Come pulire la Moka che non si usa da tanto tempo

182
pulizia-moka-inutilizzata

Oggi parleremo di uno degli utensili più importanti e famosi che possiamo avere in cucina!

Di cosa parlo? Molto semplice, della bellissima ed intramontabile moka per il caffè.

Anche se ad oggi esistono tanti alternative ad essa, non si può fare a meno di averne almeno una nei mobili.

Quando non si usa per tanto tempo, può accadere che si formino delle macchie nere, per questo oggi scopriremo insieme il metodo della ciotola per lucidarla e farla tornare come nuova!

Aceto

Non poteva che essere l’aceto il primo ingrediente che prenderemo in considerazione per avere di nuovo la moka lucida!

Questo, infatti, toglie l’ossidazione in modo molto efficace ed inoltre libererà la macchinetta da eventuali incrostazioni di calcare o di caffè.

Dunque riempire la ciotola con acqua calda e 1 bicchiere d’aceto, successivamente mettete in ammollo tutti i pezzi della moka per una notte intera.

L’indomani andate a risciacquare per più volte e fate 2/3 caffè a vuoto per togliere l’odore d’aceto.

Limone

Analogamente all’aceto, anche il limone rappresenta una soluzione per togliere via tutte le macchie nere dalla moka.

L’azione pulente che possiede riesce ad arrivare anche negli angoli nascosti e soprattutto riuscirà a lucidarla come fosse appena comprata!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dovrete soltanto mettere 1 bicchiere di succo di limone nella ciotola con acqua calda e lasciare i pezzi della moka in ammollo per 5 o 6 ore.

Sciacquate e ricordate sempre di fare i caffè a vuoto.

Acido citrico

L’acido citrico è un elemento che prende più piede nelle case perché rappresenta un’alternativa economica, ma soprattutto estremamente efficace a tanti prodotti industriali.

Potete usarlo per prendervi cura della vostra moka in pochi e semplici passi, vediamo subito quali sono!

Dovrete sciogliere 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua e versate il tutto all’interno della ciotola, dopodiché mettete i pezzi della moka in ammollo per almeno 4 ore.

Togliete eventuali macchie incrostate con uno spazzolino e risciacquate: sarà perfetta!

Bicarbonato

Il bicarbonato è intramontabile e lo vedremo sempre tra i consigli per mandare via l’ossidazione, infatti è l’ingrediente protagonista anche quando si devono lucidare elementi come il bracciale Pandora!

Ebbene, fate una pasta densa con bicarbonato e acqua a filo, spalmatela su tutta la moka con la spugna e poi mettete in ammollo nella ciotola con acqua.

Lasciate tutta la notte, poi strofinate una spugnetta e risciacquate abbondantemente per togliere tutti i residui di bicarbonato.

Il caffè sarà di nuovo buonissimo!

Sapone giallo

Terminiamo i trucchetti con il sapone giallo, un rimedio della Nonna di cui ci possiamo sempre fidare!

Forse non sapevate che, tra le tante qualità che ha, è in grado anche di lucidare gli oggetti in acciaio e argento, per questo è un’ottima scelta se la moka si è annerita.

Dovrete prendere una pallina di prodotto, spargerla sulla spugna e poi strofinare su tutti i pezzi della moka che dopo dovranno andare in ammollo per 3/4 ore.

Trascorso il tempo necessario, dovrete sciacquare benissimo in modo da togliere i residui di sapone.

Avvertenze

Ricordate l’importanza dei caffè a vuoto per non rovinare il gusto del caffè e provate i rimedi prima in angoli non visibili.