Come togliere Muffa dalla Guarnizione della Doccia

2060
guarnizione-doccia-con-muffa

Il bagno, si sa, è un ambiente soggetto a vari problemi, tra cui i cattivi odori, l’umidità e la muffa. Per non parlare, poi, della doccia, continuamente esposta all’acqua.

Un punto particolarmente esposto alla formazione della muffa è la guarnizione in silicone del box doccia, il quale tende addirittura ad annerirsi.

Quindi, come fare? A tal proposito, oggi vedremo insieme alcuni ingredienti casalinghi e naturali per dire addio alla muffa dalla guarnizione della doccia e averla pulita come non mai!

Aceto

Il primo rimedio che vi consigliamo non poteva non essere l’aceto, noto a partire dalle nostre nonne per le sue proprietà pulenti, smacchianti e sgrassanti, molto utili nella pulizia domestica ecologica.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 3 parti di aceto e la restante parte di acqua in un flacone con spray e vaporizzare, poi, la miscela così ottenuta sul “nero” presente lungo la guarnizione del vostro box doccia.

A questo punto, lasciate agire per un po’, dopodiché, servendovi di un vecchio spazzolino da denti o una spugnetta non abrasiva, strofinate delicatamente. Infine, risciacquate e il gioco è fatto!

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico, un anticalcare naturale in grado di venire in vostro soccorso non solo per rimuovere la muffa dalla vostra doccia ma anche gli accumuli di calcare! Vi ricordiamo, infatti, che è utilizzato come trattamento cura-lavastoviglie!

Versate, quindi, 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua, dopodiché, versate il tutto in un vaporizzatore e spruzzate abbondantemente sulla muffa. Lasciate agire, poi rimuovete lo sporco con una spazzolina e risciacquate: la vostra doccia sarà come nuova!

Limone

Dopo l’aceto e l’acido citrico, come poteva mancare all’appello il tanto amato limone, l’agrume dalle molteplici proprietà? Come se non bastasse, poi, è in grado anche di infondere un profumo inebriante nel vostro bagno!

Ricavate, quindi, il succo di 1 limone e versatelo su un panno o su un batuffolo di ovatta. Dopodiché, appoggiate il batuffolo o il panno imbevuto lungo tutta la guarnizione o sui punti su cui è presente la macchia nera e fate agire per circa 1 ora. Infine, risciacquate con acqua e passate una spugnetta per togliere gli ultimi residui: la muffa sarà solo un brutto ricordo!

Bicarbonato e acqua ossigenata

Un altro rimedio da provare in caso di muffa ostinata che proprio non vuole andare via prevede l’utilizzo del bicarbonato e l’acqua ossigenata, la quale, sebbene non sia propriamente ecologica, ha comunque un approccio ecologico.

Versate, quindi, in un flacone con spray, una tazza con acqua ossigenata e due cucchiai di bicarbonato e agitatelo così da mescolare gli ingredienti. Per un effetto ancora più efficace, potete anche aggiungere qualche goccia di Tea tree oil.

Dopodiché, vaporizzate la miscela così ottenuta sulla guarnizione della doccia, lasciatela agire per un po’ e risciacquate. Ripetete l’operazione se necessario. Infine, passate un panno asciutto per eliminare i residui. Vi ricordiamo, inoltre, che l’acqua ossigenata può essere utilizzata anche per rimuovere la muffa dalle pareti!

Mix anti-muffa

La muffa sulla guarnizione della vostra doccia non è ancora andata via? Non temete perché abbiamo la soluzione che fa per voi: il mix anti-muffa, il quale coniuga le proprietà di più ingredienti dando vita a un prodotto davvero super efficace! Munitevi, quindi, di:

  • 400 ml d’acqua
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata
  • 1 cucchiaio di sale fino
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • ovatta q.b.

Vi basterà aggiungere il bicarbonato e il sale in un pentolino contenente l’acqua, portare il tutto ad ebollizione e aggiungere, poi, l’acqua ossigenata. A questo punto, aspettate che il composto diventi tiepido per non scottarvi e immergete, poi, completamente i batuffoli d’ovatta o i dischi di cotone nella soluzione.

Senza strizzarli, posizionateli lungo la zona dove c’è la muffa come a voler formare una sorta di barriera e lasciate agire per circa un’ora. Infine, spostate i batuffoli e risciacquate: la muffa sulla vostra doccia sarà solo un brutto ricordo!

Avvertenze

Vi ricordiamo di provare i rimedi descritti prima su angoli non visibili così da assicurarvi di non danneggiare la doccia. Se avete la doccia in marmo o in pietra naturale, non utilizzate l’aceto, il limone e l’acido citrico perché potreste corroderla.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.