Con il Trucco della Mela togli subito i Cattivi Odori dal Forno dopo che l’hai usato!

179
come-togliere-cattivi-odori-forno

Il forno è un elettrodomestico che utilizziamo molto spesso per cucinare ogni tipo di piatto, dai primi ai dolci più elaborati e particolari.

Talvolta, però, può capitare che quando cuociamo pietanze dagli odori particolarmente pungenti o forti, questi restano impregnati nel forno.

Infatti, quando spegniamo l’elettrodomestico a fine cottura, bisognerebbe tenerlo sempre un po’ aperto per far fuoriuscire tutti i vari odori.

Ma non è l’unica soluzione da prendere, vediamo come togliere i cattivi odori dal forno dopo averlo usato!

Mela

Oltre a servirci degli agrumi per togliere i cattivi odori dal forno, possiamo usare anche una mela!

Il procedimento è molto simile a quello sopra descritto. Dovrete semplicemente tagliare una mela a fette e posizionarle su una teglia ricoperta da carta forno.

Successivamente mettete la teglia nel forno e accendete ad una temperatura di 180 gradi. Fate passare circa 15 minuti e spegnete l’elettrodomestico.

Vedrete che dopo non ci sarà alcuna puzza perché la mela avrà assorbito ogni odore!

Ma se vi dovesse mancare una mela in casa, vediamo altri trucchetti semplici per togliere i cattivi odori dal forno!

Pane raffermo e aceto

Il primo rimedio vi farà fare una sorta di viaggio nel tempo, in quanto non c’è una persona più grande d’età che non sappia questo vecchio trucchetto!

Tutto quello che vi servirà sarà un pezzo di pane raffermo e aceto.

Prima di iniziare, accendete il forno e fatelo preriscaldare per 15 minuti a 180 gradi, trascorso il tempo, spegnetelo.

Nel frattempo, imbevete per bene il pane con aceto di vino, aceto bianco o di mele, in base a quello che preferite di più. Ponete poi questo in una ciotola e mettetelo sotto al forno spento per un’intera notte.

Il mattino seguente, togliete la ciotola con il pane e lasciate lo sportello del forno aperto per un’ora, vedrete che dopo il forno sarà privo di cattivi odori!

Bucce di agrumi

Le bucce di agrumi sono molto efficaci in casi del genere perché hanno una grande capacità deodorante e profumante.

Per cui, potete non solo togliere la puzza, ma anche profumare il forno!

Quello che vi occorre fare è prendere una teglia e metterci sopra della carta forno, facendola aderire bene.

Successivamente posizionate sulla carta forno delle bucce di arancia o limone (potete usare anche tutti e due insieme).

Accendete il forno a 180 gradi e inserite la teglia, fate passare 20/25 minuti, il tempo necessario perché le bucce mangino i cattivi odori, dopodiché spegnete il forno.

Vedrete che quando riaprirete il forno sprigionerà un profumo che si spargerà in tutta la casa!

Aceto

Tra le tante proprietà che l’aceto, c’è anche quella sgrassante e mangia-odori.

Infatti una tazzina di aceto viene usata anche in frigo per togliere tutte le puzze dei cibi che rilasciano più odori.

Tutto quello che dovrete fare è preparare una miscela con 200 ml di aceto e 500 ml d’acqua, versatela in un vaporizzatore e spruzzatela su tutte le pareti interne del forno, anche sulle griglie e sul vetro.

Lasciate agire per circa 2 ore, in modo che l’aceto possa agire efficacemente, dopodiché usate una spugnetta per togliere eventuali macchie di sporco e risciacquate per bene con un panno in microfibra.

N.B. Potete usare lo stesso procedimento anche sostituendo l’aceto con il limone!

Bicarbonato

In ultimo non poteva mancare il bicarbonato, alleato fidato e assoluto delle pulizie in casa.

Oltretutto, il bicarbonato un vero e proprio mangia-odori naturale e, così come l’aceto, viene usato anche in frigo e in altri ambienti per eliminare le puzze.

Per usarlo, vi consiglio di creare una pasta densa con bicarbonato (regolatevi con le quantità in base alla grandezza del forno) e acqua a filo.

La consistenza dev’essere quella di un gel. Spargete il composto su tutte le pareti del forno e lasciate agire per 5 minuti, dopodiché lavate a fondo il forno e addio ai cattivi odori!

Avvertenze

Quando si tratta di lavare il forno, assicuratevi sempre che questo sia spento per non rischiare di scottarvi e pulire in sicurezza.