Basta una di queste piante per non avere più umidità in bagno!

353
piante-bagno

Il bagno: una stanza dove potersi rilassare con un bel bagno caldo o una doccia tonificante.

Questa stanza, però, è di norma la più umida della casa: questo può provocare lo sviluppo di muffe o macchie nere sul soffitto o negli angoli dei sanitari.

Esiste, in realtà, un modo per abbassare in modo naturale il tasso di umidità del bagno. Quale? Mettere delle piante capaci di assorbire l’umidità.

Queste, oltre ad abbellire il bagno, renderanno l’ambiente più confortevole.

Scopriamo insieme quali sono.

Attenzione: se avete dubbi o domande su come prendervi cura di queste piante, potete rivolgervi al vostro fioraio o giardiniere di fiducia.

Sansevieria

Pianta dalle forme eleganti, la Sansevieria, detta anche lingua di suocera, è una pianta molto resistente.

Tenetela in bagno, magari sul davanzale della finestra, e innaffiatela con molta moderazione.

Le sue lunghe e inconfondibili foglie assorbiranno l’umidità e la pianta crescerà sana e forte.

Felce

La classica scelta per il bagno: la felce ama gli ambienti umidi e assorbe parte dell’umidità stessa.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Tenetela in bagno per vederla crescere rigogliosa e sana.

La temperatura ottimale per questa pianta va tra i 10 e i 20 °C: inoltre, ama la luce solare indiretta. Ideale è quindi metterla vicino a una finestra dai vetri opachi o oscurati da tende.

Aloe vera

La pianta dalle proprietà miracolose: l’aloe vera riesce a donare un tocco di verde e una grande bellezza a ogni ambiente.

Le sue foglie, spesse e verdissime, assorbono l’umidità e purificano l’aria: infatti, questa pianta è l’ideale anche per la camera da letto.

Innaffiatela quando il terreno appare secco e asciutto: se le foglie scoloriscono, significa che la pianta ha bisogno di più luce.

Gerbera

La pianta dai fiori inconfondibili: la gerbera si adatta molto bene agli ambienti del nostro bagno, riducendone l’umidità.

Attenti a non innaffiarla troppo, altrimenti correte il rischio che le sue radici marciscano.

Inoltre, fate attenzione in inverno: quando la temperatura scende troppo (di solito sotto i 5 °C), la gerbera può andare incontro alla morte.

Begonia

Fiori dai colori vivaci e addio umidità: la begonia può esser davvero un toccasana per il vostro bagno, oltre ad essere una pianta estremamente bella.

Non tenetela alla luce diretta del sole e attenti, nel periodo primaverile, a eventuali attacchi di parassiti o funghi.

Per questa pianta la temperatura ideale, tutto l’anno, si aggira intorno ai 20 °C.

Filodendro

Pianta che dona un tocco selvatico al vostro bagno: è il filodendro.

Tenetelo in un bagno luminoso, ma lontano dalla luce diretta del sole che ne brucia le foglie. La sua temperatura ideale è sempre al di sopra dei 13 °C.

Attenzione, però: se l’ambiente diventa troppo secco, dovete nebulizzare un po’ d’acqua sulla chioma della pianta con un nebulizzatore.

Orchidea

Anche l’orchidea ama gli ambienti umidi e assorbe parte dell’umidità: è dunque la pianta ideale per il bagno.

Ricordate, però, che è una pianta molto esigente, soprattutto se volete vederla fiorita.

Tenetela su un davanzale abbastanza luminoso e tenete il terriccio sempre umido.

Inoltre, concimatela nel periodo precedente alla sua fioritura.

Azalea

Nessuno resisterà ai suoi delicatissimi fiori: parliamo dell’azalea.

Questa pianta assorbe l’umidità del vostro bagno e, allo stesso tempo, rappresenta un elemento decorativo di grande bellezza.

Innaffiate con molta frequenza e, ogni tanto, fatele prendere un po’ d’aria portandola all’esterno.

Bambù

La pianta più adatta se avete un bagno privo di finestre: il bambù, infatti, sopravvive anche in ambienti senza la luce naturale.

Potete coltivarlo anche in un vaso pieno d’acqua: con il suo aspetto elegante e sinuoso, darà un tocco in più al vostro bagno.

Inoltre, assorbirà l’umidità dell’ambiente.

Aglaonema

Una pianta non molto conosciuta, ma molto bella. L’aglaonema ha foglie grandi di colore verde scuro ed è una pianta di medie dimensioni.

In estate va innaffiata almeno 3 volte la settimana.

Di solito, assorbe l’umidità del vostro bagno e tende a crescere molto: perciò, una volta l’anno, rinvasatela in un vaso più grande.

Tutti i segreti delle piante

Volete riempire la vostra casa di piante e fiori? Ecco tutti i consigli per prendervene cura al meglio.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".