Come fare il Deumidificatore fai da te per non avere più umidità in casa

367
deumidificatore-fai-da-te

Purtroppo, si sa, l’umidità in casa è un gran problema in inverno, in quanto non solo fa male alla salute, ma provoca anche cattivi odori e macchie di muffa sui muri.

Solitamente, quindi, ricorriamo ai deumidificatori disponibili in commercio in modo da ridurre il tasso di umidità in casa.

Ma sapevate che è possibile realizzare un deumidificatore fai da te usando solo ingredienti casalinghi che già avete in dispensa? Ebbene sì! Vediamo insieme come fare!

Sale

Il primo ingrediente che vi consigliamo per realizzare un deumidificatore in casa è il sale, il quale è noto proprio per la sua proprietà fortemente assorbente ed è quindi una manna dal cielo per assorbire l’umidità in eccesso in casa.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi è riempire semplicemente una ciotola o più ciotole (ma anche dei baratoli) con il sale e disporle negli angoli della casa o nelle stanze più umide. Noterete che nei giorni a venire, il sale tenderà a sciogliersi perché avrà assorbito troppa umidità; a questo punto, quindi, cambiate la ciotola e voilà: il tasso di umidità nella vostra casa si sarà ridotto notevolmente!

Sacchetti di cotone

In alternativa al sale, potete anche provare il metodo del sacchetto, il quale prevede di riempire di riso alcuni sacchetti di medie dimensioni e di posizionarli, poi, negli angoli della casa perché di solito è qui che l’umidità si concentra maggiormente. Inoltre, potete mettere questi sacchetti anche negli armadi!

Oltre al riso, potete riempire i sacchetti anche con il bicarbonato di sodio o l’amido di mais, il quale viene usato spesso nelle soluzioni anti-odore e anti-muffa per gli ambienti.

Vedrete che con il passare del tempo il problema dell’umidità si ridurrà notevolmente. Anche in questo caso ricordatevi di cambiare periodicamente il prodotto all’interno del sacchetto altrimenti perderà la sua efficacia.

Trucchetto della bottiglia

Se volete un deumidificatore più funzionale, molto simile a quelli disponibili in commercio, allora vediamo insieme il trucchetto della bottiglia!

Munitevi, quindi, di una bottiglia di plastica grande e tagliatela a metà, avendo cura di lasciare la parte del fondo più alta rispetto alla parte alta, in quanto dovrà essere la base.

Nella parte alta dove c’è il tappo aggiungete 150 grammi di sale grosso e lasciatela, poi, nel congelatore per una notte. L’indomani, fate dei fori sul tappo e posizionate questa parte della bottiglia sopra l’altro pezzo di bottiglia (il fondo), con il tappo rivolto verso il basso e…il vostro deumidificatore per ambienti è pronto per l’uso!

Vi basterà, quindi, posizionarlo nella stanza che presenta più umidità e noterete che la parte sottostante si riempirà di acqua in base alla percentuale di umidità presente! Ricordatevi, però, di cambiare la bottiglia ogni 3-4 giorni e di far asciugare il sale prima di riutilizzarlo.

Scolapasta

Un rimedio molto simile a quello della bottiglia ma più semplice nel procedimento è quello dello scolapasta, il quale vi potrà sembrare molto strambo ma è, in realtà, molto efficace!

Munitevi, quindi, di un contenitore abbastanza largo e ponete al suo interno il vostro scolapasta, dopodiché versate del sale su un fazzoletto e posizionatelo sullo scolapasta. 

A questo punto, non vi resta che posizionare il contenitore nei punti della stanza più umidi e noterete che l’umidità verrà raccolta nel contenitore. Quando vedete il sale umido o bagnato, vi consigliamo di sostituirlo o di lasciarlo asciugare prima di riutilizzarlo.

Deumidificatore profumato

Infine, vediamo un trucchetto adatto non solo a ridurre l’umidità in casa, ma anche a portare un’ondata di buon profumo! Insomma, 2 in 1! Di cosa parliamo? Del deumidificatore profumato fai da te. Per realizzarlo, avrete bisogno di:

  • 250 grammi di sale grosso
  • 1 bustina di tè
  • 5 gocce di olio essenziale
  • 1 busta di plastica
  • 1 vasetto di vetro

Ritagliate, quindi, un quadratino dalla busta di plastica che abbia una grandezza tale da ricoprire l’orlo del barattolo. Poi, versate nel barattolo circa 250 grammi di sale e il contenuto di una bustina di tè e mescolate il tutto per far ben amalgamare gli ingredienti.

A questo punto, aggiungete le gocce di olio essenziale dalla fragranza che più preferite, mettete il quadratino di plastica sul barattolo e lasciatelo chiuso per 3 giorni, ricordandovi di chiudere anche il coperchio. Infine, svitate il tappo e collocatelo nelle zone più umide della casa e…un profumo di fresco investirà la vostra casa!

Vi ricordiamo che potrete utilizzare questo deumidificatore profumato anche per eliminare la puzza di fumo in casa!

Avvertenze

I metodi descritti sono del tutto naturali e non contaminano l’ambiente circostante. Tuttavia, se il problema dell’umidità si dovesse fare rilevante al punto da avere muffa in casa, sarebbe opportuno consultare un esperto per risolvere il problema.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.