Come Togliere le Macchie dai Piumoni e farli tornare come Nuovi

437
macchie-piumoni

I piumoni, in inverno, sono i nostri alleati preferiti durante la notte in quanto ci permettono di ripararci dal freddo e di rifugiarci nel tepore del nostro letto.

Peccato, però, che con il passare del tempo tendano ad ingiallirsi e a presentare delle macchie che li fanno sembrare vecchi e sporchi. Così pensiamo che l’unica soluzione sia quella di portarli in lavanderia, ma sappiate che non è così!

Oggi, infatti, vedremo insieme come togliere le macchie dai piumoni e farli tornare come nuovi con questi trucchetti naturali e casalinghi!

Bicarbonato di sodio

Quando si parla di ingredienti da dispensa in grado di smacchiare e sbiancare non si può non menzionare il tanto noto bicarbonato di sodio, usato a partire dalle nostre nonne per avere un bucato sempre al top.

Versate, quindi, alcuni cucchiai di bicarbonato in una ciotola, dopodiché aggiungete l’acqua a filo fino ad ottenere una sorta di composto pastoso. A questo punto, applicatelo sulla macchia presente sul piumone, strofinate delicatamente con un vecchio spazzolino da denti e lasciate agire per circa mezz’ora.

Infine, procedete con il lavaggio del vostro piumone così come fate di solito: sarà come nuovo! 

N.B Vi ricordiamo di non strofinare troppo perché il potere leggermente abrasivo del bicarbonato potrebbe danneggiare il tessuto.

Percarbonato di sodio

In alternativa al bicarbonato, potete anche usare un ingrediente “cugino”: il percarbonato di sodio, il quale è in grado di sbiancare il bucato senza ricorrere alla candeggina.

Cospargete, quindi, la macchia con un cucchiaino di percarbonato e inumidite la zona con un po’ di acqua calda fino a formare una sorta di pasta. Dopodiché, fate agire per circa 15/20 minuti prima di procedere al risciacquo e al lavaggio del vostro piumone.

Vi ricordiamo di aggiungere acqua molto calda, poiché la funzione candeggiante del percarbonato si attiva solo con temperature medio-alte.

N.B Non confondetelo con il perborato, che presenta livelli di tossicità per l’ambiente. Evitate il percarbonato per i capi più delicati e in particolare per lana e seta.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Aceto bianco

Dopo il bicarbonato e il percarbonato, come poteva mancare all’appello l’aceto? Oltre a smacchiare e sbiancare, infatti, questo ingrediente è in grado anche di ravvivare i colori sbiaditi dei vostri capi!

Vi basterà, quindi, mescolare quantità uguali di aceto e di acqua e travasare, poi, questa miscela in un flacone con vaporizzatore. Dopodiché, spruzzatela sulle macchie presenti sul piumone e fate agire per circa un’ora. Infine, non vi resta che risciacquare e procedere con il lavaggio a mano o in lavatrice.

Succo di limone

Ma quanto è efficace il limone nella pulizia domestica ecologica? Tantissimo! Vi ricordiamo, infatti, che vanta una proprietà sbiancante in grado di conferire ai capi il candore originario! Come se non bastasse, poi, emana anche un profumo inebriante tutto naturale!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare il bicarbonato sulla macchia gialla presente sul piumone e versarci sopra, poi, il succo di limone. A questo punto, fate agire e strofinate delicatamente con uno spazzolino da denti o una spazzola. Infine, procedete con il lavaggio. Il vostro piumone sarà bianco come appena comprato!!

N.B Vi ricordiamo di utilizzare il succo di limone solo su piumoni bianchi o chiari a causa della sua funzione altamente sbiancante.

Acqua ossigenata

Infine vediamo un ultimo trucchetto da provare solo in caso di macchie ostinate sui piumoni bianchi. Di cosa stiamo parlando? Dell’acqua ossigenata!

In questo caso, quindi, dovrete immergere un batuffolo di ovatta oppure un dischetto di cotone nell’acqua ossigenata e tamponarlo direttamente sulla macchia senza strofinare. A questo punto, fate asciugare il tempo necessario e voilà: l’alone giallo sarà solo un brutto ricordo!

N.B Vi ricordiamo di utilizzare sempre l’acqua ossigenata al 3% (ovvero a 10 volumi). Volumi più alti potrebbero provocare irritazioni sulla pelle. Non usate l’acqua ossigenata in caso di piumoni colorati perché potreste scolorirli.

Come lavarli

Finora abbiamo visto come togliere le macchie dai piumoni. Ora, invece, vedremo come procedere con il loro lavaggio. Iniziamo col dire che possono essere lavati sia a mano che in lavatrice.

In caso di lavaggio a mano, riempite la vasca da bagno con acqua tiepida, aggiungete al suo interno il succo di due limoni grandi e 3 cucchiai di sale grosso e immergete, poi, il piumone in ammollo per circa 30 minuti. Dopodiché risciacquatelo e stendetelo all’aria aperta in orizzontale, evitando la luce diretta dei raggi solari altrimenti si potrebbe ingiallire.

Per il lavaggio in lavatrice, invece, (se avete una lavatrice molto capiente e il vostro piumone ve lo permette), versate una tazzina d’aceto nella vaschetta del detersivo, aggiungete 5 gocce d’olio essenziale e impostate un ciclo di lavaggio per capi delicati con una temperatura mai superiore ai 30 gradi. E voilà: i vostri piumoni saranno come nuovi!

Avvertenze

È di fondamentale importanza che leggiate accuratamente le etichette di lavaggio prima di provare i rimedi indicati.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.