Come non avere panni duri e secchi dopo averli stesi in estate?

1974
panni-secchi-estate

Con l’arrivo delle belle giornate, far asciugare il bucato diventa un gioco da ragazzi. Il bel tempo, infatti, aiuta ad asciugare i nostri capi in fretta ed è davvero una manna dal cielo per tutte noi.

Bisogna, però, stare attente alle giornate di sole molto calde, perché in tal caso l’eccesso di calore potrebbe seccare e indurire i tessuti.

Spesso, infatti, capita che in estate i panni asciugati tendono a diventare duri e secchi e a perdere tutta la loro morbidezza.

E panni duri, secchi e ruvidi non sono per niente piacevoli a contatto con la nostra pelle quando dobbiamo indossarli.

Per questo, oggi vedremo insieme come rendere morbidi i vostri capi anche dopo averli stesi in estate con le alte temperature!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di sperimentare i rimedi da noi suggeriti. Inoltre, evitate gli ingredienti consigliati in caso di allergia o ipersensibilità a una o più componenti.

Attenzione al sole!

Innanzitutto, la prima cosa da fare per evitare che i panni diventino duri, secchi e ruvidi, dopo essersi asciugati, è stendere il bucato all’ombra.

Durante le giornate molto calde estive, infatti, i raggi solari diretti potrebbero indurire il tessuto e seccarlo al punto di fargli perdere ogni morbidezza.

Abbiate cura, quindi, di lasciare asciugare i vostri panni sempre lontano dalla luce diretta del sole, soprattutto se molto forte nelle giornate estive.

Questo accorgimento, inoltre, vi aiuterà a proteggere anche il colore dei vostri capi e ad evitare che si possa sbiadire.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Centrifuga delicata

La centrifuga della lavatrice è importante per ridurre i tempi di asciugatura dei vostri capi. Una centrifuga molto alta, però, rischia di rendere i panni molto secchi e durissimi al tatto.

Per questo, è sempre consigliabile impostare una centrifuga bassa in modo tale da avere tessuti strizzati al punto giusto ma non duri e secchi.

Temperatura giusta

Ovviamente, consigliamo sempre di consultare le etichette di lavaggio dei vostri capi e di seguire, quindi, le indicazioni.

Vi ricordiamo, però, che lavare con temperature molto alte tende a “seccare” le fibre dei vostri tessuti e renderli, quindi, poco morbidi.

Così come l’eccesso di sole durante l’asciugatura è un attentato alla morbidezza, anche temperature molto elevate durante il lavaggio sono da evitare assolutamente.

Anche in caso di lavaggio a mano, quindi, utilizzate acqua fredda.

Aceto

Oltre agli accorgimenti relativi all’asciugatura e al lavaggio, è importante anche utilizzare prodotti in grado di ammorbidire le fibre e fungere, così, da ammorbidenti naturali.

Uno tra questi è il tanto amato aceto, il rimedio della nonna più utilizzato nelle pulizie domestiche ecologiche.

L’aceto, oltre ad avere proprietà pulenti e sgrassanti molto efficaci, svolge anche una funzione ammorbidente! Aggiungete, quindi, un bicchiere di aceto in un secchio contenente acqua fredda e immergete, poi, al suo interno i vostri capi.

Lasciateli in ammollo per circa un’ora, dopodiché risciacquate e il gioco è fatto. Per un effetto più efficace, potete anche utilizzare l’aceto e il bicarbonato, che agiscono entrambi come ammorbidenti naturali.

In alternativa, potete anche aggiungere 2 cucchiai di aceto nella vaschetta del detersivo della lavatrice e avviare il ciclo di lavaggio ottimale.

Acido citrico

Un altro metodo molto efficace per ammorbidire i vostri capi prevede, invece, l’utilizzo di un composto biodegradabile ed ecologico: l’acido citrico.

Questo ingrediente si presenta come una valida alternativa più ecologica rispetto all’aceto pur avendo la sua stessa efficacia.

Vanta, infatti, proprietà pulenti e ammorbidenti ed è in grado di assorbire i cattivi odori.

Lasciate sciogliere, quindi, 150 grammi di acido citrico in una bacinella contenente un litro di acqua. A questo punto, immergete all’interno della bacinella i vostri panni e lasciateli in ammollo per qualche ora.

Risciacquate, lasciate asciugare e sentirete i vostri capi più morbidi al tatto!

Bicarbonato

Un altro rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio, un ingrediente naturale in grado di ammorbidire e sbiancare i tessuti.

Aggiungete, quindi, due cucchiai di bicarbonato in una bacinella contenente acqua fredda e immergete al suo interno i capi da lavare e da ammorbidire. Lasciateli in ammollo per qualche ora o per tutta la notte, dopodiché risciacquateli.

In alternativa, potete anche procedere con il lavaggio in lavatrice. In questo caso, aggiungete un cucchiaio di bicarbonato direttamente nella vaschetta del detersivo e avviate il normale ciclo di lavaggio.

Avvertenze

Vi ricordiamo di leggere bene le etichette di lavaggio per non fare errori quando lavate i vostri capi.

Consigli per un bucato perfetto

Tutti voglio un bucato semplicemente perfetto. Ecco i nostri consigli:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.