Qual è il modo semplice e naturale per togliere la Muffa dalle pareti di casa?

369
come-togliere-muffa-pareti

Le macchie di muffa sui muri sono un vero problema in casa!

In primo luogo perché rappresentano un problema di base che sia l’umidità o altro, inoltre sono molto antiestetiche e quindi brutte da vedere.

Quando ne veniamo colpiti in casa, pensiamo sempre di dover ridipingere o di cambiare qualcosa, ma a volte possiamo provare semplicemente a rimuoverla. In che modo?

Oggi vediamo insieme come togliere la muffa dalle pareti in modo naturale!

Bicarbonato

Il primo metodo da usare in particolare per i muri bianchi è senz’altro quello con il bicarbonato.

Vi basterà sciogliere 2 cucchiai di prodotto in un litro d’acqua fino a farlo sciogliere completamente. Imbevete poi un panno in microfibra e iniziate a lavare le pareti.

Raccomando di essere estremamente cauti, non bisogna mai strofinare sulle macchie di muffa. Anzi, se ne avete la possibilità, lasciate il panno non troppo umido sulla muffa per un po’ di tempo e successivamente rimuovetela delicatamente.

Aceto

L’aceto è uno dei rimedi più potenti per togliere le macchie di muffa, in quanto riesce a sgrassare in maniera profonda.

Tutto quello che dovrete fare è mettere due bicchieri e mezzo d’aceto bianco di alcol in un litro e mezzo d’acqua.

Prendete poi una spugnetta, immergetela nella soluzione e passatela delicatamente sulla muffa. Lasciate agire per qualche ora, dopodiché passate alla rimozione e lavaggio completo del muro.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Se si tratta del muro in alto, potrebbe essere più difficile lavarlo, dunque per facilitarvi le cose, mettete la soluzione ottenuta in un contenitore spray e spruzzatela su tutta la macchia. Lasciate agire e dopo procedete con il lavaggio.

Succo di limone

Anche la proprietà pulente del succo di limone è molto utile in caso di muffa!

Dovrete soltanto prelevare il succo di mezzo limone e filtrarlo, dopodiché aggiungete due tazze d’acqua tiepida e usate la miscela per tamponare la macchia con una spugna non abrasiva.

Lasciate agire per qualche ora e dopo risciacquate per bene, vedrete che la macchia di muffa verrà via facilmente!

Acqua ossigenata

Per rimuovere la muffa dalle pareti, infine, potete usare anche l’acqua ossigenata!

Vi ricordo che è opportuno adoperare sempre quella per uso domestico, ossia a 10 volumi (al 3%).

Potete mettere un po’ d’acqua ossigenata direttamente su un panno in microfibra e tamponare sulla macchia di muffa.

Se dovesse essere macchia molto piccola, potete usare anche solo dei dischetti di cotone o batuffoli di ovattatamponarli leggermente sulla muffa e lasciare agire per qualche ora.

Dopodiché rimuovete lo sporco con una spugna non abrasiva!

Per quali pareti è indicato questo metodo? Tale rimedio è efficace per i muri bianchi!

Come evitare la formazione di muffa

Vediamo qualche metodo utile su come evitare la formazione di muffa. È bene sapere che quando si parla di questo tipo di sporco, la responsabile principale è senz’altro l’umidità, quindi bisogna cercare di non diminuirne il tasso in casa.

Far arieggiare la stanza

Innanzitutto è importantissimo far arieggiare tutte le stanze della casa.

Se noi chiudiamo balconi e finestre, bloccando il passaggio dell’aria, sarà molto semplice agevolare la formazione di questo tipo di macchia.

Dunque, soprattutto al mattino, facciamo prendere aria a tutta la nostra abitazione, rigenerare l’aria è fondamentale per tante cose!

Deumidificatore

Come detto poco fa, è l’umidità il problema principale delle macchie di muffa.

Dunque, la prima cosa da fare per prevenirne la comparsa è usare un classico deumidificatore o farne uno tutto vostro!

Questo apparecchio assorbirà tutta l’umidità e rilascerà aria nuova, è una soluzione ideale in estate quando chiudiamo tutta la casa per accendere i condizionatori.

Riso

Se non siete in possesso di un deumidificatore, esistono rimedi naturali come il riso!

Quest’ingrediente, infatti, non è utile solo per preparare dei piatti prelibatissimi, esso assorbe l’acqua in maniera naturale.

Infatti quante volte è capitato di inserire nel riso un apparecchio elettronico che è cascato in acqua?

Dunque, posizionate delle ciotole con dentro riso crudo negli angoli di casa o nelle stanze che sapete sono più umide vi aiuterà tanto nella prevenzione delle macchie di muffa.

Sale

Il sale rappresenta una buona alternativa al riso, in quanto anche questo composto riesce ad assorbire l’acqua e in generale i liquidi.

Quindi, mettiamo sempre delle ciotole con sale fino o sale grosso (meglio se avete quest’ultimo) nelle zone interessate della casa.

Vedete con il tempo che questo metodo, insieme ad un’attenta pulizia dei muri e una buona circolazione dell’aria, non farà arrivare la muffa!

Avvertenze

Con la muffa bisogna usare estrema cautela. Quindi seguite questi rimedi ricordando sempre di non strofinare. Inoltre, se la macchia dovesse essere troppo grande, è necessario sentire il parere di un esperto.