Tutti i consigli del vivaista per avere un’Azalea piena di fiori

368
azalea-come-curarla

L’arrivo di maggio è sempre accolto con un sorriso da chi ama le piante: è proprio in questo mese, infatti, che sbocciano i fiori di alcune tra le piante più belle o che si verificano le fioriture più abbondanti. Non fa eccezione la bellissima Azalea.

Petali di un rosa tenue, foglie di un verde brillante e una forza da far invidia anche alle piante grasse: sono tutti tratti tipici di questa pianta che, negli ultimi decenni, è diventata anche un simbolo della festa della mamma.

Vediamo quali sono i consigli dei migliori vivaisti per prendertene cura e averla sempre rigogliosa e splendente.

Tienila alla luce del sole

A partire da maggio, soprattutto dal periodo della festa della mamma, puoi tenere la tua azalea in casa o all’esterno: l’importante, però, è che tu la tenga in un posto molto luminoso.

L’ideale è che tu la metta alla luce solare indiretta forte o alla luce solare diretta per almeno 4-5 ore al giorno. Solo quando arriva l’estate, con le temperature che superano i 28-30 °C, ti conviene poi spostarla in un posto un po’ più in ombra o in casa.

Tieni sempre sott’occhio lo stato delle foglie e dei fiori che possono essere un vero e proprio strumento di misurazione del benessere della pianta: se sono un po’ cadenti e flosci, allora la pianta ha bisogno di più luce; se risultano un po’ bruciacchiati ai lati, allora l’azalea va spostata in un luogo un po’ più ombreggiato.

Usa un concime per acidofile

Il concime non è essenziale, ma comunque importante per prolungare la vita dei fiori della tua azalea.

Fondamentale, però, è utilizzare un concime per piante acidofile: l’azalea, infatti, è una di queste piante che, quindi, cresce meglio in un terreno dal pH acido.

Inoltre, il concime perfetto ha una formulazione NPK 7-3-6 ossia con 7 parti di azoto ogni 3 di fosforo e 6 di potassio ed è arricchito con boro, ferro, zinco e manganese.

Prima di somministrarlo dovrai diluirlo secondo le indicazioni presenti sulla confezione, avendo cura di non concimare nei mesi autunnali e invernali.

Un’alternativa naturale, che tuttavia non sostituisce un concime completo, è dato dai fondi di caffè.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Proteggila dal vento

Se hai messo la tua azalea dal vento, fai attenzione alle raffiche. Soprattutto negli esemplari più grandi e maturi di questa pianta, infatti, alcuni rami sono abbastanza lunghi e legnosi: per questo sono particolarmente vulnerabili al vento che potrebbe spezzarli.

Scegli un posto abbastanza riparato oppure proteggi la pianta con dei teli nelle giornate più ventose.

Innaffiala molto spesso

Con l’aumentare delle temperature tipico della stagione primaverile, è sempre meglio innaffiare con più frequenza la tua azalea.

Se il vaso è troppo pesante per essere spostato così da innaffiarlo per immersione, puoi semplicemente innaffiare dall’alto avendo cura che tutto il terriccio venga bagnato. Dopo qualche minuto, al massimo un’ora, quando l’acqua in eccesso sarà drenata nel sottovaso, svuotalo in modo da evitare ristagni d’acqua che rischino di far marcire la pianta.

Ma quanto spesso bisogna innaffiare? Beh, non esiste una risposta giusta a questa domanda. Dipende da quanto caldo faccia e da quanto sia assetata la tua azalea.

L’ideale è controllare ogni giorno il terriccio e provare a mantenerlo sempre umido ma mai troppo bagnato.

Controlla le foglie

Soprattutto se tieni la tua azalea all’esterno, tieni sotto controllo le sue foglie. Queste, infatti, potrebbero diventare vittima dell’attacco di parassiti. Tra i più comuni ci sono la cocciniglia e gli afidi.

Un buon modo per prevenire questi attacchi è quello di spruzzare sulla chioma della pianta un composto a base di acqua (500 ml) e olio di neem (6-7 gocce) e ripetere il procedimento una volta alla settimana.

Se l’attacco è, purtroppo, già in corso, è sempre meglio utilizzare un prodotto specifico.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".