Non userai più l’anticalcare del supermercato se scopri questi rimedi naturali ed economici

102
anticalcare-naturale

Che si tratti del bagno, della cucina o degli elettrodomestici, la formazione del calcare sembra inevitabile, soprattutto per le superfici di acciaio, esposte all’acqua.

Quante volte, infatti, vi è capitato di scorgere degli aloni biancastri? Immagino spesso! Per rimuoverlo, spesso, ci serviamo dei vari prodotti anticalcare disponibili in commercio, ignorando che possono essere molto inquinanti.

Per questo, oggi vedremo insieme alcuni ingredienti e rimedi naturali in grado di agire come dei veri e proprio prodotti anticalcare! Scopriamoli insieme!

Aceto

Quando si parla di ingredienti da dispensa in grado di eliminare il calcare dalle superfici, non si può non menzionare l’aceto, noto proprio per le sue proprietà anti-calcare.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mescolare metà parte di aceto e metà parte di acqua e travasare, poi, la miscela così ottenuta in un flacone spray.  A questo punto, agitate energicamente lo spruzzino e vaporizzate la soluzione sulla superficie su cui è presente il calcare, quale il box doccia, i rubinetti, il piano cottura, il soffione della doccia e così via. Poi, lasciate agire per qualche minuto e risciacquate.

Se volete usare questa miscela sui rubinetti, vi consigliamo di non spruzzare direttamente se ci sono intorno superfici in marmo o pietra naturale (in quanto l’aceto potrebbe opacizzarli), ma di vaporizzare la soluzione sul panno e insistere sulle zone dove il calcare è più presente. Vi ricordiamo, inoltre, che potete utilizzare questa miscela anche per lucidare l’acciaio della cucina.

N.B. Non utilizzate questa soluzione sulle superfici in marmo e pietra perché potrebbe opacizzarne la natura.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, è possibile anche utilizzare l’acido citrico, un composto derivante dagli agrumi, il quale funziona come un anticalcare naturale. Non a caso, infatti, è molto utilizzato per “mangiare il calcare” che si deposita nella lavastoviglie e nella lavatrice.

Lasciate sciogliere, quindi, 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua demineralizzata e versate, poi, la soluzione così ottenuta in un flacone spray.

Poi, vaporizzate la miscela così ottenuta sulle varie superfici su cui è presente il calcare. In caso vogliate liberare gli elettrodomestici dal calcare, quali la lavatrice e la lavastoviglie, vi consigliamo di utilizzare questa miscela per effettuare un lavaggio a vuoto.

Limone

Oltre all’aceto e all’acido citrico, c’è un altro ingrediente di cui non si può fare a meno quando si tratta di rimuovere il calcare in modo naturale: il limone, il quale agisce come una vera e propria spugna naturale?

Una volta spremuto uno, quindi, sarete felici di sapere che non dovrete buttarlo, in quanto potrete riutilizzarlo per sciogliere il calcare dalle superfici. Tutto ciò che dovrete fare è intingere la spugna naturale in un po’ di bicarbonato o con un tocco di sale e passarla, poi, sui rubinetti incrostati di calcare.

In caso vogliate pulire, invece, i vetri della doccia che presentano aloni di calcare, allora potete strofinare la metà del limone lungo tutto il vetro della cabina. Lasciate agire per qualche minuto, poi risciacquate e usate un panno pulito asciutto per rimuovere l’eccesso.

N.B. Anche il limone, come l’aceto e l’acido citrico non va usato su marmo e pietra naturale.

Pomodoro

Se pensate che il pomodoro è un ingrediente utile solo in cucina, vi sbagliate di grosso, in quanto vanta un potente effetto anticalcare e disincrostante in grado di liberare le superfici dal calcare!

Anche in questo caso dovrete procedere come già visto prima con il limone e tagliare, quindi, un pomodoro in due parti. A questo punto, passatelo sulle superfici come se fosse una spugnetta, lasciate agire e, infine, risciacquate con acqua abbondante.

Detergente anti-calcare

Infine, vediamo come realizzare un detergente naturale per rimuovere il calcare, combinando il potere e le proprietà di più ingredienti! Munitevi, quindi, di:

  • Acqua distillata (200 ml)
  • Acido citrico (150 grammi)
  • Sale fino (1 cucchiaio e mezzo)
  • Succo di 1/2 limone

Iniziate, quindi, con lo sciogliere il sale nell’acqua distillata calda e aggiungete, poi, l’acido citrico. Mescolate il tutto e aggiungete anche il succo di limone.

A questo punto, lasciate raffreddare un po’ la miscela e travasatela in un flacone con spray così da rendere questo detergente pratico e comodo da usare all’occorrenza!

Potete utilizzare questa miscela per pulire le varie superfici della cucina, soprattutto quelle in acciaio, le quali sono particolarmente colpite dal calcare o per pulire anche il forno, grazie alla sua forte azione sgrassante!

Avvertenze

Tutti gli ingredienti proposti sono molto acidi, per cui evitate l’utilizzo sul marmo o sulla pietra naturale. Provate, inoltre, i trattamenti anticalcare sempre in una zona nascosta dei vostri rubinetti o doccia per verificare la tollerabilità.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.