Metti queste Piante in casa per prevenire la comparsa della Muffa

188
piante-che-evitano-muffa

Chi vive in una casa un po’ umida la teme tantissimo: parliamo della muffa.

La muffa compare quando possono esserci infiltrazioni nei muri o quando il tasso di umidità in casa tende a essere alto e costante. Si manifesta con macchie di colore scuro, verdi o nere, sulla superficie delle pareti o dei soffitti, di solito negli angoli.

Non è raro, vederla comparire anche sotto le carte da parati, quando non si è usato un antimuffa, o dietro i mobili. Tende a comparire nelle stanze più umide, quindi il bagno e la cucina, ma tutte le stanze possono essere a rischio, anche le camere da letto.

Se, ovviamente, una delle poche soluzioni davvero efficaci consiste nel rivolgersi a un esperto per eliminare la muffa e assicurarsi che non ci sia una perdita, tra i modi per prevenirla ce n’è uno davvero semplicissimo: ti basterà mettere la pianta giusta in casa.

Vediamo insieme quali sono le specie più efficaci.

Felce

Famosa per le sue bellissime e folte fronde, la felce viene considerata generalmente una pianta da esterno, da tenere in cortile o in un punto umido del giardino.

Nulla vieta, in realtà, di tenerla in casa, in una stanza dove hai un problema di umidità. Se di norma avresti bisogno di vaporizzare un po’ d’acqua sulle sue foglie, quando la tieni in un posto umido puoi anche evitare di farlo.

Troppa umidità in bagno? Prova le piante indicate in questo articolo.

Lingua di Suocera

Questa pianta grassa, il cui nome botanico è Sansevieria, è famosa per le sue foglie rigide e lunghe, simili a spade che vanno verso l’alto.

Tra le piante più resistenti che esistano, è capace di assorbire umidità e di restare rigogliosa con poche accortezze e cure. In più, puoi tenerla anche in luoghi dove l’esposizione non è proprio ottimale.

Un consiglio importante: non innaffiarla troppo!

Se noti muffa e condensa sulle pareti del bagno, ecco qui alcuni rimedi della nonna per risolvere.

Orchidea

La pianta di origini tropicali più famosa che ci sia: l’orchidea.

Nonostante le sue modeste dimensioni, questa bellissima ed esotica pianta può assorbire un buon tenore di umidità. In natura, infatti, ama quegli habitat dove il tasso di umidità è compreso tra il 60 e l’85%.

Importante, però, è tenerla in un punto dove ci sia una buona dose di luce naturale indiretta, in modo che, nel periodo primaverile ed estivo, possa fiorire abbondantemente.

Scopri qui alcuni segreti su questa pianta.

Pothos

Tra le piante da interni più famose c’è sicuramente il pothos, celebre per le sue lunghe fronde e per le foglie a forma di cuore.

Questa pianta, super resistente, riuscirà a prevenire il formarsi della muffa nelle stanze più umide, assorbendo, tramite i suoi pori, l’umidità presente nell’aria.

Ricorda che puoi coltivarla sia in acqua sia in un terriccio leggero.

Se la muffa ha “infestato” gli angoli delle finestre, rimuovila così.

Filodendro

Simile al pothos, si distingue alla vista per le sue foglie dalla forma più allungata. I consigli di coltivazione sono simili anche se, generalmente, il filodendro ha bisogno di un po’ più di luce.

Anche questa pianta riesce ad assorbire l’umidità ambientale, rendendo il formarsi della muffa solo un lontano ricordo.

Falangio

Conosciuto con il soprannome di nastrino o quello di pianta ragno, il falangio è una pianta dotata di foglie sottili, lunghe e di colore verde chiaro che si diramano dal vaso verso l’esterno.

Ama le gli ambienti molto luminosi e ha una certa abilità nel rendere le stanze un po’ meno umide.

Una sua caratteristica è la crescita molto veloce che dovrà fartela rinvasare almeno una volta l’anno in un vaso un po’ più grande per evitare che le radici stiano troppo strette.

Più piante in una stessa stanza?

Molte persone credono che mettere molte specie di piante antimuffa in una stessa stanza possa risolvere per sempre il problema. In verità, queste piante riducono sensibilmente le probabilità di comparsa di muffa, ma sicuramente non azzerano i rischi, anche se ne mettiamo più di una nello stesso ambiente.

Se le stanze di casa tua hanno un umidità molto alta, superiore al 70%, il problema può essere davvero serio e dovrai utilizzare un rimedio professionale come un deumidificatore o chiedere consiglio a un professionista.

Nulla ti vieta, però, di tenere più piante nella stessa stanza per motivi estetici.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".