Scrub naturale per peli incarniti

I peli incarniti non sono una condizione fisiologica, ma un inestetismo della pelle, antiestetico e che potrebbe diventare anche doloroso nel caso di infiammazione. La crescita del pelo è un procedimento naturale, ma spesso accade che il fusto pilifero non sbuchi e resta intrappolato sotto la cute.

Se non si interviene tempestivamente e con i dovuti accorgimenti questa lieve infiammazione può degenerare in una vera e propria follicolite, provocando dolore e fastidio. Come comportarsi quando un pelo non fuoriesce del tutto? Quali sono le cause e come evitarle? Ecco dei consigli pratici su come risolvere il problema in modo naturali e gratuito.

Cause dei peli incarniti

Prima di passare alla cura e risoluzione del problema, cerchiamo di capirne la causa, la provenienza. Perchè i peli si incarnano? Quali sono le cattive abitudini che non permettono al pelo di fuoriuscire completamente? Ecco le principali cause dei peli incarniti:


  • cattiva idratazione della pelle: spesso trascuriamo la nostra cute, non la idratiamo a sufficienza o peggio ancora lo facciamo in modo sbagliato (detergenti aggressivi o non adatti al nostro tipo di pelle)
  • la depilazione (vedi Sugaring): quella fatta con il rasoio tende a spezzare il pelo e durante l’azione tendiamo a tirare la pelle per favorire (erroneamente) la rasatura. Questa combinazione porta ad una chiusura totale dei pori
  • ceretta (vedi Oro di Cleopatra): tutte le depilazioni a strappo tendono a non strappare tutti i peli e quelli che restano si incarnano sotto cute causando infiammazione.

I peli incarniti sono un problema comune a tante donne, anche se quelle con i capelli ricci e crespi sembrano avere una tendenza maggiore ad incorrere in questo problema. La zona maggiormente interessata risulta la gamba (dal ginocchio alla caviglia) forse perchè più soggetta a crescita e “visibilità” quando indossiamo gonne e shorts. Vedi anche Dispositivi casalinghi per eliminare i peli.

I peli incarniti si notano subito. Si vede un puntino nero e la zona circostante si arrossa causando infiammazione e fastidio. Se non si interviene in modo tempestivo e giusto l’infiammazione potrebbe peggiorare causando una follicolite e la formazione di pomfi pieni di pus. Come procedere all’eliminazione?

Rimedi naturali per i peli incarniti

Non esiste un vero e proprio trattamento per eliminare i peli incarniti. Possiamo però evitare il problema con una giusta prevenzione. Obiettivo e non far formare i peli incarniti. Come? Con gli scrub! In commercio ne esistono tantissimi, ma il nostro consiglio è provare con rimedi naturali fai-da-te. Crea il tuo scrub casalingo con prodotti naturali, a costo zero e efficaci quanto quelli in commercio.

Scrub casalinghi peli incarniti

Per fare uno scrub esfoliante servono pochi ingredienti che tutti abbiamo in casa. Vi occorre:

Prendere una ciotola asciutta e mescolare 2 cucchiai di zucchero, 2 di miele liquido (Acacia o Millelfiori) e due di yogurt. Applicare sulla zona interessata, massaggiare delicatamente e poi lavare con acqua tiepida. Successivamente con l’aiuto di una pinzetta o un ago sterilizzato e provate a far fuoriuscire il pelo.

Vi consigliamo di procedere con uno scrub a settimana per allontanare il rischio peli incarniti. Anche dopo depilazione e ceretta è importante continuare a fare lo scrub (anzi incrementarlo con un paio di volte a settimana). Dopo qualche settimana noterete già dei miglioramenti fino a risolvere il problema. Se non siete pratiche con scrub e aghi rivolgetevi a personale esperto.

Se invece siete pigre e avete qualche soldino in più a disposizione, provate con i prodotti in commercio (reperibili in negozi specializzati e centri estetici). Ne esistono di diversi. Visto che siamo in estate le estetiste consigliano scrub naturali efficaci dopo l’esposizione al sole. Questi scrub rendono la pelle liscia, setosa e rilassata. Sono gli scrub salini, il Benessere a 360 gradi!

Condividi con un amico