Come non far formare subito il Calcare sui Rubinetti in bagno

487
come-evitare-calcare-rubinetti

Il calcare, ahimè, ha sempre una bella presa all’interno del bagno, specie nella doccia e sui rubinetti.

Il continuo passaggio d’acqua fa rimanere gocce sulle superfici che, giorno dopo giorno, diventano incrostazioni di calcare particolarmente difficili a togliere.

Oggi ci occuperemo in particolare dei trucchetti per evitare che si formi subito il calcare sui rubinetti, scopriamoli insieme!

Schizzi d’acqua

Gli schizzi d’acqua sono il primo problema che possono portare alla formazione di calcare su tutti i rubinetti.

Bisognerebbe stare sempre attenti a livellare bene l’acqua in modo che non si sparga ovunque. Un altro fattore è quando si tiene il tappo tolto.

Se l’acqua va a finire sul tappo, infatti, nella maggior parte dei casi si crea una specie di “fontanina” che fa rimbalzare l’acqua ovunque, con la conseguente formazione di calcare.

Attenzione al sapone

Non solo gli schizzi d’acqua, ma anche il sapone è determinante per non far accumulare troppo calcare.

I residui di prodotti come sapone, shampoo e quant’altro non sono soltanto causa del calcare, ma anche della la muffa che si accumula in grandi quantità.

Dunque è bene fare attenzione a non farlo andare soprattutto sul fondo dei rubinetti dove si potrebbe formare il cerchio scuro intorno e dopo diventa difficile rimuoverlo.

Quando lavate le mani, mettete prima il sapone sulle mani e poi risciacquate, così non fate cadere le gocce!

Usare l’aceto

Usare l’aceto per lavare i rubinetti è una soluzione fantastica per scacciare via ed evitare il calcare nel migliore dei modi.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

L’aceto è l’anticalcare naturale per eccellenza e potete usarlo mettendolo direttamente su una spugna non abrasiva e passandolo sui rubinetti.

In alternativa preparate un detergente naturale riempiendo un vaporizzatore per 3 parti con aceto e 1 parte con acqua. Aggiungete anche il succo di 1 limone per potenziare l’azione dell’aceto e dare un buon profumo.

Se usate tale soluzione ogni giorno vedrete sempre i rubinetti splendenti e super puliti!

Bicarbonato di sodio

Non solo l’aceto, ma anche il bicarbonato di sodio possiede un’ottima proprietà disincrostante che fa al caso nostro!

Per usarlo sui rubinetti non vi resterà fare altro che una pasta-gel con 1 cucchiaio di bicarbonato e acqua a filo fino ad ottenere la consistenza giusta.

Successivamente mettete il composto ottenuto su una spugna e strofinate delicatamente sui rubinetti. Al momento del risciacquo vedrete che i rubinetti avranno una lucentezza unica.

Siate sempre molto delicati nell’uso del bicarbonato e mescolatelo con acqua perché potreste rischiare di graffiare l’acciaio dei rubinetti.

Evitare spugne abrasive

Un errore molto comune che si fa nelle pulizie in generale è non rendersi conto di quando bisogna usare la spugna morbida e quando invece quella più rigida.

Tale leggerezza si commette, naturalmente, anche quando bisogna lavare i rubinetti e, nella maggior parte delle volte, succede che lo si lava con la parte abrasiva.

Quando ci sono macchie che pensate non possano andare via solo con la spugna non abrasiva, allora lasciate agire l’aceto per più tempo ed ecco fatto!

Vedrete che andrà via in poco tempo e i rubinetti saranno privi di calcare!

Detergente anticalcare

Ultimo consiglio da tenere in considerazione per non avere il calcare sui rubinetti è usare ogni giorno un detergente anticalcare da preparare in casa in poco tempo!

Ingredienti

  • 150 grammi di acido citrico
  • 1 litro d’acqua
  • 1 bicchiere d’aceto o di succo di limone

Sciogliete prima l’acido citrico in acqua, aggiungete poi il succo ben filtrato di limone o l’aceto e versate tutto in un flacone spray.

Vaporizzate il composto all’occorrenza e i rubinetti non avranno più la minima traccia di calcare!