Vai al contenuto

Mille e più usi dell’Acido Citrico in Lavatrice

Rosanna Guasco
acido-citrico-lavatrice-utilizzi

Le meravigliose qualità dell’acido citrico ormai non sono più sconosciute!

Stiamo parlando di un prodotto che si è fatto tanto spazio tra i rimedi naturali, grazie alle sue proprietà efficaci sia in casa che in lavatrice.

Oggi parleremo proprio del secondo caso e vedremo insieme mille e più usi dell’acido citrico in lavatrice!

Ammorbidisce i panni

La prima funzione dell’acido citrico in lavatrice che potete trovare sicuramente interessante e la sua capacità di ammorbidire i panni.

Non a caso l’acido citrico viene chiamato l’ammorbidente naturale per eccellenza, in quanto riesce a penetrare nelle fibre dei tessuti e ad allargarle rendendole più morbide.

Per preparare quest’ammorbidente naturale dovrete sciogliere 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua; successivamente aggiungete 10 gocce di un olio essenziale a vostro piacimento e trasferite tutto in un flacone.

Utilizzate circa 100 ml della soluzione ottenuta ad ogni lavaggio e vedrete che i panni non saranno mai stati più morbidi!

Sbianca a fondo

Oltre ad ammorbidire, l’acido citrico è una soluzione ottimale anche quando bisogna sbiancare i vestiti.

Proprio come altri rimedi naturali quali percarbonato, bicarbonato oppure l’aceto, quest’ingrediente riesce a donare tutta la sua efficacia.

Mettete 1 cucchiaio di acido citrico nel cestello prima di avviare il lavaggio, per un’azione ancora più mirata potete aggiungere anche 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Il bucato sarà bianco e fresco!

Pulisce le macchie ostinate

Quasi ad ogni lavaggio vi sono indumenti che sono stati colpiti da ogni tipologia di macchia.

Per essere sicuri di togliere lo sporco in modo efficace e veloce, bisogna pretrattarlo.

Ancora una volta ci viene in aiuto l’acido citrico: mettete 1 cucchiaio di prodotto in una ciotola, aggiungete qualche goccia d’acqua fino ad ottenere una sorta di cremina e spalmatela sulla zona interessata del tessuto; strofinate e poi mettete in lavatrice.

La macchia sarà solo un lontano ricordo!

Toglie i cattivi odori

Un’altra peculiarità dell’acido citrico che potrete sicuramente sfruttare a vostro vantaggio è la capacità di togliere i cattivi odori dalla lavatrice.

Potete, infatti, usarlo sia per effettuare dei lavaggi a vuoto quando sentite puzza all’interno del cestello, sia quando il carico contiene indumenti particolarmente impregnati di sudore e di macchie.

Nel primo caso preparate la soluzione con 150 grammi di prodotto sciolti in 1 litro d’acqua e avviate il lavaggio; nel secondo caso dovrete invece mettere un misurino di acido citrico nel cestello.

Ideale per lavaggi a vuoto

Come appena accennato, l’acido citrico è molto vantaggioso per effettuare dei lavaggi a vuoto.

Questi sono fondamentali se si vuole che l’elettrodomestico duri per tanto tempo si mantenga sempre pulito; a tal proposito si consiglia di fare un lavaggio a vuoto ogni mese.

Versate 1 tazza di acido citrico nel cestello della lavatrice e avviate un lavaggio lungo ad una temperatura di almeno 90°.

Così facendo la lavatrice sarà come nuova!

Come anticalcare

Non solo risulta essere un ammorbidente naturale molto efficace, l’acido citrico è fantastico anche come anticalcare.

Pertanto sara un’ottima scelta nel momento in cui vi trovate chiazze di calcare nel cestello o in altre zone dell’elettrodomestico come cassettino, oblò e filtro.

Tutto quello che dovrete fare e preparare sempre la soluzione di 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua e spruzzarla nelle zone da trattare.

Nel caso di calcare nel cestello procedete invece con il lavaggio a vuoto.

Volete vedere come preparo il mio anticalcare naturale? Ecco il video creato apposta per voi!

Condividi

COSA SCOPRIRAI