Pulisci così gli Angoli dei Muri per togliere Polvere e Ragnatele

80
ragnatele-muri

Può capitare a tutte di scorgere negli angoli dei muri della propria casa delle ragnatele e di provare subito una sensazione di ribrezzo.

In realtà, però, accade più spesso di quanto pensiamo in quanto i ragni tendono a tessere le loro reti nei luoghi irraggiungibili, più difficili da pulire.

Ma non dovrete rassegnarvi alla loro presenza! Oggi, infatti, vedremo insieme come togliere le ragnatele dagli angoli dei muri e come prevenire anche la loro formazione!

Scopa

Il primo trucchetto per rimuovere le ragnatele consiste nell’utilizzare lo strumento di pulizia che utilizzate per rimuovere la polvere dai pavimenti: la scopa.

Quindi, munitevi di una scopa angolare e fissate, poi, un panno in microfibra con un elastico sulle sue setole. In alternativa, potete anche infilare 2 calzini vecchi di cotone. Dopodiché, passatela negli angoli, avendo cura di procedere dall’alto verso il basso, in modo da far cadere la ragnatela e lo sporco.

Se notate, poi, la presenza anche di un ragno, vi raccomandiamo di fare attenzione e di catturarlo con delicatezza evitando di schiacciarlo e macchiare il muro. Infine, raccogliete lo sporco dai pavimenti e il gioco è fatto: le ragnatele negli angoli dei vostri muri saranno solo un brutto ricordo!

N.B Se i vostri soffitti sono molto alti e necessitate di una scaletta, vi raccomandiamo di farvi aiutare in quest’operazione.

Piumino cattura polvere

Un altro strumento che potete utilizzare per togliere la ragnatela è il tanto noto piumino cattura polvere. Oltre a quelli in commercio, potete anche utilizzare un piumino fai da te realizzato con maglioni di lana che non utilizzate , in grado di attirare la polvere grazie all’azione elettrostatica che esercita.

Avvolgete, quindi, un vecchio maglione intorno a un bastone e fermatelo con un elastico o un nastro. Dopodiché, passate il piumino sugli angoli del muro, effettuando movimenti circolari così da intrappolare la ragnatela.

Infine, rimuovete ulteriori tracce di polvere accumulate negli angoli e sbattete il piumino fuori dalla finestra in modo da poter liberare eventualmente il ragno all’esterno.

Aspirapolvere

Infine, vediamo come utilizzare l’aspirapolvere, che sebbene possa risultare un rimedio scontato, è, però, molto efficace per pulire gli angoli dei soffitti e liberarli dalle ragnatele soprattutto se non volete avvicinarvi ai ragni.

Vi consigliamo, quindi, di applicare il beccuccio più adatto alla pulizia degli angoli e di aspirare, poi, tutto lo sporco, la polvere e le ragnatele che si sono formate.

Come prevenirle

Finora abbiamo visto come rimuovere le ragnatele e lo sporco dagli angoli dei muri. Ma come fare, invece, per prevenire la loro formazione? Vediamolo insieme!

Pulizia regolare

Come abbiamo già detto, i ragni amano tessere le ragnatele nei luoghi più difficili da raggiungere e, quindi, più difficili da pulire. Per questo, vi consigliamo di procedere spesso con la pulizia di questa parte della casa.

Ogni 15 giorni o massimo un mese, quindi, pulite gli angoli con un piumino anti-polvere e utilizzate anche uno spray con oli essenziali per prevenire l’arrivo dei ragni, i quali mal sopportano gli odori forti, soprattutto dell’eucalipto e della lavanda.

In un flacone con spray, quindi, aggiungete circa 10 gocce dell’olio essenziale scelto in mezzo litro d’acqua e spruzzate la miscela così ottenuta in tutti gli angoli del vostro soffitto o anche in altri luoghi dove avete trovato ragnatele recentemente: addio ragnatele! Questo spray, inoltre, aiuterà anche a diffondere un buon profumo in tutta la casa!

Odore di tabacco

C’è un antico rimedio in grado di tenere lontani i ragni e consiste nel diffondere per la casa l’odore di tabacco. Aggiungete, quindi, in una pentola contenente acqua un po’ di tabacco in polvere e portatela, poi, ad ebollizione.

A questo punto, lasciate bollire per altri 15/20 minuti, dopodiché lasciate raffreddare l’infuso, versatelo in un flacone con vaporizzatore e spruzzatelo direttamente negli angoli del soffitto.

Vi consigliamo di ripetere quest’operazione periodicamente in modo tale che l’odore del tabacco sia sempre così intenso da tenere lontani i ragni.

Piante repellenti

Infine, vediamo come sfruttare l’azione repellente naturale di alcune piante contro i ragni.

Tra queste ricordiamo, le piante molto profumate, come quella di lavanda, di menta, di basilico, di aglio, di limone e di timo. Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mettere queste piantine in giro per la casa o vicino le finestre e i ragni faranno retromarcia!

Avvertenze

Durante quest’operazione di pulizia, fate attenzione a non venire a contatto con i ragni se siete soggetti allergici. Fatevi aiutare nella pulizia degli angoli dei muri del soffitto.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.