Come togliere tutto lo Sporco Nascosto nel Termosifone con il Metodo della Brocca

73
brocca-per-pulire-termosifone

In inverno, i termosifoni sono una manna dal cielo, in quanto ci permettono di restare al caldo anche quando fuori le temperature sono molto basse.

L’accensione continua di questi caloriferi, però, diffonde nell’ambiente domestico non solo il calore, ma anche eventuale sporco accumulato al suo interno.

Perciò, è importante procedere con una pulizia regolare e attenta in modo da rimuovere tutto lo sporco nascosto nel termosifone. In che modo? Con il metodo della brocca! Vediamo insieme come fare.

Prima di iniziare

Prima ancora di vedere come procedere con l’operazione di pulizia, in grado di rimuovere tutto lo sporco e la polvere accumulata all’interno del termosifone, è bene prepararsi in modo da non diffondere ulteriormente lo sporco. Vi consigliamo, infatti, di posizionare degli asciugamani (preferibilmente vecchi o già sporchi) sia sotto al termosifone sia dietro, così da non sporcare troppo il pavimento e le pareti.

Inoltre, sarebbe bene anche appoggiare una bacinella sugli asciugamani e spostarla man mano che lavate il termosifone in modo da raccogliere l’acqua che cade. Infine, ricordatevi di spegnere i termosifoni durante quest’operazione di pulizia, così da procedere in maniera sicura e protetta. E ora…che aspettiamo? Vediamo subito il trucchetto della brocca per pulire il termosifone e dire addio a tutto lo sporco nascosto al suo interno!

Procedimento

Provare il trucchetto della brocca è davvero un gioco da ragazzi, in quanto è facile e immediato da provare e richiede solo pochi ingredienti che sicuramente già avrete in dispensa. Vi dovrete, infatti, munire di:

  • 1 cucchiaino di scaglie di sapone di Marsiglia
  • 1 tazza di aceto bianco d’alcool
  • Acqua calda
  • Una brocca

Iniziamo, quindi, con il versare l’aceto bianco e l’acqua calda (meglio se demineralizzata) nella brocca e con l’aggiungere le scaglie di sapone, preferibilmente sminuzzate in pezzetti piccoli per favorire il loro scioglimento.

Dopodiché, mescolate il tutto servendovi di un cucchiaio in legno ed ecco che la vostra miscela pulente per termosifone è pronta per l’uso! Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versarla in ogni fessura del termosifone, cercando di essere molto precise e ricordandovi di spostare la bacinella man mano per raccogliere l’acqua sporca e lasciare colare fino all’ultima goccia.

A questo punto, asciugate le gocce sulla parte esterna del termosifone servendovi di un panno in microfibra ed ecco che il vostro termosifone sarà libero dallo sporco nascosto!

Inoltre, potete utilizzare questa miscela per pulire anche la superficie esterna del vostro calorifero, in quanto sia l’aceto che il sapone di Marsiglia vantano proprietà pulenti e sgrassanti. Come se non bastasse, poi, sono in grado anche di ritardare e contrastare la formazione della polvere!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Asciugatura

Una volta pulito il termosifone all’interno e aver rimosso tutto lo sporco nascosto, è importante procedere con la sua asciugatura in modo da evitare la formazione di umidità e cattivi odori al suo interno.

Per questo, proveremo il metodo del nodo, in grado sia di velocizzare l’asciugatura del calorifero ma anche di rimuovere eventuali residui di polvere ancora attaccati. Vi basterà, quindi, munirvi di un classico panno elettrostatico e fare un nodo su una delle estremità così da formare una sorta di “manico” a questo strumento di pulizia.

A questo punto, infilatelo negli spazi tra i singoli elementi del termosifone e fatelo scivolare fino a giù tirando la “coda” del nodo: noterete che tutta la polvere sarà raccolta e il termosifone sarà pulito come non mai! Se non avete panni elettrostatici a disposizione, potete utilizzare queste alternative casalinghe, come i vecchi collant!

N.B Ovviamente, vi consigliamo di cambiare il panno di tanto in tanto quando si bagna molto o si sporca molto di polvere.

Avvertenze

Vi ricordiamo che è importante effettuare i passaggi descritti prima di usare il metodo descritto, soprattutto se si posseggono pavimenti in marmo o pietra naturale.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.