Come togliere la Muffa in tutta la Casa e non farla ritornare

100
muffa-in-casa-rimedi

Di frequente si pensa che per togliere in modo definitivo e completo lo sporco in casa bisogna usare i detersivi più aggressivi possibile.

La verità è che ci sono delle soluzioni cui a volte non prestiamo attenzione, ma che abbiamo proprio sotto agli occhi senza accorgercene!

Un esempio del genere è dato dalla muffa, ormai acerrima nemica in casa che si instaura soprattutto negli ambienti più umidi.

Scopriamo insieme tutti i rimedi più efficaci per toglierla senza usare detersivi e senza farla tornare!

Acqua ossigenata

L’acqua ossigenata è l’elemento che riesce a liberarci dal pensiero incessante della muffa, soprattutto quando non riusciamo a trovare una soluzione efficace.

Anche se può sembrare una soluzione strana in quanto l’acqua ossigenata non ha lo scopo principale delle pulizie, c’è da dire che usarla non delude mai!

Dovrete metterla su un panno in microfibra o sull’ovatta e tamponare le zone interessate lasciandola agire per almeno una paio d’ore.

Trascorso questo tempo, andate a togliere i residui di muffa con una spugnetta o con uno spazzolino e addio sporco!

Usate l’acqua ossigenata a 10 volumi ed evitatela sui muri a meno che non siano bianchi.

Ecco un altro esempio con l’acqua ossigenata per togliere la muffa dagli angoli delle finestre:

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Aceto

L’aceto, che è sempre a portata di mano, è proprio quello che serve quando ci si ritrova una casa con la muffa.

Che sia in bagno, in cucina, sui muri o nei mobili, dona sempre l’efficacia attesa ed è per questo che non si può rinunciare ad averlo!

Dovrete inumidire un panno in microfibra con l’aceto e poggiarlo sulle zone della casa più delicate come muri o mobili, dopo che avrà agito per 30 minuti, sciacquate via i residui.

Per altri posti come il bagno o la cucina, vaporizzate l’aceto sulla muffa e attendete 1 ora in modo che si possa ammorbidire lo sporco, poi risciacquate.

Acido citrico

Sempre più un alleato è anche l’acido citrico, disincrostante naturale fantastico in ogni zona della casa.

Il suo potere pulente si vede particolarmente quando c’è da mandare via il calcare e la muffa, quindi perché non usarlo?

Sciogliete 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e trasferite tutto in un flacone spray. Spuzzate sulle parti con la muffa (tranne sul muro, dove bisogna tamponare) e lasciate che agisca per circa 3 ore.

Dovrete poi strofinare con lo spazzolino o con la spugnetta e la muffa diventerà solo un lontano ricordo!

Bicarbonato

Quando si legge il bicarbonato tra i rimedi ci si chiede “ma allora è efficace proprio in tutto?”.

Ebbene sì, il bicarbonato è adatto ad ogni tipo di macchia, anche quelle formate dalla muffa in casa e vi spiego subito come potete usarlo.

Sulle superfici delicate come muri ecc dovrete riempire una ciotola con acqua tiepida e 1 cucchiaio colmo di bicarbonato, usate il composto tamponando sulla muffa con un panno.

In tutti gli altri posti fate una pasta densa con quanto basta di bicarbonato e acqua a filo fino ad ottenere la consistenza di un gel.

Usate sullo spazzolino per strofinare via lo sporco e godetevi il risultato!

Sapone di Marsiglia

Oltre a togliere la muffa desiderate spargere anche un bel profumo? Non dovrete far altro che scegliere il sapone di Marsiglia!

Tante sono le sue qualità e 2 cucchiai delle sue scaglie possono mandare via la muffa in modo semplice e veloce.

Sciogliete le scaglie a bagnomaria, unitele ad 1 cucchiaio di bicarbonato e utilizzate il composto ottenuto per ammorbidire la macchia muffa e raschiarla via con lo spazzolino.

Addio sporco!

Avvertenze

Ricordiamo di provare i rimedi prima in angoli non visibili.