Come far tornare come nuove Lenzuola e Tovaglie di Lino?

754
lenzuola-tovaglie-lino

Il lino è un materiale ricavato da una fibra naturale, noto per il suo essere molto fresco e traspirante e, quindi, perfetto per l’estate, in quanto non irrita la pelle.

Che si tratti di lenzuola o di tovaglie, però, poco importa, in quanto entrambe tendono facilmente a sporcarsi e ad ingiallirsi e necessitano di essere lavate con i rimedi giusti per tornare di nuovo candide come appena comprate.

Per questo, oggi vedremo insieme come far tornare come nuove le lenzuola e le tovaglie di lino, utilizzando solo rimedi naturali e casalinghi!

Aceto bianco

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare l’aceto bianco, il quale vanta proprietà sbiancanti, smacchianti e anti-odore. Inoltre, è in grado anche di ammorbidire le lenzuola e le tovaglie!

In caso di lavaggio in lavatrice, vi basterà aggiungere 2 tazzine d’aceto nella vaschetta del detersivo e avviare il ciclo di lavaggio. Se, invece, preferite lavare le vostre lenzuola o tovaglie di lino a mano, allora dovrete mettere i tessuti in ammollo in acqua calda e 2 tazze d’aceto bianco d’alcol, lasciarli così per qualche ora e risciacquare.

E voilà: le vostre lenzuola e le vostre tovaglie di lino saranno più pulite e morbide che mai!

Limone e sale

Un altro rimedio molto efficace consiste nel combinare insieme il limone e il sale, i quali vantano proprietà sbiancanti e pulenti molto efficaci. Inoltre, sono in grado anche di rimuovere gli aloni dalle posate!

In un secchio contenente acqua bollente aggiungete, quindi, il succo filtrato di 5 limoni e 1 cucchiaio di sale grosso e mettete, poi, in ammollo tutto il lino da smacchiare e lavare. Infine, passate ad un lavaggio delicato in lavatrice per avere un risultato sorprendente!

Bicarbonato di sodio

Dopo il limone, il sale e l’aceto, come potevamo non menzionare il bicarbonato di sodio, noto a partire dalle nostre nonne proprio per la sua capacità di sbiancare il bucato senza ricorrere alla candeggina?

Vi basterà, quindi, aggiungere 1 misurino di bicarbonato nel cestello della lavatrice, impostare, poi, una temperatura abbastanza alta e avviare il ciclo di lavaggio. Addio macchie gialle, il vostro lino sarà come nuovo!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Percarbonato di sodio

Più efficace del bicarbonato è il percarbonato, il quale  è ottimo per sbiancare i tessuti ed ha anche un’azione pulente molto efficace! Poiché, però, si attiva con temperature superiori ai 40 gradi, vi consigliamo di prediligere sempre temperature alte, ovviamente consultando sempre le etichette di lavaggio del tessuto così da non rischiare di danneggiarlo.

Aggiungete, quindi, le lenzuola e le tovaglie in lavatrice e versate, poi, 1 cucchiaio di prodotto nella vaschetta del detersivo o direttamente nel cestello. E che candore!

Acqua ossigenata

Se i rimedi visti finora non hanno funzionato del tutto, allora potete provare qualcosa di più strong come l’acqua ossigenata, la quale pur non essendo naturale ha comunque un approccio ecologico.

Per il lavaggio in lavatrice, quindi, vi basterà aggiungere 1 cucchiaio di prodotto nella vaschetta del detersivo e avviare il ciclo di lavaggio.

Mentre, per il lavaggio a mano, dovrete mettere in ammollo i capi di lino in un secchio o vasca contenente acqua e 2 cucchiai di acqua ossigenata e lasciarli in ammollo per una notte intera.

N.B. Questo metodo è da usare esclusivamente per i bianchi, perché l’acqua ossigenata ha una funzione fortemente sbiancante. Inoltre, ricordatevi di scegliere sempre l’acqua ossigenata a 10 volumi. Volumi più alti, infatti, potrebbero essere nocivi e irritare la pelle.

Latte

Infine, vediamo un ultimo rimedio in grado non solo di sbiancare e pulire ma anche di ammorbidire grazie alle sue proprietà nutrienti: il latte.

Per provare questo rimedio, riempite una bacinella di latte e immergete al suo interno i tessuti di lino da lavare. Ovviamente, la quantità di latte dipenderà dalla quantità e dalla grandezza dei tessuti da lavare. Lasciate, quindi, i capi in ammollo per almeno un’ora, dopodiché, procedete al risciacquo con acqua e sapone di Marsiglia.

N.B Se volete evitare gli sprechi, utilizzate del latte scaduto o diluitelo con acqua.

Avvertenze

Questi sono metodi ecologici e naturali per pulire i vostri capi di lino. Vi ricordiamo, però, di attenervi sempre alle indicazioni di lavaggio, in modo da non rovinarli.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.