Il Metodo veloce e comodo per piegare il Lenzuolo con gli Angoli e non averlo stropicciato

231
lenzuolo-angoli-stropicciato

Per chi presta particolare attenzione a non avere mai pieghe, grinze e quant’altro, le lenzuola sono un vero e proprio incubo!

Potremmo dire, certamente, che basta stirarle, ma quando ci sono 40° fuori e il caldo rallenta tutte le faccende domestiche?

Beh, ci sono degli accorgimenti da fare che possono dare un grande aiuto! Vediamo insieme come non far stropicciare gli angoli delle lenzuola con un semplice trucchetto!

Addio bordi arricciati

Per non avere più i bordi arricciati bisogna avere un buon metodo, pratico e veloce per piegare le lenzuola quando sono stati lavati e stirati.

C’è da fare attenzione altrimenti, una volta riposti nel mobile, formeranno le pieghe e non saranno perfetti come sempre!

Dunque ora vedremo passo dopo passo come fare:

  • Stendete il lenzuolo sul letto in senso verticale inserite le mani nei due angoli partendo dall’esterno verso l’interno degli angoli.
  • Portate poi le mani anche verso gli angoli che si trovano all’altra estremità del lenzuolo piegandolo così in due.
  • Ora avrete formato l’arco con i pezzi di lenzuolo che comprendono le pieghe, dovrete stendetelo per bene in modo da non avere pieghe.
  • Partendo dal basso, piegate il lenzuolo fino ad arrivare all’arco.
  • A questo punto il lenzuolo avrà preso la forma di un rettangolo, piegatelo ulteriormente partendo prima da destra e poi da sinistra e inserite una parte nell’altra.

Ecco fatto! Così facendo risparmierete spazio e non avrete il problema che si possono arricciare nel mobile!

Come evitare di stirare le lenzuola

Piegare bene non è l’unico fattore che fa avere lenzuola perfette senza stress, bisogna anche fare qualcosa per evitare di stirarle!

Ebbene, io oggi vi dirà quello che bisogna fare per dire addio al ferro da stiro con le lenzuola!

Lavaggio

Partiamo dal lavaggio, il punto di partenza per non stirare le lenzuola!

Un lavaggio troppo “stressante” per questo tipo di biancheria può provocare tantissime pieghe, dunque è importante prestare attenzione ad alcune cose.

La prima è fare lavaggi brevi a temperature non eccessivamente alte (a meno che non si debbano togliere macchie ostinate).

Il secondo punto, importantissimo, è azzerare o ridurre al minimo indispensabile la centrifuga. Stessa cosa vale anche per il lavaggio a mano, in qui non si devono strizzare troppo, ma stenderle bagnate.

Asciugatura

Ora passiamo alle giuste modalità di asciugatura!

Come detto precedentemente, è importante che vengano stese ancora bagnate, in modo che il peso dell’acqua possa raddrizzare le lenzuola togliendo eventuali pieghe che si stavano formando.

Inoltre, a fine lavaggio, bisogna toglierle subito dal cestello per evitare che stando compresse possano formare le grinze.

Come piegarle

Per quanto riguarda la modalità secondo cui devono essere piegate le lenzuola, abbiamo dedicato la prima parte di quest’articolo.

Tuttavia la cosa principale da tener presente è che devono essere distese per bene, passate dunque la mano su ogni angolo e ogni bordo del lenzuolo.

Così facendo non le poserete stropicciate nel mobile e quindi non si formeranno le odiose pieghe!

Ordinare bene

Ultimo consiglio è ordinare bene!

Se dovete metterle subito sul letto, allora fate attenzione a tenderle per bene prima di farle aderire al materasso in modo da non deformarle e di tenere il letto impeccabile.

Nel caso in cui dobbiate riporle nell’armadio o nei cassetti, vi suggerisco di non adagiarle su altri panni o altra biancheria, ma sul fondo dei cassetti così che possano mantenere la loro forma liscia.

Avvertenze

Al fine di svolgere per bene tutti i passaggi è importante leggere le modalità di lavaggio delle lenzuola riportate sulle etichette.