Come togliere schizzi d’Olio da muri e piastrelle della Cucina?

405
come-togliere-schizzi-olio-cucina

Siete ai fornelli, preparando le vostre prelibatezze culinarie ed ecco che partono gli schizzi di olio che rendono la vostra cucina un vero e proprio campo di battaglia!

Il problema principale, però, è che talvolta questi schizzi non solo vanno a macchiare le piastrelle ma arrivano anche dritti sui muri e, a questo punto, la paura è quella di non poterli più togliere!

Ma, per fortuna, non è così! Oggi, infatti, vedremo insieme alcuni trucchetti e rimedi per togliere gli schizzi di olio dai muri della cucina in maniera facile e veloce!

Bicarbonato

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare un ingrediente noto a partire dalle nostre nonne per le sue proprietà assorbenti: il bicarbonato!

Mescolate, quindi, bicarbonato e acqua fino ad ottenere una sorta di pasta e, con una spugnetta non abrasiva, applicate questo composto direttamente sulla macchia.

Sfregatelo delicatamente, senza rovinare la parete e lasciate agire per qualche minuto, dopodiché rimuovetelo, asciugate la superficie con un panno pulito e lasciate asciugare. E addio macchia di olio!

Sale

Un altro ingrediente molto efficace è il sale, in grado di assorbire le macchie di unto sulle vostre pareti. Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è spargere il sale sulla macchia e lasciarlo agire per circa un’oretta.

In caso il sale non aderisca bene sulla macchia, potete mescolarlo con un po’ di acqua fino a formare un composto “appiccicoso”. Infine, rimuovete il sale con un panno umido e il gioco è fatto!

Farina

Come il sale e il bicarbonato, anche la farina è efficace contro le macchie di olio. Non a caso, infatti, viene utilizzata sulle superfici su cui è colato l’olio, per assorbirlo velocemente.

In questo caso, quindi, passate la farina sulla macchia con le mani, senza sfregare e lasciatela riposare per mezz’ora. A questo punto, quando vedete che la farina si sarà impregnata di olio, rimuovetela con un panno asciutto o con un pennello.  Addio macchie!

Borotalco

Un altro prodotto casalingo dotato di potere assorbente è il borotalco. Vi ricordiamo, inoltre, che questo prodotto è super efficace anche per togliere lo sporco dai vetri e renderli brillanti!

La modalità di utilizzo è sempre la stessa, in quanto dovrete cospargere la macchia con una quantità di borotalco tale da ricoprirla interamente e lasciarlo, poi, in posa per circa mezz’ora.

Per farlo, potete utilizzare direttamente le mani, oppure servirvi della punta di un panno che avrete “immerso” in una ciotola contenente borotalco. Passato il tempo indicato, rimuovete il talco in polvere con un panno pulito e la macchia di olio sarà solo un brutto ricordo!

Limone

Il limone è un agrume che vanta una funzione smacchiante e sgrassante, utile, quindi, per rimuovere e schiarire le macchie di grasso e olio sulle pareti della casa.

Vi basterà spremere il succo di un limone e passarlo con una spugnetta sulla macchia. Lasciate agire per circa un’ora, dopodiché, risciacquate con un po’ d’acqua tiepida.

Attenzione! Il limone, però, oltre ad asciugare il grasso, è in grado di sbiancare, perciò utilizzatelo solo su pareti bianche e non colorate perché potrebbe scolorirle.

Se avete le piastrelle

Sebbene le piastrelle abbiano una funzione protettiva in cucina, in quanto permettono di non macchiare il muro e sono lavabili facilmente, è sempre bene utilizzare i giusti rimedi casalinghi per non rovinarle. Perciò, vediamo insieme come pulirle in caso siano “attaccate” da schizzi di olio.

Mescolate, quindi, il bicarbonato con un po’di acqua a filo fino e aggiungete, poi, un cucchiaio di sapone di Marsiglia così da realizzare un composto dalla consistenza spumosa.

A questo punto, applicate il composto così ottenuto su una spugnetta morbida e strofinatelo sulle fughe e sulle piastrelle. Fate agire per un po’, dopodiché risciacquate e asciugate.

Il bicarbonato non solo pulirà a fondo le vostre piastrelle, ma eliminerà anche la puzza di cucinato, grazie alla sua funzione anti-odore!

Come prevenire gli schizzi

Finora abbiamo visto come pulire il muro sporco di olio schizzato. Ma che ne dite di prevenire il problema venendo a conoscenza di alcuni accorgimenti utili?

Innanzitutto, questo accade quando l’acqua entra in contatto con l’olio ormai bollente: quando immergiamo anche una piccola quantità di acqua in una padella contenente l’olio bollente, infatti, l’acqua raggiungerà subito lo stato gassoso e formerà delle bolle d’aria che provocheranno i getti bollenti di olio.

Per evitare che questo accada, quindi, è consigliabile asciugare bene tutti gli alimenti così da rimuovere il più possibile l’acqua al loro interno. Inoltre, vi ricordiamo di non usare i coperchi, perché questi aumentano la formazione dell’umidità e, quindi, le piccole gocce di acqua tendono, poi, a cadere nell’olio della padella quando la scoperchiamo. Invece del coperchio, sarebbe meglio usare un paraschizzi.

Infine, vi suggeriamo di aggiungere nella padella (quando l’olio è ancora freddo) una patata, alcuni granelli di sale grosso o un cucchiaio di farina, in quanto permetteranno di assorbire tutta l’umidità e l’acqua e impediranno, quindi, all’olio di schizzare fuori dalla padella.

Avvertenze

I rimedi indicati sono efficaci soprattutto sulle macchie “fresche”. Pertanto, vi consigliamo di procedere immediatamente per eliminare la macchia dal muro.

Accertatevi, inoltre, di poter utilizzare i rimedi indicati sul vostro muro ed effettuate, se potete, una prova in un’area nascosta.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.