Come riscaldare subito la casa e risparmiare con la carta stagnola!

184164
alluminio-termosifoni

Il freddo ormai è arrivato e tutto ciò che desideriamo in questa fredda stagione è stare al riparo e in ambienti caldi e accoglienti.

Il tepore degli ambienti chiusi, infatti, è necessario per il nostro benessere psicofisico.

Per aggiungere, così, calore alle nostre case tendiamo a fare uso di sistemi di riscaldamento quali termosifoni, condizionatori e camino.

A volte, però, le pareti esterne tendono a far disperdere il calore proveniente dai termosifoni e non permettono, così, un buon riscaldamento delle nostre stanze.

Ma oggi vi vogliamo svelare un segreto: c’è, infatti, un trucchetto geniale per sfruttare al massimo il calore del termosifone e consumare di meno.

Non ci potrete credere, infatti, ma vi basterà un po’ di carta stagnola per riscaldare di più la vostra casa risparmiando un bel po’ di soldi.

Vediamo insieme questo trucchetto!

Come fare

Il trucco di cui vogliamo parlarvi oggi consiste nell’utilizzare alcuni fogli di carta stagnola da posizionare sul retro del riscaldamento.

Quando, infatti, accendiamo i nostri termosifoni, le pareti poste sul retro del calorifero stesso, tendono a far disperdere tutto il calore.

Se il termosifone è attaccato al muro, vi basterà solo mettere fogli di carta stagnola tra il termosifone e la parete.

Ovviamente, accertatevi che la lunghezza del foglio copri tutti la superficie del termosifone.

Questo trucchetto della carta stagnola è, così, un modo semplicissimo per aiutarvi a non disperdere parte del calore e a far sì che riscaldi la vostra casa.

Per un’azione più efficace e più “professionale”, però, potete provare a combinare la carta stagnola con un pannello di polistirolo.

In questo caso, infatti, la funzione riflettente dei fogli di carta stagnola sarà combinata con la funzione isolante del pannello di polistirolo.

Tutto ciò di cui avrete bisogno per questo metodo è, quindi, un pannello di polistirolo e un foglio di alluminio.

Procedete, quindi, ad incollare la carta stagnola sul pannello utilizzando preferibilmente la colla per espansi.

Questa colla, infatti, risulta essere molto efficace per tenere saldi questi due materiali.

Una volta ottenuto il pannello, è ora di posizionarlo dietro al vostro termosifone.

Vi raccomandiamo di metterlo sempre in posizione tale che la parte riflettente sia rivolta verso la stanza e la parte isolante verso il muro.

Questa soluzione vi permetterà di risparmiare un bel po’ sulla vostra bolletta energetica e di avere una casa sempre calda!

Come funziona

Questo trucchetto risulta efficiente perché riprende la funzione dei pannelli termo riflettenti venduti in commercio.

Solitamente, infatti, si inseriscono alcuni pannelli termo riflettenti composti di polietilene e rivestiti con alluminio.

Questi servono a far sì che l’aria calda non venga a contatto con il muro perimetrale freddo e si disperda.

I fogli di carta stagnola funzionano, in questo caso, come pannelli riflettenti fai da te in grado di riflettere il calore e di non farlo dissipare.

In breve, la carta stagnola aiuterebbe a riflettere il calore e l’aria calda verso l’ambiente interno piuttosto che verso le pareti esterne.

E che dire…pur risparmiando, la vostra casa sarà più calda e più a lungo!

Per una casa naturalmente più calda!

Una volta visto come applicare il trucchetto per avere la vostra casa più calda utilizzando la carta stagnola, vediamo insieme altri consigli per mantenere la casa più calda e risparmiare sulla bolletta.

Innanzitutto, è consigliabile chiudere tutte le crepe nel telaio delle finestre così da evitare la dispersione del calore.

Utilizzate, poi, dei para spifferi per le vostre porte così da ostacolare il passaggio di aria fredda proveniente dall’esterno sotto le porte.

Infine, lasciate penetrare il sole nelle vostre stanze. Lasciate, quindi, le tende aperte durante le ore mattutine e lasciate che i raggi del sole avvolgono di calore la vostra casa.

Avvertenze

Una volta seguiti questi consigli potete già notare la vostra casa più calda, nonostante abbiate dimezzato l’utilizzo dei riscaldamenti.

In caso di perdite e di correnti di aria fredda provenienti dagli ingressi idraulici e dalle prese elettriche, vi consigliamo di consultare un tecnico.

Altri consigli per l’inverno

Se volete altri consigli per affrontare l’inverno, ecco alcuni post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.