Come avere un’Aria Natalizia in casa con 4+1 Piante d’appartamento

275
piante-per-aria-natalizia

Il Natale è alle porte ma… forse è il momento di farlo entrare in casa! Riuscirci non è sempre semplice, ma può essere fatto grazie ad alcune piante ormai associate indissolubilmente al periodo natalizio.

Certo, non sempre decorare casa con le piante natalizie è semplice come bere un bicchiere d’acqua. Per questo, oltre a consigliarti quali sono le più adatte, ti daremo anche qualche consiglio di cura e coltivazione.

Vediamo insieme quali sono le 4+1 piante d’appartamento perfette per avere un’aria natalizia in casa.

Agrifoglio

Iniziamo con un vero e proprio classico: il bellissimo agrifoglio.

Ormai venduto anche in vaso, come piantina di piccole dimensioni, l’agrifoglio è una pianta da giardino ma che, quando di piccole dimensioni, può tranquillamente essere tenuta anche in casa.

Fondamentale, però, è tenerla lontana da fonti di calore artificiale quali caminetti, stufe o termosifoni che possono seccare troppo l’aria andando a danneggiare questa pianta. Inoltre, è importante tenerla in una stanza poco riscaldata e fresca così che, avvertendo il freddo esterno, possano comunque spuntare le sue famosissime bacche rosse.

Ginepro

Il ginepro, il cui nome botanico è Juniperus, è una piantina che, quando tenuta in vaso, cresce così da somigliare a un abete in miniatura. Per questo, dà subito l’idea del Natale!

La sua collocazione ideale è all’esterno ma, per brevi periodi, può stare anche in casa purché non lontano da una fonte di luce naturale (anche se non troppo intensa), e in una stanza non riscaldata artificialmente.

Non innaffiarla troppo, avendo sempre cura di verificare se il terreno è ancora umido prima di ogni innaffiatura. In tal caso, bisogna posticipare finché non si sia quasi completamente asciugato.

Stella di Natale

Questo elenco non sarebbe completo senza parlare dell’Euphorbia Pulcherrima, meglio conosciuta come stella di Natale. Probabilmente la più famosa delle piante natalizie, questa è celebre per le sue bratte dal colore rosso o crema.

In generale, è una pianta che ben si adatta agli ambienti interni del tuo appartamento dovendo sempre stare a una temperatura superiore ai 13 °C per non perdere le sue bellissime foglie.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Inoltre, è importante che stia al buio totale almeno 13 ore al giorno o il suo ciclo vegetativo potrebbe venirne alterato.

Anthurium

Una pianta non proprio invernale ma che è associata al Natale per le sue spate o brattee di colore rosso acceso: si tratta dell’anthurium, anche detto anturio.

Questa pianta ha solitamente una fioritura primaverile-estiva, ma può essere trovata fiorita anche in questo periodo (di solito, viene coltivata in serra). Dovrai tenerla in casa, in un posto abbastanza luminoso (preferibilmente alla luce solare indiretta) e a una temperatura non troppo bassa.

Anche se in molti consigliano la concimazione, non farlo prima dell’arrivo del caldo primaverile. Tra i concimi naturali rientrano anche i fondi di caffè. In questo video puoi scoprire come utilizzarli al meglio:

Edera

Un’altra pianta non propriamente associata a questo periodo ma le cui foglie, un po’ appuntite, ricordano le decorazioni natalizie: parliamo dell’edera.

Pianta rampicante per eccellenza, questa può essere coltivata anche a cascata, ossia come ricadente. In tal caso, le sue fronde vengono fatte scendere da un vaso sospeso o collocato su di una mensola alta: in questo caso, l’atmosfera natalizia è davvero innegabile!

Poco esigente, l’edera deve essere tenuta a una temperatura media e mai troppo alterata da fonti di calore artificiale. Inoltre, nel periodo autunnale e invernale, le sue innaffiature vanno ridotte al minimo.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".