Come prendersi cura ogni mese della Lavastoviglie!

220
pulizia-lavastoviglie

Avere un elettrodomestico in casa comporta sempre delle responsabilità perché se ne deve avere cura ogni giorno facendo degli interventi mirati di tanto in tanto per rimetterlo in sesto.

Tra questi introduciamo necessariamente la lavastoviglie, un apparecchio che aiuta tantissimo facendo risparmiare tempo!

Tuttavia, dal momento che comporta un costante passaggio d’acqua, è importante monitorare il calcare, cattivi odori, il corretto funzionamento e altri fattori di rilievo.

Oggi infatti vedremo insieme come prendersi cura ogni mese della lavastoviglie con alcuni consigli utili!

Controllare il sale

Una delle cose principali che bisogna sicuramente fare è controllare il sale, un elemento fondamentale in lavastoviglie.

Il sale alleggerisce la durezza dell’acqua e permette di farci ottenere dei piatti pieni di calcare o con quella fastidiosa patina bianca.

Viene messo in uno scompartimento apposito sul fondo della lavastoviglie con un tappo che si deve tenere sempre ben saldo.

Dunque ogni mese controllate che ci sia sempre la giusta quantità di sale per avere stoviglie sempre come nuove e date un’occhiata anche alla guarnizione attorno al tappo che col tempo tende a rovinarsi.

Lavaggi a vuoto

Quello che è davvero importantissimo nella cura della lavastoviglie sono i lavaggi a vuoto!

Così come per la lavatrice, anche quest’elettrodomestico va pulito in modo generale almeno una volta al mese usando diversi rimedi naturali che vi indicherò di seguito!

Aceto

L’ingrediente che si predilige principalmente è l’aceto poiché è in grado di sgrassare a fondo anche quando ci sono insediamenti di calcare o sporco molto ostinati.

Inoltre non viene scelto solo per i lavaggi a vuoto, ma anche per ottenere le pentole in acciaio sempre lucide e pulite in lavastoviglie.

Ebbene, se lo volete usare per curare l’elettrodomestico non dovrete far altro che mettere 2 tazze d’aceto sul fondo della lavastoviglie e avviare un lavaggio a vuoto ad alte temperature.

Fate questo passaggio una volta al mese e contrasterete anche i cattivi odori che tendono a formarsi.

Bicarbonato di sodio

Un altro elemento molto amato e diffuso in lavastoviglie è il bicarbonato di sodio!

Questi risulta anche una valida alternativa ai detersivi industriali che si mettono nella vaschetta e non ha nulla in meno perché l’efficacia è sempre fantastica!

Per fare il lavaggio a vuoto con il bicarbonato di sodio dovrete spargere 1 bicchiere colmo di prodotto sul fondo e avviare sempre il lavaggio a vuoto a temperature alte.

Vedrete che risultato!

Acido citrico

Tra i vari metodi non posso non menzionare quello che prende sempre più piede tra i rimedi fai da te!

L’utilizzo dell’acido citrico in lavastoviglie è già noto perché è un ottimo brillantante naturale e fa ottenere dei piatti senza alcuna goccia attaccata e mai opachi!

Se invece vogliamo usarlo per prenderci cura ogni mese della lavastoviglie dovrete preparare una soluzione con 150 grammi di acido citrico sciolti in 1 litro d’acqua e avviare il lavaggio a vuoto sempre ad alte temperature.

Potrebbe sorprendervi vedere quanto è efficace in casi del genere!

Sportello sempre pulito

Una volta visti i lavaggi a vuoto, è bene mettere tra i suggerimenti anche avere lo sportello sempre pulito.

Di solito è l’elemento che si sporca con più facilità perché quando si mettono i piatti nel cestello, cola sempre qualche residuo sullo sportello.

L’importanza di averlo privo di macchie sta nel fatto che potrebbe provocare dei cattivi odori e può tendere ad incrostarsi nel tempo, per cui vediamo come fare!

Potete usare il metodo del limone, ovvero tagliare un limone a metà e strofinarlo su tutto lo sportello insieme a un po’ di bicarbonato di sodio, poi risciacquate ed ecco fatto!

In alternativa potete inumidire un panno in microfibra con aceto bianco o aceto di mele e passarlo sullo sportello e sulla facciata esterna dell’elettrodomestico.

Per profumare

Infine vediamo dei trucchetti per profumare ogni giorno la lavastoviglie!

Dal momento che gli odori vengono trasferiti sui piatti, vi sconsiglio di usare oli essenziali perché potrebbero disturbare.

Piuttosto è preferibile mettere semplicemente delle bucce di un limone o di un’arancia premuti ad ogni lavaggio, in modo che non solo la lavastoviglie si mantiene sempre profumata, ma potenzierà anche l’azione pulente!

Naturalmente usate questo trucchetto senza sprecare gli agrumi.

Avvertenze

Al fine di mantenere sempre l’elettrodomestico pulito e funzionante, vi consiglio di consultare le istruzioni di fabbrica.