Il Cassettino della Lavatrice è Sporco? 5+1 Rimedi naturali per averlo come nuovo

450
sporco-cassetto-lavatrice

Tra gli elementi della lavatrice che si sporcano più velocemente non possiamo fare a meno di menzionare il cassettino della lavatrice!

Questo è particolarmente soggetto al calcare e alla muffa a causa del passaggio d’acqua, ma soprattutto per tutti i residui di detersivi che vi si accumulano.

Sono in particolare gli angoli quelli colpiti di più e soprattutto più difficili da pulire, oggi però vedrete insieme a me 5+1 rimedi naturali per pulirli a fondo e far tornare il cassettino come nuovo!

Bicarbonato di sodio

Il primo rimedio che non posso fare a meno di consigliarvi è il bicarbonato di sodio!

Si tratta dell’ingrediente ideale quando si deve mandar via la muffa incrostata in zone delicate come il cassettino della lavatrice.

Per usarlo non dovrete far altro che preparare una pasta densa con bicarbonato di sodio e acqua a filo, il composto deve ricordare la consistenza di un gel.

A questo punto mettete la pasta ottenuta su uno spazzolino e strofinate in maniera molto delicata sulle zone da trattare, poi lasciate agire per 10 minuti e risciacquate con acqua tiepida.

Aceto

Oltre al bicarbonato, anche l’aceto è perfetto per mandare via lo sporco più ostinato dagli angoli del cassettino!

Non è un caso, infatti, che lo si scelga anche nella doccia per tutte le zone che presentano sia calcare che muffa, dunque possiamo sceglierlo ad occhi chiusi!

Il mio consiglio è di inumidire dei pezzetti di spugna (se non li avete, andrà bene un panno in microfibra) con dell’aceto, poi posizionateli negli angoli del cassettino facendo una leggerissima pressione.

Attendente una ventina di minuti così che l’aceto possa agire e sciogliere lo sporco, dopodiché togliete tutto strofinando delicatamente e sciacquate…sarà come nuovo!

Acqua ossigenata

Non poteva mancare l’acqua ossigenata all’appello dei nostri rimedi per pulire il cassettino della lavatrice!

Anche in questo caso stiamo parlando di un prodotto le cui prestazioni sono spesso sottovalutate e invece può sorprendervi!

N.B. Dovrete usare l’acqua ossigenata al 3%, ovvero quella a 10 volumi.

Dunque versare un po’ di prodotto su un batuffolo d’ovatta e posizionatelo negli angoli del cassettino esercitando sempre un po’ di pressione per far fuoriuscire il prodotto.

Attendente almeno 20 minuti, poi togliete l’ovatta e strofinate con una spugnetta per toglierei residui di sporco, infine sciacquate.

Acido citrico

L’acido citrico è un elemento perfetto in casa per tante faccende diverse ed è fantastico se usato in lavatrice!

Per servirvene nel migliore dei modi, vi consiglio di sceglierlo per gli angoli del cassettino, vediamo subito come fare!

Dovrete semplicemente sciogliere 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua, poi versate tutto in un vaporizzatore e spruzzate sugli angoli.

Strofinate con una spugnetta e, se lo sporco non si toglie istantaneamente, lasciate agire per qualche minuto.

A questo punto non vi resta che sgrassare di nuovo con la spugna e risciacquare con acqua calda, il cassettino sarà super pulito!

Sapone giallo

Le nostre Nonne amavano usarlo in lavatrice e ad oggi è ideale anche in tanti altri posti della casa!

Il sapone giallo è fantastico anche per dire addio al calcare e alla muffa dagli angoli del cassettino della doccia, vediamo in che modo poterlo sfruttare!

Tutto quello che dovrete fare è spargere un pezzetto di prodotto su uno spazzolino dalle setole morbide e strofinare negli angoli.

Lasciate sempre che agisca per un po’, poi risciacquate con attenzione perché rischiate di lasciare l’olio di cocco di cui è composto il sapone.

Succo di limone

Concludiamo i nostri trucchetti con un rimedio non solo efficace, ma anche profumatissimo, il succo di limone!

In molti lo amano e lo prediligono non solo in cucina, ma per tutta la casa.

Quello che dovrete fare è mettere del succo di limone su un panno in microfibra e strofinare su tutti gli angoli interessati.

Lasciate il prodotto così per 10 minuti, poi andate a risciacquare con una spugnetta in modo da togliere gli ultimi residui di sporco.

Avvertenze

Vi ricordo di provare i rimedi prima in angoli non visibili per non rischiare di macchiare o danneggiare gli angoli.