7 Trucchetti casalinghi per mantenere la casa calda a Gennaio

45157
riscaldare-casa-inverno-senza-termosifoni

In inverno le bollette di gas e di corrente schizzano alle stelle a causa dell’utilizzo costante dei riscaldamenti.

I riscaldamenti sempre accesi, infatti, oltre a essere un fattore inquinante per l’ambiente, comportano anche costi esosi da sostenere nel periodo che va da ottobre a marzo.

Soprattutto a Gennaio il freddo inizia a farsi sentire per davvero e dobbiamo tenerci al caldo!

Oggi, perciò, vi diamo una buona notizia: è possibile tenere calda la vostra casa pur non abusando dei riscaldamenti!

Esistono dei trucchetti che potete seguire, infatti, per rimanere al caldo nella vostra casa senza usare i termosifoni!

Volete sapere quali? Scopriamoli insieme!

N.B Vi ricordiamo sempre di contattare un tecnico se ci sono danni e guasti alle vostre porte e finestre e se ci sono problemi di perdite negli ingressi idraulici.

Chiudete le crepe nel telaio della finestra

È sera, ti siedi sul divano, magari con una tazza di cioccolata calda, per guardare la tv o per leggere un libro e ti accorgi che arriva uno spiffero di vento dalla finestra nonostante sia chiusa.

Allora cerchi di coprirti, ma continui a sentire l’umidità. Ti accorgi, così, che c’è una crepa nel telaio della finestra.

Le crepe attorno al telaio di una finestra o di una porta sono un gran problema perché possono portare a correnti d’aria e infiltrazioni di umidità nella stanza.

Se, quindi, individuate una crepa o una fessura, provvedete subito a riempirla con delle soluzioni economiche e facili da reperire.

Potete utilizzare, infatti, dei nastri adesivi in gomma piuma o delle spugne realizzate appositamente per questo scopo.

La vostra casa sarà subito più calda!

N.B Vi raccomandiamo di consultare sempre un professionista per valutare lo stato delle vostre finestre prima prima di intervenire e di chiedere in ferramenta per la soluzione più appropriata.

Comprate delle coperte più calde

Potete percepire maggiormente la sensazione di freddo nella casa anche se non avete coperte abbastanza calde per il vostro letto.

Il nostro consiglio, quindi, è di comprare sempre coperte imbottite e belle calde che siano in grado di intrappolare il calore.

Vi ricordiamo, però, che le coperte riescono sì a trattenere il calore, ma innanzitutto ci deve essere calore da intrappolare.

Quindi, è necessario, innanzitutto cercare di mantenere la casa più calda possibile!

Fate penetrare il sole nelle vostre stanze

Un altro consiglio che vogliamo darvi è quello di tenere sempre le tende aperte quando c’è il sole.

Il sole, infatti, in questo modo penetra nei vetri delle vostre porte e crea un effetto riscaldante nelle vostre stanze.

Allo stesso modo, però, vi consigliamo di chiudere le tende di sera e di notte così da isolare la stanza dal freddo che c’è fuori la finestra.

Se volete risparmiare ulteriormente energia elettrica, potete anche usare delle tende oscuranti con rivestimento termico che fungono da maggiore isolante e trattengono il calore.

Usate i para spifferi per le vostre porte

Oltre a riparare e riempire eventuali fessure e crepe nelle vostre porte, vi raccomandiamo anche di utilizzare dei para spifferi da inserire sotto le vostre porte.

La fessura sotto la porta, infatti, fa penetrare aria fredda che può essere bloccata con un semplice fermaporta. 

I para spifferi possono fungere da isolamento termico e possono proteggere le stanze dal freddo che può penetrare mediante le fessure tra le porte e la superficie del pavimento.

Coprite i pavimenti con dei tappeti

Sapete che il calore può fuoriuscire anche dagli assi del pavimento?

Perciò, potete trattenerlo utilizzando i tappeti in tessuto che offrono isolamento alla casa.

Vi consigliamo di utilizzare tappeti in lana perché trattengono maggiormente il calore e offrono un maggiore isolamento.

Inoltre, i tappeti sono anche un bell’elemento di design per la vostra casa e sono confortevoli per i vostri piedi.

Chiudete le stanze che non usate spesso

Se avete della stanze che utilizzate pochissimo o non utilizzate mai, vi consigliamo di chiuderle.

Sarebbe davvero uno spreco, infatti, riscaldare queste stanze se non ci passate il vostro tempo.

Inoltre, in questo modo, evitate anche di far disperdere il calore che si è raggiunto nelle altre stanze.

Quindi, chiudete le stanze che non utilizzate e concentrate il calore nelle stanze che vivete di più.

Chiudere la ciminiera

Avere il camino a casa è qualcosa di magico. Esso, infatti, crea un ambiente suggestivo, intimo e contemporaneamente riscalda molto la nostra casa.

Il problema, però, è che dal camino spesso entrano spifferi di aria fredda, oltre che insetti e cattivi odori.

Il camino, infatti, dovrebbe esser chiuso dopo l’utilizzo per evitare la penetrazione di correnti di aria fredda.

Vi consigliamo, quindi, di consultare un tecnico per consigli su come chiudere il passaggio dopo l’utilizzo, nel modo più sicuro.

La vostra casa sarà immediatamente più calda!

Avvertenze

Una volta seguiti questi consigli potete già notare la vostra casa più calda, nonostante abbiate dimezzato l’utilizzo dei riscaldamenti.

Vi consigliamo, in ogni caso, di contattare prima un tecnico in caso di perdite e di correnti di aria fredda provenienti dagli ingressi idraulici e dalle prese elettriche.

Altri consigli per l’inverno

Se volete altri consigli per affrontare l’inverno, ecco alcuni post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.