuffolo di cotone nel composto e strofinatelo sulla macchia.

Lasciate agire per circa un’ora e poi lavate in lavatrice seguendo le indicazioni riportate sull’etichetta di lavaggio.

Per le camicie bianche

Una volta visto come togliere gli aloni sulle vostre camicie colorate, passiamo, invece, a vedere come rimuoverli dalle camicie bianche. Solitamente, in questo caso si presentano sottoforma di macchie gialle sotto le ascelle.

Succo di limone

Innanzitutto, vi consigliamo di utilizzare il limone, l’agrume noto a partire dalle nostre nonne per la sua funzione sbiancante! Infatti, è considerato una manna dal cielo per conferire agli indumenti il candore originario!

Tutto ciò che dovrete fare è spalmare un po’ di succo di limone direttamente sulla macchia gialla o strofinare mezzo limone sulla zona interessata e lasciare asciugare.

Dopodiché, procedete con il lavaggio in lavatrice, preferibilmente a temperature alte, così da rimuovere l’alone definitivamente.

Carbonato di sodio

Oltre al bicarbonato, c’è un ingrediente “cugino”, molto efficace quando si tratta di sbiancare e sgrassare. Di cosa parliamo? Del carbonato di sodio, noto anche come soda solvay!

Realizzate, quindi, una sorta di pasta mescolando due cucchiai di carbonato di sodio con un po’ di acqua a filo. Dopodiché, versate il composto sull’area ascellare dell’indumento e strofinate delicatamente con un vecchio spazzolino da denti.

Lasciate, poi, in posa il tutto per circa 20 minuti e, infine, risciacquate abbondantemente con acqua fredda e procedete al lavaggio dell’indumento.

Attenzione: Non utilizzate il carbonato di sodio per tessuti delicati o tessuti in lana.

Dentifricio

Se avete sempre pensato al dentifricio come a un prodotto in grado solo di sbiancare i vostri denti, vi sbagliate di grosso, in quanto è considerato un’ottima soluzione per rimuovere gli aloni gialli dalle vostre maglie.

Applicatene, quindi, un po’ sulla macchia da trattare e strofinate con uno spazzolino da denti o una spazzola a setole. Dopodiché, procedete con il lavaggio in lavatrice o a mano.

Acqua ossigenata

Infine, vediamo un rimedio più strong da provare in caso di macchie molto ostinate: l’acqua ossigenata! Quindi, applicate direttamente un po’ di acqua ossigenata sull’alone e lasciate asciugare. Dopodiché, risciacquate con acqua tiepida più volte finché la macchia non si sarà sbiadita.

A questo punto procedete sempre con il lavaggio in lavatrice ricordando di lavare solo capi bianchi o chiarissimi.

Attenzione! Questo metodo è indicato solo per i panni bianchi. Inoltre vi ricordiamo di usare l’acqua ossigenata a 10 volumi.

Avvertenze

Vi ricordiamo di leggere sempre le indicazioni fornite dalle etichette prima di iniziare con il lavaggio.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.