Come stendere i panni per non stirarli con il caldo?

361

Se non tutte trovano noioso, durante l’inverno, l’atto dello stirare i capi dopo averli lavati, lo stesso non si può dire in estate, in quanto di sicuro diventa faticoso dato il caldo.

L’idea, infatti, di stare ore a maneggiare il ferro da stiro che emana calore non di certo ci entusiasma, specie nelle giornate in cui le temperature sono già così elevate all’esterno.

Per questo, oggi vedremo insieme alcuni trucchetti per stendere i panni in maniera ottimale così da non stirarli durante la stagione estiva.

Prima di iniziare

Prima di passare alla fase di asciugatura dei nostri capi, è bene seguire alcuni accorgimenti per far sì che i nostri capi restino “dritti” già durante la fase di lavaggio.

Uno dei trucchetti per avere sempre capi dritti che non necessitano di essere stirati, infatti, è proprio nel lavaggio.

L’ideale sarebbe lavarli a mano così da ridurre di molto la formazione delle antiestetiche grinze. Tuttavia, se volete lavarli in lavatrice è bene ricordare alcune cose: date attenzione alla quantità di capi che inserite in lavatrice prima di avviare il ciclo di lavaggio.

È importante, infatti, non caricare troppo la vostra lavatrice e di lavare solo pochi capi alla volta. Una lavatrice troppo carica potrebbe rendere stropicciati i vostri vestiti perché i capi non hanno lo spazio materiale per distendersi e tendono ad appallottolarsi.

Inoltre, è bene non utilizzare la centrifuga, oppure diminuire i giri, accertandosi sempre di non superare i 600 giri.

Allo stesso modo, durante il lavaggio a mano, vi consigliamo di non strizzare molto i capi.

Infine, un altro trucchetto per non far stropicciare i vostri capi consiste nel rispettare anche le giuste temperature: quando si fanno lavaggi ad alte temperature, infatti, i capi tendono ad avere maggiori grinze e di conseguenza dovremo per forza stirarli.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Stenderli subito

Una volta lavati i vostri capi, siete pronte per lasciarli asciugare. A tal proposito, vediamo insieme alcuni consigli per stenderli al meglio ed evitare la formazione di grinze.

Il primo consiglio che vi vogliamo suggerire è quello di non lasciare i capi tanto tempo in lavatrice prima di stenderli perché potrebbero stropicciarsi molto.

I panni, restando chiusi nel cestello, infatti, iniziano ad “asciugare” fissando quelle striature e stropicciature che saranno davvero difficili da togliere nella fase di stiratura.

Quindi, stendeteli da bagnati e in verticale, così che il peso dell’acqua li possa raddrizzare durante l’asciugatura.

Allo stesso modo, durante il lavaggio a mano, vi consigliamo di non strizzarli molto e di stenderli completamente bagnati.

Sbatteteli energicamente

Anche se può sembrare banale, è molto importante sbattere energicamente i vostri capi per rimuovere tutte le pieghe visibili prima di stenderli.  

Se le scuotete bene, infatti, eviterete di far formare grinze. Ripetete quest’operazione anche 3 o 4 volte e fatelo soprattutto con i tessuti che tendono a stropicciarsi facilmente.

Inoltre, accarezzateli con le mani: vi sembrerà di averli stirati manualmente!

Fate attenzione alla luce solare troppo forte

Durante le giornate estive, cercate di non esporre il vostro bucato alla luce diretta del sole nelle ore più calde. Questo, infatti, potrebbe rendere i vostri capi molto duri e fissare anche qualche grinza che già si è formata.

Preferite, quindi, sempre l’ombra o il sole nelle ore meno calde; in questo modo, il tessuto dei capi resterà morbido e non dovrete stirare.

Stendeteli in modo giusto

Anche se può sembrare un’operazione semplice, in realtà quando stendiamo i panni dovremmo stare attente a una serie di cose.

Innanzitutto, evitate di stendere troppi capi insieme; se non hanno lo spazio sufficiente per essere stesi, infatti, i panni tenderanno a raggrinzirsi.

Stendeteli, quindi, in verticale e allargatevi più che potete. Utilizzate, poi, delle mollette e, in caso di t-shirt e camicie, sistematele in corrispondenza della cucitura inferiore o di altre cuciture (come quelle sotto le ascelle), così da non lasciare segni antiestetici.

Se, invece, dovete stendere gonne e pantaloni, utilizzate 4 mollette che applicherete a partire dalla vita. Ricordatevi, però, di tirare sempre bene gli orli prima di stenderli.

Usate le grucce

Per camicie, t-shirt e maglie, poi, potete anche utilizzare direttamente delle grucce, comode in quanto conferiranno ai vostri capi la giusta piegatura.

Appendete, quindi, i panni sulle grucce e abbottonateli: una volta asciugati saranno dritti come non mai!

Nell’armadio

Infine, vediamo insieme cosa fare dopo che i capi si sono completamente asciugati. In questa fase, infatti, è importante piegarli nel giusto modo così da non far formare grinze.

Vi consigliamo, infatti, di non ammassare tutti i capi in disordine l’uno sull’altro, altrimenti avrete annullato tutte le istruzioni seguite finora.

Al contrario, piegate i capi e non li sovrapponete a caso. Quest’azione vi aiuterà sia a tenerli in ordine sia ad averli dritti e perfetti.

Trucchetti per un bucato al top!

Se volete un bucato sempre al top, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.