Se segui questi Consigli puoi trovare tanti fiori sul tuo Albero di Giada!

423
come-far-fiorire-albero-giada

Si tratta di una delle piante grasse più comuni e resistenti che possiamo tenere in casa o sul balcone: è l’Albero di Giada.

Questa pianta, il cui nome botanico è Crassula Ovata, è caratterizzata da foglioline spesse e rotonde che, secondo la tradizione, portano fortuna. Il tronco è legnoso e, di solito, le dimensioni della pianta si adattano al vaso in cui è tenuta: ragion per cui, se la teniamo in un vaso piccolo si manterrà di piccole dimensioni, se tenuta in un vaso grande le sue dimensioni aumenteranno.

Ma questa pianta dalle foglie verde scuro può anche fiorire? Assolutamente sì.

In realtà, però, vederla fiorire spontaneamente quando la teniamo in casa è molto raro. Bisogna seguire alcuni passaggi fondamentali per “forzare” la fioritura del nostro Albero di Giada. Vediamo insieme cosa fare.

Aspettate il periodo giusto

Il periodo in cui è possibile vedere questa pianta fiorire è tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera.

Normalmente, i primi boccioli crescono già nel pieno dell’inverno. Mettete in pratica i trucchetti di fioritura a partire dall’autunno, in modo da preparare l’Albero di Giada alla fioritura.

Far fiorire questa pianta negli altri periodi dell’anno è più difficile, quasi impossibile.

Siete amanti delle piante grasse? Scoprite quali tenere in casa.

Fatela crescere

Innanzitutto, è fondamentale che il vostro Albero di Giada sia maturo. Le piante troppo giovani, infatti, non producono fiori.

Di solito, la Crassula Ovata può iniziare a fiorire a partire dai suoi 3-4 anni d’età. Se la vostra piantina è troppo piccola, abbiate un po’ di pazienza e aspettate che compia… l’età giusta.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Tenete all’esterno

L’Albero di Giada tenuto tra le mura domestiche non fiorirà mai! Per vederlo riempirsi di fiorellini bianchi o rosa, dovete tenerlo all’esterno.

La temperatura ideale a cui esporla per stimolare la successiva fioritura è di 12 °C. Inoltre, non tenetela esposta al vento o alle intemperie.

N.B: un ulteriore trucchetto per far fiorire questa pianta è esporla a temperature notturne più basse. Lasciatela sempre in giardino o sul balcone, purché non ci siano vere e proprie gelate.

Qui potete trovare altre indicazioni di coltivazione di questa pianta.

Esponete alla luce diretta

Fondamentale è tenere il nostro Albero di Giada in un posto dove riceva tra le 4 e le 6 ore di luce solare diretta ogni giorno. I raggi del sole sono essenziali per permettere lo sviluppo dei boccioli e la fioritura successiva.

Nelle ore restanti, tenete comunque la pianta alla luce solare indiretta.

Attenzione: se notate macchie sulle foglie o uno stato di sofferenza generale della pianta, chiedete consiglio al vostro giardiniere o fioraio di fiducia.

Innaffiate poco

Nel periodo autunnale e invernale, già di norma questa pianta succulenta va innaffiata poco. Sospendete quasi del tutto le innaffiature, in modo da far entrare la Crassula Ovata in una sorta di stato di deprivazione.

Questo stato è importante per garantire una reazione della pianta che sviluppa i suoi boccioli.

Riprendete a innaffiare soltanto con l’arrivo della primavera e l’aumento delle temperature.

N.B: un habitat arido, compreso il terreno, è un presupposto per la fioritura. State attenti, quindi, a non lasciare il terriccio umido e a non tenere la pianta in un ambiente con un tasso di umidità troppo alto.

Nell’innaffiare, seguite sempre le corrette indicazioni.

Concimate

Verso gli inizi di marzo, potete concimare questa pianta in modo da far sì che la fioritura venga stimolata.

Potete concimare creando un compost a base di foglie secche ed erba, aggiungendo qualche buccia di mela o altri prodotti biocompostabili.

Una valida alternativa consiste nel fertilizzante a base di azoto, fosforo e potassio presenti in maniera equilibrata. In tal caso, usatelo secondo le indicazioni specifiche del prodotto: di norma, non più di una volta ogni 2/3 settimane.

Curiosi di scoprire come fare dei concimi naturali fai da te? Ecco qualche suggerimento.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".