Fare il lievito con la birra funziona?

697
lievito-con-birra-funziona

Negli ultimi tempi sta spopolando una ricetta alternativa per la preparazione del lievito per pane e altre pietanze.

Stiamo parlando del lievito fatto con la birra. Questa ricetta ha creato non poche polemiche tra chi ritiene di utilizzarlo senza problemi e chi invece crede che sia una bufala.

Oggi vogliamo analizzare la ricetta in dettaglio e valutare ogni prospettiva.

Ingredienti e procedimento

La preparazione di questo lievito alternativo prevede l’utilizzo della birra che, secondo alcuni, è in grado di permettere la fermentazione e rendersi adatto alla lievitazione.

Ingredienti:

  • 100 grammi di farina
  • 1 cucchiaio di zucchero bianco
  • 50 ml di birra

Procedimento:

In una ciotola, versare prima la birra, poi aggiungere lo zucchero e mescolare.

Dopodiché aggiungere la farina e lavorare il tutto fino a quando non si forma un composto gommoso e appiccicoso.

A questo punto, coprire con pellicola e lasciar riposare il composto per 24 ore in un luogo asciutto. Secondo alcuni, se l’impasto inizia a fermentare conviene utilizzarlo nello stesso giorno, per evitare che diventi acido.

Dopo le 24 ore il lievito con la birra fatto in casa dovrebbe essere pronto.. Ma funzionerà?

Funziona o è una bufala?

Il punto è proprio questo. Secondo alcuni, questo composto funziona e può essere un valido sostituto del lievito di birra, soprattutto quando a casa non ne disponiamo o non lo troviamo al supermercato.

Ma è stato evidenziato da chi è esperto in materia che questo lievito è una vera e propria bufala.

Prima di tutto, la birra che acquistiamo comodamente al supermercato è una birra pastorizzata, quindi privata di quei microrganismi necessari alla fermentazione. Inoltre è filtrata, rendendo la bevanda inutile per qualsiasi tipo di fermetazione.

In verità, chi afferma di esserci riuscito, sottolinea l’importanza di utilizzare una birra artigianale, cruda e non pastorizzata.

Se la lievitazione del composto si verifica, secondo gli esperti non sarebbe a causa della birra, ma a causa dei microrganismi presenti nell’ambiente di casa.

Ma, in ogni caso, il composto non sarà in grado di panificare o di comportarsi come agente lievitante.

Alternative

Come possiamo preparare pane o pizza se non abbiamo abbastanza lievito di birra?

Le alternative sono due. La prima è quella di preparare in casa il lievito madre. Il procedimento non è difficile, si realizza inizialmente con 100 grammi di farina manitoba, 50 gr di lievito e un cucchiaino di miele.

Dopodiché, con un po’ di cura e pazienza, ogni 48 il lievito fa rinfrescato. Il procedimento risulta più lungo ma le soddisfazioni saranno maggiori.

Se invece avete bisogno di un’alternativa più “veloce” potete servirvi della pasta di riporto (detta anche criscito). Questa pasta lievitante può essere preparata ex novo o da un impasto classico preparato in precedenza.

Basta estrapolarne una parte, conservarla in frigo e riutilizzarla per le prossime preparazioni.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.