Cosa mangiare in pausa pranzo?

Chi è a dieta sa benissimo che uno dei “problemi” più difficili da affrontare è quello della pausa pranzo in ufficio: se infatti quando si è a casa si ha tutto il tempo di prepararsi un pranzetto con poche calorie, quando ci capita di mangiare nelle ore di lavoro la scelta è “quasi” obbligata: spesso ricade su un panino da fast food, o magari su un piatto freddo del bar come una insalata caprese. Ecco come si presentano sulla bilancia delle calorie!

Insalata Caprese

E’ uno dei piatti simbolo della dieta mediterranea e con i suoi colori ricorda la bandiera italiana: la classica insalata caprese viene preparata con pomodori e mozzarella di bufala a fette, conditi con olio extra vergine di oliva, basilico e spezie a piacere (magari origano), sale e pepe. La stragrande maggioranza delle calorie viene quindi dalla mozzarella di bufala che, se siete in un regime ipocalorico, potete sostituire con il fiordilatte.


Per accompagnare il tutto un bel bicchiere di vino bianco solitamente è la scelta più gettonata (70 calorie)

Ricapitolando:

  • 150 gr di pomodori maturi
  • 100 gr di mozzarella di bufala
  • 5 gr olio EVO
  • basilico, sale, pepe

TOTALE: 367 calorie

Panino con Hamburger

Spesso per questioni di tempo la scelta cade su un panino dei fast food che ormai sono presenti in ogni piazza delle grandi città italiane; il classico Hamburger contiene circa 90 gr di carne bovina, tre fette di pane, una fetta di formaggio, insalata, cipolle, pomodoro e il caratteristico cetriolino sotto aceto, oltre a una salsa simile alla maionese.

Attenzione però a cosa ci abbinate, perchè se scegliamo un menu con anche 100 gr di patatine fritte (170 calorie) e mezzo litro di Coca-cola (185 calorie) il pasto diventa davvero troppo calorico!

Ricapitolando:

  • Panino con Hamburger (90 gr di carne di manzo, pane, formaggio, verdure, salse)

TOTALE: 550 calorie

E voi? Cosa scegliete di solito? Ecco altre nostre proposte per una pausa pranzo sana e gustosa!

Condividi con un amico