Se hai le Formiche in Casa lava così il Pavimento per farle sparire

154
come-pulire-pavimento-formiche

Uno dei maggiori fastidi che abbiamo in casa, soprattutto durante l’estate, è l’entrata continua delle formiche!

Anche se ci impegniamo a non lasciare mai una briciola fuori posto, ne ritroviamo sempre una che cammina tranquilla sui mobili o sul pavimento.

Come fare, dunque, per allontanarle e non averle in casa?

Beh, oggi vi dirò un trucchetto interessante! Scopriremo insieme 4 ingredienti da usare per lavare il pavimento e allo stesso tempo dire addio alle formiche!

Aceto

Quale ingrediente, se non l’aceto, come primo suggerimento per non avere la visita indesiderata delle formiche?

L’odore di questo ingrediente disturba gli insetti che, sentendolo da lontano, non ci penseranno proprio ad entrare in casa!

Più forte è l’odore dell’aceto, maggiore sarà l’efficacia, per cui scegliete l’aceto bianco d’alcol e mettetene mezzo bicchiere nel secchio con acqua calda.

Passate poi al lavaggio e addio formiche!

Attenzione! Vi ricordo che l’aceto non può andare su pavimenti in marmo o pietra naturale.

Olio di eucalipto

Una pianta che per noi possiede un fantastico odore, per le formiche è un vero e proprio tormento!

L’olio d’eucalipto fa parte della squadra di odori che gli insetti in questione non sopporto, per cui sarà perfetto per lavare i vostri pavimenti!

Inoltre l’aroma darà anche un tocco di freschezza alla casa donandoci sollievo dal calore forte che proviene dall’esterno.

Non dovrete far altro che mettere 3 o 4 gocce di olio nel secchio e passare al lavaggio.

Le formiche non saranno più un problema!

Succo di limone

Ora passiamo all’agrume più famoso del mondo!

Quando parliamo del limone, menzioniamo un ingrediente che non solo riesce, in questo caso, ad allontanare le formiche, ma possiede anche un grande potere sgrassante.

Dunque non dovrete far altro che prendere il succo di 1 limone grande e metterlo nel secchio con acqua calda, procedete poi con il lavaggio.

Se volete intensificare l’odore, potete aggiungere anche 3 gocce di olio essenziale al limone.

Attenzione! Analogamente all’aceto, anche il succo di limone non può andare su pavimenti in marmo e pietra naturale.

Menta

Come ultimo ingrediente che può esserci d’aiuto per far allontanare le formiche c’è un’altra pianta dal fantastico odore!

Proprio come l’eucalipto, anche la menta tormenta questi insetti che faranno dietro front appena ne avvertiranno il profumo.

Inoltre quale pianta più della menta riesce a conferire un senso unico di freschezza all’ambiente? Sarà un ottimo trucchetto!

Preparate un infuso con acqua e 4 foglie di menta, poi filtrate tutto e mettete all’interno nel secchio d’acqua.

Se dovete lavare un ambiente particolarmente grande, potete intensificare l’odore con dell’olio essenziale ed ecco fatto!

Altri rimedi contro le formiche

Lavare il pavimento con ingredienti che disturbano le formiche è una mossa molto indicata perché è principalmente lì che le troviamo.

Tuttavia non mancano di comparire anche sui mobili della cucina, in bagno e quant’altro, per cui adesso vediamo insieme altri rimedi che vi possono aiutare contro questi insetti!

  • Fondi di caffè: ottimi in casa e per le formiche, basterà spargerli negli angoli di provenienza delle formiche per non averle più intorno!
  • Borotalco: l’odore fantastico che per noi rappresenta questo prodotto, è una disgrazia per le formiche che, sentendolo, andranno via in un batter d’occhio.
  • Chiodi di garofano: fantastici alleati conto le formiche soprattutto nei mobili. L’aroma forte dei chiodi di garofano è l’ideale da mettere negli angoli di mobili e cucina per non ritrovarsele nelle conserve.
  • Spezie varie: cannella, pepe e aromi vari fanno tutti parte di profumi mal graditi dalle formiche. Spargeteli nelle zone interessate e vedrete che risultati!
  • Sale: a volte basta semplicemente un ingrediente che non manca mai in casa. Ve lo consiglio in giardino, in bagno e negli angoli della cucina.

Avvertenze

Non usate gli ingredienti indicati in caso di allergia o ipersensibilità.