5 Consigli indispensabili per non far “ritirare” le Lenzuola!

425
come-lavare-lenzuola-senza-restringerle

Avere un letto sempre profumato e ordinato è quanto di meglio possa capitarci prima di fare una bella dormita, non è vero?

Soprattutto quando cambiamo le lenzuola, prendiamo ogni accorgimento necessario per fare un modo che possa restare pulito nel tempo.

Quando arriva il momento di cambiare le lenzuola, tuttavia, succede spesso che poi in fase di lavaggio le troviamo più piccole!

Di conseguenza rifare il letto diventa una vera e propria impresa perché se da una parte copriamo una parte del letto, dall’altra lo scopriamo!

Per risolvere questi problemini oggi vedremo insieme tutto quello che serve sapere su come lavare le lenzuola senza farle ritirare!

Lavaggio

I primi consigli che posso darvi sono inerenti solo ed esclusivamente alla fase di lavaggio!

La maggior parte delle lenzuola sono in cotone, ciò significa che possiedono delle fibre pure e delle fibre sintetiche.

Se hanno soltanto fibre pure, inoltre, si restringeranno ancora di più e potrebbe essere un bene perché si dimostra la qualità del tessuto.

Proprio per questo è assolutamente necessario leggere le etichette di lavaggio ed essere ben consapevoli di temperature, stiratura e così via.

In generale è sempre consigliabile far oscillare la temperatura tra i 30 e i 60 gradi e impostare sempre un programma di lavaggio per capi delicati.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Se avete abbastanza tempo a disposizione, prediligete il lavaggio a mano di tanto in tanto.

Evitare la centrifuga

Un altro modo per non far ritirare le lenzuola e non avere più problemi nel rifare il letto è evitare la centrifuga.

Questa infatti provoca il restringimento non solo delle lenzuola, ma anche di tutti gli altri capi realizzati in cotone, è per questo che dopo un lavaggio le maglie intime non ci entrano più!

Dunque, dedicate solo un lavaggio alle lenzuola non impostando la centrifuga e successivamente avvolgetele in un asciugamano per raccogliere l’acqua in eccesso.

N.B. Ricordate che al fine di non fare le grinze e di rendere più efficace il lavaggio, sarebbe opportuno piegare per bene le lenzuola prima di metterle in lavatrice.

Stendere bene

Stendere bene le lenzuola è un altro consiglio che potrebbe esservi molto utile!

Quando il lavaggio è terminato, scuotete le lenzuola per distenderle bene e poi mettetele all’aria aperta, prediligendo le giornate ventilate e arieggiate.

Tuttavia è sconsigliabile la luce diretta dei raggi solari perché potrebbe ingiallire il cotone, soprattutto se bianco.

Inoltre distanziatele bene tra di loro e assicuratevi di togliere solo ed esclusivamente ad asciugatura completa.

Se avete l’asciugatrice

L’ultimo consiglio è molto utile se avete l’asciugatrice.

Quest’elettrodomestico ottiene sempre dei pareri contrastanti, c’è chi lo ama e non rinuncerebbe mai ad averlo in casa e chi afferma che sfibra, restringe o rovina i vestiti.

Diciamo che la verità sta nel sapere bene come funziona un elettrodomestico del genere e sfruttarlo a proprio vantaggio.

Nel caso delle lenzuola sarebbe da prediligere a prescindere l’asciugatura all’aria aperta.

Se proprio dovete usare l’asciugatrice, non impostate una temperatura troppo alta e togliete dalle lenzuola solo l’umidità in eccesso, completate poi il resto dell’asciugatura all’aria aperta.

Usare un ammorbidente naturale

Un altro modo per evitare di affaticarsi a rifare il letto con lenzuola ritirare è usare un ammorbidente naturale!

Tante volte gli ammorbidenti sono troppo pesanti e si insinuano tra le fibre dei tessuti, ottenendo l’effetto contrario a quello sperato.

Dunque perché non affidarsi ad un trucchetto della nonna che risulta anche ecologico ed efficace?

Dovrete semplicemente lavare le lenzuola inserendo una tazzina d’aceto bianco nella vaschetta dell’ammorbidente insieme ad 1 cucchiaino dell’olio essenziale che preferite.

In alternativa all’aceto potete creare una miscela sciogliendo 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e mettendo questo al posto dell’ammorbidente. Naturalmente anche in questo caso potete aggiungere l’olio essenziale.

Avvertenze

Vi ricordo che è importante leggere i simboli sulle etichette di lavaggio delle lenzuola in modo da sapere bene quali sono i metodi giusti per lavarle.