Come non avere capi stropicciati anche senza stirarli?

137
capi-stropicciati

Stirare i panni è sicuramente una delle faccende domestiche più spinose da affrontare nella quotidianità.

Ore e ore, in piedi, con il ferro da stiro in mano cercando di rimuovere tutte le grinze dai nostri capi e queste tornano appena ci distraiamo un po’!

E perché stirare se si possono avere panni dritti senza pieghe senza ricorrere necessariamente al ferro da stiro?

Ebbene sì, anche se vi può sembrare un sogno, è davvero possibile avere capi dritti senza l’utilizzo di questo elettrodomestico per cui proviamo un rapporto di odio e amore.

Oggi, quindi, vogliamo suggerirvi alcuni trucchetti per non avere capi stropicciati anche senza stirarli.

Vediamoli insieme!

N.B Vi consigliamo di consultare sempre le etichette di produzione dei capi su cui volete provare i rimedi da noi suggeriti.

Dividete i capi

Il primo trucchetto per avere capi dritti senza avere la necessità di stirarli consiste nel leggere bene le etichette, prima di riporli in lavatrice.

Il segreto per evitare che i vostri capi si stropiccino durante il lavaggio in lavatrice, infatti, è inserire nel cestello solo una tipologia di capi e separarli da tutti gli altri.

Dividere i capi per tessuto ci permette di usare il programma giusto senza rischiare di rovinarli e di trovare delle stropicciature indesiderate, dovute alla temperatura sbagliata o programma troppo aggressivo.

Quindi, i jeans con i jeans, le camicie con le camicie, le magliette con le magliette e così via…

Inoltre, sarebbe molto importante dividere i panni bianchi da quelli scuri o colorati.

Lavaggio

Uno dei trucchetti per avere sempre capi dritti che non necessitano di essere stirati è nel lavaggio. Un lavaggio troppo aggressivo, infatti, è la causa principale per la formazione di quelle antiestetiche grinze sui vostri capi.

Ricordate, quindi, di fare sempre lavaggi brevi in caso di lavaggio in lavatrice, mentre durante il lavaggio a mano, vi consigliamo di non strizzare molto i vostri capi.

Molta attenzione va dedicata anche all’utilizzo della centrifuga, la quale è la responsabile primaria dei panni stropicciati in lavatrice.

La centrifuga e, in particolare la doppia centrifuga, ha lo scopo di strizzare in maniera ottimale i nostri capi, permettendogli, così, di asciugarsi prima.

Al contempo, però, la centrifuga tende anche a scuoterli molto, così da riempirli di grinze e da farli stropicciare.

La soluzione, quindi, è quella di non utilizzare la centrifuga, oppure quella di diminuire i giri, accertandosi sempre di non superare i 600 giri.

Infine, ricordate sempre di non caricare troppo la vostra lavatrice e di lavare solo pochi capi alla volta.

Una lavatrice troppo carica potrebbe rendere stropicciati i vostri vestiti perché i capi non hanno lo spazio materiale per distendersi e tendono ad appallottolarsi.

Temperatura ottimale

Un altro trucchetto per non far stropicciare i vostri consiste nel rispettare anche le giuste temperature che giocano un ruolo fondamentale in questo senso.

Dopo aver letto l’etichetta, cercate sempre di evitare temperature molto alte.

Le alte temperature, infatti, tendono a formare le grinze sui vostri capi e rendere necessario l’atto della stiratura.

Stenderli subito       

Anche se potrebbe essere frutto solo di una distrazione, non è conveniente lasciare i vostri capi in lavatrice per troppo tempo prima di stenderli, perché potrebbero stropicciarsi molto.

I panni, restando chiusi nel cestello, iniziano ad “asciugare” fissando quelle striature e stropicciature che saranno davvero difficili da togliere nella fase di stiratura.

Quindi, vi raccomandiamo di stenderli da bagnati e in verticale, così che il peso dell’acqua li possa raddrizzare durante l’asciugatura.

Asciugatura

L’asciugatura è altrettanto importante per non far stropicciare i vostri capi. Prendete, quindi, i vostri capi appena lavati e sbatteteli energicamente per togliere le pieghe visibili.

A questo punto, appoggiateli sullo stendino e non utilizzate mollette così che non restano i segni.

Se state stendendo alcuni capi, quali camicie, cardigan e magliette, potete anche direttamente appoggiarli sulle loro grucce ed esporli all’aria aperta per farli asciugare.

In questo modo, non si formeranno pieghe.

Infine, vi consigliamo di utilizzare l’asciugatrice se la possedete e di attivare il programma delicato che vi permette di evitare la stiratura dei capi.

Asciugatrice

Per chi possiede l’asciugatrice, abbiamo un simpatico trucchetto da consigliarvi per non avere più panni stropicciati!

Il procedimento è molto semplice, in quanto tutto ciò che dovrete fare è inserire i capi nell’asciugatrice e aggiungere poi circa 3 o 4 cubetti di ghiaccio nel cestello.

Vi raccomandiamo di non aggiungere più di 4 cubetti perché potreste ottenere un effetto controproducente.

I 4 cubetti, infatti, permetteranno di ottenere il vapore sufficiente per stirare le pieghe.

Inoltre, vi consigliamo di non riempire troppo l’asciugatrice per far sì che si crei la camera di vapore.

A questo punto, avviate il ciclo di asciugatura a temperatura alta per circa 15 minuti. Il vapore generato dal ghiaccio che si scioglie stirerà i vostri capi.

Piegare i capi dopo lavati

Un altro passaggio importante è quello che segue l’asciugatura.

È importante, infatti, che non ammassiate tutti i capi in disordine l’uno sull’altro, altrimenti avrete annullato tutte le istruzioni seguite finora.

Vi consigliamo, invece, di piegare i capi e di non sovrapporli a caso. Quest’azione vi aiuterà sia a tenerli in ordine sia ad averli dritti e perfetti.

Avvertenze

È sempre una buona idea leggere l’etichetta di lavaggio dei vostri capi per capire come trattare al meglio il tessuto.

Inoltre, utilizzate la lavatrice solo se espressamente consigliato dalle etichette di lavaggio.

Stirare è facile!

Se siete in vena di conoscere altri trucchetti per avere tessuti perfettamente stirati, ecco altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.