Le tisane naturali contro il mal di gola

Con l’abbassarsi delle temperature o del loro alternarsi tra il giorno caldo e la sera fredda e umida,  possiamo accusare sintomi da raffreddamento quali il mal di gola, quale infiammazione che colpisce più frequentemente in risposta ai bruschi cali di temperatura e a basse difese immunitarie.

Un ottimo rimedio ci viene direttamente dalla natura e in particolare dalle erbe che con i loro principi attivi sono in grado di spegnere l’infiammazione e riportare il benessere della gola.

Vediamo qualche ricetta da realizzare con ingredienti semplici che molto probabilmente avete ancora in casa, residuo dell’estate e degli odori che avete piantato. Se anche così non fosse, abbiamo scelto ingredienti di facile reperibilità ed economici.


Basilico

Avete in casa una piantina di basilico fresco? Si può fare un ottimo collutorio con le sue foglie per sedare la gola e la sua infiammazione. Occorrono 100 g di foglie fresche di basilico (oppure 35 g di fogli secche) da bollire in mezzo litro di acqua per 10 minuti. Al termine filtrate il liquido per eliminare le foglie. Lasciate raffreddare quel che basta per non scottarvi.

E’ preferibile fare i gargarismi 3 volte al dì, dopo aver lavato accuratamente i denti. Tenete il liquido in bocca per qualche minuto, fate gargarismi approfonditi così da raggiungere tutte le zone infiammate. Infine sputate.

Non mangiate o bevete per una mezz’ora: in questo modo consentite che i principia attivi della pianta lavorino indisturbati nel cavo orale.

Salvia e miele

Anche la pianta di salvia ci viene in aiuto per fare risciacqui della gola ed avere un rimedio veloce per sedare e guarire il cavo orale. Così come il basilico, occorre semplicemente dotarsi di qualche foglia di salvia e farla bollire in mezzo litro d’acqua.

Filtrare e una volta raffreddata aggiungere un po’ di aceto e un cucchiaino di miele. Questa composizione serve come collutorio, quindi non é indicata come bevanda, dato il sapore non proprio gradevole. Se preferite sorseggiare, eseguite solo il decotto di salvia, aggiungendo alla fine del miele o del limone a piacere.

Miele e limone

Una ricetta ancora più semplice ma ugualmente efficace consiste nel bollire un po’ di acqua (a piacere) aggiungendovi il succo appena premuto di un limone e un cucchiaino di miele. Questa tisana va bevuta caldissima, subito prima di coricarsi.

Vin Brulè

Se siete in compagnia di amici e le tisane non le gradite particolarmente, fate un ottimo e buonissimo “vin brulè” ovvero il classico vino caldo, usato nei paesi più freddi proprio per scaldarsi e rinvenire la gola arrossata e raffreddata. E’ utile anche per sturare il naso e sciogliere il catarro.

In tal caso l’azione dell’alcool viene combinata con i principi attivi della cannella, dei chiodi di garofano e del rosmarino, oltre che del miele, antisettico e calmante naturale, tra i più efficaci.

Versate in un pentolino una tazza di vino ( o più tazze se siete in più persone) a cui aggiungerete una bacca di cannella, qualche chiodo di garofano secco e un rametto di rosmarino. Portate a bollore a fuoco medio, fate evaporare l’alcool in eccesso e lasciate che gli altri ingredienti rilascino le loro sostanze benefiche. Si sprigionerà un aroma intenso e buonissimo.  Dopo un quarto d’ora circa, spegnete il fuco, aggiungete del miele a piacere e servite ben caldo.

Tisana allo zenzero

Un’altra ricetta semplice prevede l’utilizzo dello zenzero, molto aromatico, un po’ pungente e ottimo come antisettico ed antinfiammatorio. Procuratevi dal fruttivendolo una radice fresca di zenzero.

Rispetto a quello in polvere è infatti più ricco di principi attivi benefici ed anche più gustoso. Vi occorre grattugiare la radice fino ad avere tre cucchiai di zenzero. Versateli nell’acqua e portate a bollore; lasciate cuocere a fuoco lento per 10 minuti dopo l’ebollizione, con un coperchio.

Pino Eucalipto e Miele

Se invece desiderate qualcosa di più forte, c’è una ricetta  balsamica davvero potente. In questo caso occorre andare in erboristeria. Servono 1 cucchiaino di gemme di pino, 1 cucchiaio di foglie di eucalipto e 1 cucchiaino di miele.

Versate le erbe in acqua bollente e lasciate in infusione per 10 minuti. Questo infuso può essere anzitutto inalato se le vie respiratorie sono chiuse, subito dopo che lo avete tolto dal fuoco. Basta avvicinarvi con il viso e un asciugamano in testa; stare così per qualche minuto. Successivamente o alternativamente, filtrate il decotto e aggiungendovi del miele, bevetelo.