Puoi togliere la puzza di cibo e Profumare la Cucina con qualche Foglia di Salvia

147
salvia-per-profumare-cucina

Spesso, per profumare la nostra casa, ricorriamo a numerosi prodotti chimici, ignorando che basterebbero alcune erbe aromatiche.

In particolare, parliamo della salvia, il cui profumo fresco e inebriante è in grado di diffondere un odore molto piacevole. Soprattutto se usata in cucina, poi, è una manna dal cielo per neutralizzare la puzza di cibo.

Vediamo, quindi, insieme come usare le foglie di salvia per rimuovere tutti i cattivi odori in cucina e portare un buon profumo!

Deodorante fai da te

Innanzitutto, vediamo insieme come realizzare un deodorante fai da te da spruzzare all’occorrenza in cucina soprattutto dopo aver cucinato il pesce e aver fritto. Il procedimento è davvero molto semplice, in quanto dovrete semplicemente versare 25 foglie di salvia ben lavate in un pentolino contenente circa un litro di acqua e aggiungere, se lo preferite, anche la buccia di un limone.

Dopodiché, accendete la fiamma e quando l’acqua inizia a scaldarsi, versate all’interno del pentolino anche 10 gocce di olio essenziale di salvia, 15 gocce di olio essenziale di lavanda e 10 gocce di olio essenziale di rosmarino. A questo punto, lasciate bollire per circa 20 minuti, prima di spegnere il fuoco e lasciare raffreddare. Infine, travasate la miscela così ottenuta in un flacone con spray e spruzzate un po’ di questo composto nella vostra cucina: addio puzza!

Come se non bastasse, potete utilizzare questa miscela anche per sgrassare le superfici della cucina incrostate, quali fornelli, la cappa e il forno, grazie alla sua potente azione disincrostante.

Sacchetti profumati

Un altro rimedio in grado di assorbire i cattivi odori nella vostra cucina e portare un buon profumo di fresco di salvia consiste nell’utilizzare i sacchetti profumati.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è prendere 3-4 foglie di salvia, eliminare le tracce di terriccio o altri residui e farle essiccare per qualche giorno adagiandole su un piatto. Dopodiché, inseritele in un sacchetto e collocatelo nei punti della cucina dove sono maggiormente concentrati i cattivi odori.

Potete mettere questi sacchetti anche negli armadi e nei mobili! Per un effetto più efficace, potete anche combinare le foglie di salvia con i fiori secchi di lavanda: e che profumo!

Mazzetto decorativo

Se volete, poi, anche realizzare qualcosa di carino da esporre in modo da decorare la vostra casa, allora vi consigliamo il mazzetto decorativo.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Vi basterà munirvi di 4 rametti di salvia e formare un mazzetto che dovrete, poi, legare con uno spago. A questo punto, aggiungete 2 gocce di olio essenziale di salvia per intensificare il buon odore e collocate il mazzetto nei punti della casa più soggetti ai vapori: i cattivi odori nella cucina saranno solo un brutto ricordo!

Trucchetto della pentola

Infine, vediamo un ultimo rimedio in grado di mangiare i cattivi odori che si impregnano in cucina: il trucchetto della pentola. Per provarlo, dovrete aggiungere 3 foglie di salvia (o più se volete un profumo più intenso) in un pentolino contenente acqua e portarlo, poi, ad ebollizione fino a quando non evaporerà tutto.

Dopodiché, spegnete il fuoco e fate diffondere la fragranza in tutta la cucina: rimuoverete anche la puzza che si è impregnata sulla cappa!  Quando la miscela si sarà raffreddata, travasatela in un barattolo che posizionerete, poi, su una qualsiasi superficie in cucina.

Avvertenze

Ricordiamo di evitare l’utilizzo della salvia in caso di allergie o ipersensibilità. In caso di gravidanza e allattamento consultare prima il proprio medico. Inoltre tenete sempre lontano le foglie dalle fonti di calore della vostra cucina.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.