Come togliere le Ditate e gli Aloni dai mobili della cucina con un solo Rimedio naturale

186
ditate-mobili-cucina

La cucina, purtroppo, è soggetta alla formazione dei vapori dovuti alla preparazione dei pasti, i quali rendono opachi e pieni di aloni i nostri mobili.

Per non parlare, poi, del fatto che tendiamo continuamente ad aprire le ante dei nostri pensili per prendere i vari ingredienti. Insomma, che sia per una ragione o per l’altra, avere i mobili della cucina lucidi e puliti potrebbe essere davvero difficile.

Ma non per noi! Oggi, infatti, vedremo insieme come usare alcuni ingredienti casalinghi e naturali in modo da togliere le ditate e gli aloni dai mobili della cucina in maniera facile e veloce!

Bicarbonato di sodio

Un primo rimedio consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio, un ingrediente noto per la sua proprietà pulente, sgrassante e per il suo effetto delicatamente abrasivo che riesce a rimuovere il grasso incrostato.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare un po’ di acqua in una ciotola e aggiungere, poi, il bicarbonato fino ad ottenere un composto liquido. Dopodiché, immergete un panno pulito e morbido nella soluzione così ottenuta, strizzatelo per rimuovere l’acqua in eccesso e passatelo sulla superficie dell’anta più volte fino a rimuovere lo sporco, gli aloni e le ditate.

Infine, utilizzate un panno pulito per asciugare. Se volete evitare gli sprechi, potete anche far sciogliere 40 grammi di bicarbonato in mezzo litro di acqua e versare il tutto in uno spruzzino che potete utilizzare all’occorrenza!

Aceto di vino bianco

Un altro ingrediente da dispensa che può venire in vostro soccorso in questi casi è l’aceto, il quale vanta forti proprietà pulenti, sgrassanti e lucidanti! In un secchio contenente 500 ml di acqua tiepida, quindi, aggiungete metà bicchiere di aceto e immergete, poi, all’interno della soluzione così ottenuta un panno morbido. 

A questo punto, passatelo sulle ante dei vostri mobili in cucina, strofinate delicatamente e risciacquate con un panno umido pulito.

N.B L’aceto non deve essere utilizzato sulle superfici in marmo o pietra naturale, poiché potrebbe opacizzarle. Evitatelo anche per il legno verniciato e lucido e il laminato.

Sapone di Marsiglia

Dopo il bicarbonato e l’aceto, come poteva mancare all’appello il sapone di Marsiglia il quale vanta una proprietà pulente molto delicata tale da poter essere utilizzata praticamente su ogni superficie?

Versate, quindi, qualche scaglia o alcuni misurini di sapone di Marsiglia liquido in acqua calda e utilizzate, poi, la miscela per lavare i mobili della vostra cucina. Infine, risciacquate con acqua tiepida e il gioco è fatto!

Sapone Giallo

Oltre al sapone di Marsiglia, però, anche il sapone giallo può venire in vostro soccorso in caso di mobili della cucina sporchi e pieni di aloni e ditate! Vi ricordiamo, infatti, che questo ingrediente è molto efficace anche per pulire il piano cottura incrostato e renderlo lucido a specchio!

Tagliate, quindi, un cubetto di questo sapone e scioglietelo nella vasca del lavandino riempita d’acqua. Dopodiché, immergete un panno in microfibra e passatelo sulle ante dei vostri mobili.

Se volete rendere questo rimedio ancora più valido, potete aggiungere anche 1 cucchiaio di bicarbonato alla miscela: i vostri mobili saranno come nuovi!

Limone

Ah il limone, l’agrume dalle proprietà tali da essere un vero alleato nella pulizia domestica ecologica! Come si sa, infatti, è in grado di sgrassare, lucidare e, soprattutto, di conferire un profumo di fresco alle superfici e agli ambienti. Non a caso, è utilizzato per eliminare i cattivi odori in bagno!

Tagliate, quindi, un limone a metà, dopodiché immergetelo in un po’ di bicarbonato e aspettate che il bicarbonato si ammorbidisca. A questo punto, passate la spugnetta sull’anta del mobile e…i vostri mobili saranno super puliti! Oltre a lucidare, questo rimedio aiuterà anche rimuovere le macchie gialle!

Brillantante fai da te

E ora, vediamo insieme come realizzare un brillantante fai da te per conferire lucentezza ai mobili della cucina che hanno perso la loro bellezza! Tutto ciò che vi serve è:

  • 30 ml di acqua fredda
  • 30 ml di olio di mandorle dolci

Mescolate, quindi, gli ingredienti in una ciotola, dopodiché immergete al suo interno un panno in cotone bianco e passatelo sull’anta del vostro mobile. Infine, lasciate asciugare e…i vostri mobili della cucina vi sembreranno come nuovi!

Attenzione! Questo rimedio è adatto solo per la superficie esterna delle ante.

Se avete ante laccate

Per chi ha, invece, mobili con ante laccate, abbiamo un trucchetto efficace che fa per voi e che le renderà pulite e lucide in un batter d’occhio! Vi basterà mescolare la fecola di patate o l’amido di mais in acqua tiepida fino ad ottenere una crema sottile e inumidire, poi, il panno nel composto così ottenuto.

Dopodiché, strizzatelo per rimuovere la soluzione in eccesso, passatelo sulla superficie e asciugate con un altro panno asciutto.

Avvertenze

Ricordiamo d assicurarvi di poter utilizzare i metodi indicati sulle superfici della cucina, al fine di non rovinarle. Perciò, provate sempre prima in un angolino nascosto.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.