Come fare la pulizia lampo ma efficace del Forno in queste 3 Semplici fasi

2135
pulizia-lampo-forno

Diciamoci la verità: quando si deve pulire il forno vorremmo fuggire tutti da un’altra parte e rimandare la cosa all’infinito!

In effetti si tratta dell’elettrodomestico più complicato da mettere a nuovo perché lo sporco penetra in profondità e richiede tanto tempo per essere rimosso.

La conseguenza è la stanchezza che ne proviene…ma se vi dicessi che c’è un metodo per effettuare una pulizia lampo del forno?

Scopriamo subito insieme di cosa si tratta!

Primo passo: ammorbidire lo sporco

Il primo passo da compiere per avere un forno come nuovo è ammorbidire lo sporco.

L’incrostazione del forno è una delle più difficili ed “antipatiche” da togliere, per questo, anziché passare ore ed ore con la spugna a strofinare, è cosa buona fare questo passaggio!

Vediamo quali sono gli ingredienti più indicati!

Con aceto e limone

Aceto e limone sono sempre un’accoppiata perfetta quando si tratta di mandare via le macchie ostinate.

Non a caso sono tra gli ingredienti più versatili e prediletti nei rimedi naturali per tutta la casa!

Dovrete semplicemente procurarvi una ciotola adatta al forno, riempirla d’acqua e versare all’interno il succo di 1 limone e 1 tazza d’aceto.

Mettete nel forno a media altezza a 180° e aspettate che il vapore del composto si attacchi all’incrostazione.

Quando sarà evaporato quasi tutto, è il momento di spegnere.

Con bicarbonato

Anche il bicarbonato di sodio è un ottimo alleato se si deve pulire il forno!

Grazie alla sua azione abrasiva riesce a mandare via quello che sembra impossibile da rimuovere.

Dovrete riempire sempre la ciotola con acqua e sciogliere all’interno 4 cucchiai di bicarbonato, poi accendete a 180 gradi aspettando l’evaporazione.

Con acido citrico

Come ultimo ingrediente per ammorbidire lo sporco nel forno non potevo fare altro che consigliarvi l’acido citrico!

Le sue mille azioni pulenti sono ben note anche per quest’elettrodomestico, c’è infatti chi lo usa insieme al limone per pulire il doppio vetro senza la necessitò di smontarlo!

Quello che dovrete fare è sciogliere 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua, dopodiché versate tutto all’interno della ciotola e impostate il forno a 180 gradi.

Vedrete che con questo trucchetto non potrete più fare a meno dell’acido citrico! Inoltre è una soluzione più ecologica rispetto all’aceto.

Sgrassare

Una volta che lo sporco si è ammorbidito, non ci resta che sgrassare!

Quando spegnete il forno dovrete naturalmente aspettare che diventi un po’ più tiepido altrimenti rischierete di scottarvi.

Attenzione! Il forno deve diventare tiepido, ma non freddo, altrimenti il metodo non risulterà più efficace.

Munitevi di guanti e usate una spugna leggermente abrasiva o una spazzolina apposita e iniziate a strofinare le pareti del forno.

Il passaggio preliminare che avrete fatto renderà questo passaggio poco stancante e super veloce!

Una volta tolto tutto lo sporco, dovrete risciacquare per bene ogni angolo dell’elettrodomestico ed ecco fatto!

Profumare

Infine, per avere un forno impeccabile bisogna profumare!

Quest’ultimo step dev’essere fatto con agrumi, in modo da non imprimere un odore troppo forte che difficilmente andrà via e vi potrà disturbare.

Bene, non dovrete far altro che riempire un contenitore spray con acqua e il succo di un’arancia o di un limone, successivamente vaporizzate il composto in tutto il forno e passate un panno in microfibra sciacquato e strizzato per bene.

Avvertenze

Vi ricordo di leggere eventuali istruzioni di fabbrica dell’elettrodomestico prima di passare alla pulizia.

Provate i rimedi prima in angoli non visibili.