Liberare lo Scarico lento della Cucina è possibile con questo Metodo fai da te!

199
scarico-lento-cucina

State risciacquando i vostri piatti dopo aver mangiato ed ecco che notate che l’acqua non riesce a scorrere a causa del lavello intasato. Quante volte vi è successo? Immagino spesso!

Purtroppo, infatti, gli scarichi tendono ad intasarsi a causa dei residui di cibo, detersivo e calcare e potrebbero, quindi, ostacolare il passaggio dell’acqua.

Per fortuna, però, ci sono dei metodi casalinghi e naturali in grado di liberare facilmente lo scarico lento della cucina. Vediamo insieme come fare!

Aceto e bicarbonato

Come primo rimedio non possiamo non menzionare l’accostamento di due ingredienti noti a partire dalle nostre nonne per la loro azione disgorgante e anticalcare: l’aceto e il bicarbonato.

Iniziate, quindi, con il versare una tazza di bicarbonato nello scarico e aspettate qualche secondo prima di aggiungere una tazza di aceto.

Vedrete che all’istante si formerà della schiuma a causa della reazione chimica effervescente tra questi due ingredienti. Ed è proprio grazie a questa reazione che lo scarico riesce a liberarsi da tutto ciò che l’ha intasato. Infine, versate un po’ di acqua molto calda per liberare maggiormente lo scarico da tutti i residui.

N.B Sembra essere lungo il dibattito secondo il quale l’aceto potrebbe avere un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete utilizzare l’acido citrico, un composto ecologico e biodegradabile dalle proprietà anticalcare, disgorgante e detergente.

Aggiungete, quindi, 150 grammi di acido citrico in un recipiente contenente un litro di acqua tiepida e, nel frattempo, versate nello scarico 250 grammi di bicarbonato. Dopo aver atteso qualche secondo per facilitare la discesa del bicarbonato nel tubo, versate l’acido citrico disciolto in acqua.

Anche in questo caso, noterete che si verificherà la reazione chimica effervescente in grado di disgorgare lo scarico e permettere all’acqua di defluire velocemente!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Sale grosso

Dopo l’aceto, il bicarbonato e il sale, come poteva mancare il sale grosso, un altro ingrediente che sicuramente avrete in dispensa in grado di disgorgare i tubi e di ridurre la durezza dell’acqua e, quindi, del calcare?

In un litro di acqua bollente, fate sciogliere 5 cucchiai di sale grosso e, nel frattempo, portate ad ebollizione 500 ml di aceto. A questo punto, versate prima l’aceto caldo nello scarico, attendete qualche secondo e versate l’acqua calda con sale.

N.B Fate molta attenzione a maneggiare sia l’aceto caldo che l’acqua calda. Potete sostituire l’aceto con l’acido citrico per un minor impatto ambientale.

Soda da bucato

La soda da bucato, conosciuta anche come solvay carbonato di sodio è una polvere bianca, granulosa ed inodore utilizzata soprattutto per sbiancare e sgrassare i nostri capi.

Oltre a questo utilizzo, però, risulta essere molto efficace anche per rimuovere il calcare, che spesso si deposita nei tubi, rallentando il passaggio dell’acqua.

Perciò, aggiungete 4 cucchiai di soda da bucato nello scarico e versate dopo qualche secondo 1 litro di acqua bollente. Attendete un po’ per permettere ai prodotti di agire e voilà: il vostro lavello intasato sarà libero!

N.B. Vi raccomandiamo di non confondete la soda da bucato con la soda caustica (quella usata per fare il sapone), che serve ad altri scopi e va maneggiata con estrema cautela!

Bibite gassate

Infine, ecco a voi l’ultimo trucchetto che prevede l’utilizzo delle bibite gassate, le quali hanno un potere “frizzante” in grado di liberare gli scarichi dei lavandini.

Mescolate, quindi, 2 tazze di una bibita gassata con 1 tazza di bicarbonato metà tazza di sale, versate il tutto nello scarico e lasciate agire. Infine, risciacquate con acqua.

In alternativa, potete anche direttamente versare il contenuto della bottiglia o della lattina di una bibita gassata all’interno dello scarico e lasciarlo agire per un paio di minuti. Dopodiché, aprite l’acqua calda e risciacquate.

Avvertenze

In caso di guasti sempre meglio chiedere un parere di un tecnico. Fate molta attenzione quando maneggiate acqua o aceto bollenti.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.