Segui queste abitudini in Estate per non far Puzzare mai la Lavatrice

318
lavatrice-puzza

Lavare i panni in estate è sicuramente più veloce perché si asciugano presto, ma allo stesso tempo raddoppia la frequenza dei lavaggi poiché ci si cambia spesso!

Uno degli incubi a cui non si vuole incorrere è la puzza sui vestiti, ma che soluzione prendere quando la riscontriamo in lavatrice?

Beh, ci sono varie abitudini che si possono avere in estate per non far puzzare i panni in lavatrice!

Oblò socchiuso

Una delle abitudini migliori è quella di tenere l’oblò della lavatrice socchiuso.

Ciò ci permette di tenere la lavatrice completamente asciutta ad ogni lavaggio, evitando così la formazione di cattivi odori o accumulo di muffa nella guarnizione.

Inoltre l’ideale sarebbe munirsi di un panno per farlo asciugare prima, e passarlo anche sulla guarnizione.

Panni sporchi

La prima cosa che bisogna tenere in considerazione sono proprio i panni sporchi.

In casa ognuno possiede il cesto in cui poter mettere gli indumenti da lavare, ma spesso c’è la cattiva abitudine di mettere questi panni direttamente in lavatrice…nulla di più sbagliato!

Se si ammassano tutti i panni nel cestello, va da sé che i cattivi odori iniziano a crescere, soprattutto se sui tessuti vi sono macchie.

Dunque una buona abitudine è aspettare e mettere i panni nel cestello direttamente quando si deve passare al lavaggio.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Pulizia

Un altro punto importantissimo è la pulizia della lavatrice!

Andando in vacanza o stando meno a casa, in estate si tende a trascurare l’elettrodomestico, ma è proprio in questa stagione che si può incorrere a cattivi odori.

La muffa, il calcare e quant’altro possono compromettere il buon funzionamento della lavatrice, oltre a farla puzzare.

Per questo ricordate, specie se dovete lasciare la casa per un po’ di tempo, di fare dei lavaggi a vuoto con ingredienti naturali come:

  1. 1 Kg di sale grosso ;
  2. 150 gr di acido citrico sciolto in acqua e versato interamente nel cestello;
  3. 1 Bottiglia di Aceto bianco di alcol, versata su un asciugamano che andremo a mettere in lavatrice.

Pretrattare le macchie

Prima abbiamo parlato dell’importanza di non mettere i panni sporchi nel cestello, in particolare se sono molto sporchi!

In linea con questo ragionamento è fondamentale pretrattare le macchie prima di fare il carico in lavatrice.

Quando ci sono macchie ostinate come quelle di grasso, di olio o di bevande come il latte, la puzza si amplifica e genera cattivi odori nell’elettrodomestico.

Dunque ricordate di pretrattarle con una pasta fatta di bicarbonato ed acqua, con l’aceto bianco o con il sapone di Marsiglia.

Attenzione al sudore

Nella stagione estiva una delle cose a cui si fa sempre attenzione è senza dubbio il sudore!

I panni sudati sono un’altra fonte di cattivo odore, dunque come fare per non trasferire tale problema anche sugli altri vestiti?

Bene, in questo caso vi consiglio di far evaporare un po’ il sudore prima di metterli nel cestello e di avviare il lavaggio.

In questo modo eviterete coprire il profumo dell’ammorbidente con il sudore e ottimizzerete il bucato!

Profumare spesso

L’ultimo consiglio che non potevo fare a meno di darvi è profumare spesso la lavatrice!

La prima cosa da fare è far arieggiare il cestello a fine di ogni lavaggio, così da togliere l’umidità in eccesso e far evaporare l’aria.

Inoltre è consigliabile spruzzare una soluzione di acqua e qualche goccia di olio essenziale alla lavanda (o quello che preferite).

Diffonderete un odore fantastico nel cestello e i panni profumeranno come non mai!

Avvertenze

Vi ricordo di consultare sempre eventuali istruzioni di fabbrica della lavatrice. Inoltre se notate un mal funzionamento per troppo tempo, è consigliabile sentire il parere di un esperto.