Allontanerai Tutti gli insetti e i parassiti dalle Piante con una semplice saponetta

197
togliere-parassiti-saponetta

L’estate, nonostante sia la stagione perfetta per molte specie di piante, è anche quella in cui l’afa e le altissime temperature aumentano alcune problematiche legate proprio alle nostre piante da interno e da giardino.

In particolare, non è insolito imbattersi, mentre si innaffia, in piccoli insettini che possiamo notare sulle foglie o sugli steli delle piante: si tratta di parassiti, i cui più comuni sono gli afidi, la cocciniglia e il ragnetto rosso.

Questi sgraditi ospiti, ahimè, non sono innocui, ma si nutrono della linfa delle nostre piante indebolendole, interrompendo la fioritura e facendole appassire.

Sapevi, tuttavia, che puoi liberarti dei parassiti delle piante con una semplice saponetta? Vediamo insieme come fare.

Scegli il sapone giusto

Certo, utilizzare una semplice saponetta per creare un antiparassitario naturale è semplice, ma bisogna scegliere il sapone giusto.

Puoi utilizzare il sapone di Marsiglia, un sapone naturale che di norma viene utilizzato nel lavaggio del bucato.

Grazie alla sua delicatezza e all’assenza di additivi chimici, questo sapone può essere tranquillamente utilizzato sulle piante senza danneggiarle: il suo profumo, la sua consistenza e le sue proprietà igienizzanti terranno lontani la maggior parte dei parassiti.

In alternativa, puoi utilizzare il sapone giallo. Scopri qui tutti i suoi utilizzi.

Mescola all’acqua

Dalla saponetta stacca un pezzettino di circa 20-30 grammi, sbriciolandole in scaglie.

Poi scioglile in circa 500ml d’acqua, mescolando e agitando, fino a ottenere un composto liquido uniforme.

N.B: preferisci dell’acqua a temperatura ambiente e mai troppo calda o fredda.

Aggiungi un ingrediente segreto

Adesso, prima di utilizzarlo, puoi aggiungere un ingrediente segreto che renderà il tuo insetticida ancora più efficace!

Si tratta dell’olio di neem, un olio dalle mille proprietà, che è delicato e intenso allo stesso tempo e riesce, anche in piccole quantità, a tenere lontani i parassiti a lungo nonché a eliminare anche le larve e le uova.

Circa la quantità, ne bastano davvero 7-10 gocce.

Il problema del tuo giardino sono le cimici verdi? Ecco come risolvere.

Spruzza sulle foglie

A questo punto, il tuo insetticida naturale contro tutti i tipi di parassiti delle piante è pronto per essere utilizzato!

Per farlo correttamente, metti il tutto in una bottiglia spray o un vaporizzatore, agita un po’ e spruzza sulla chioma della pianta.

Mira soprattutto lì dove hai notato la presenza dei parassiti o dove, ancora adesso, noti la loro presenza.

Non dimenticare di inumidire anche la pagina inferiore delle foglie dove molti di questi parassiti si rifugiano o dove depongono le loro uova.

Per un effetto ancora maggiore, invece di vaporizzare sulle foglie, puoi passare il composto sulle singole foglie utilizzando un batuffolo di cotone imbevuto.

Leggi qui per scoprire tutto il necessario sulla cocciniglia e su come eliminarla.

Quando usarlo

Puoi usare questo antiparassitario naturale soprattutto per prevenire le infestazioni o per debellare quelle che sono nate da poco.

Se, sulla tua pianta, noti la presenza di tantissimi insetti, è il caso di utilizzare un prodotto specifico o chiedere consiglio a un professionista.

Quando non usarlo

Vaporizzare l’insetticida sulle foglie ha come conseguenza indiretta quella di alzare il tasso di umidità superficiale della pianta.

Si tratta di una conseguenza positiva per alcune piante di origine tropicale, come l’orchidea o il pothos, che amano l’alta umidità. Clicca qui per scoprire come rinfrescare l’orchidea col caldo intenso.

Per altre piante, che amano invece un ambiente più secco, se la vaporizzazione è troppo frequente, potrebbero esserci conseguenze negative per la pianta.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".