Come Pulire l’Armadio quando fai il Cambio di Stagione

438
pulizia-armadio-cambio-stagione

Le belle giornate di sole rendono necessario il cambio di stagione nei nostri armadi in modo da sostituire tutti i capi invernali con quelli primaverili ed estivi.

Prima di fare il cambio stagione, però, sarebbe meglio approfittarne per pulire a fondo tutto l’armadio e liberarlo da eventuali cattivi odori anche.

A tal proposito, oggi vedremo insieme come pulire l’armadio quando fate il cambio di stagione!

Sapone di Marsiglia

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare il Sapone di Marsiglia, un ingrediente noto proprio per le sue proprietà pulenti molto delicate. Vi ricordiamo, infatti, che può essere utilizzato sulle più svariate superfici senza il rischio di danneggiarle.

Per l’utilizzo, quindi, dovrete versare un cucchiaio di scaglie di sapone in una bacinella contenente acqua calda e mescolare il tutto. Dopodiché, immergete un panno nella miscela così ottenuta, strizzatelo e passatelo sulle pareti interne del vostro armadio più volte. Infine, lasciate asciugare e, solo quando l’armadio sarà ben asciutto, inserite i vostri capi estivi.

Bicarbonato

Come il sapone Marsiglia, anche il bicarbonato di sodio svolge una leggera azione abrasiva efficace per rimuovere lo sporco e le macchie dalle superfici. Inoltre, è in grado di assorbire i cattivi odori. Vi ricordiamo, infatti, che viene utilizzato per togliere la puzza in frigorifero!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è sciogliere 40 grammi di bicarbonato e 10 gocce di olio essenziale della fragranza che più preferite in una brocca contenente mezzo litro di acqua.

Dopodiché, mescolate e versate la miscela così ottenuta in un flacone con spray. A questo punto, vaporizzatela nell’armadio, e passate un panno in microfibra inumidito. Infine, asciugate con un panno pulito.

Aceto

Dopo il sapone di Marsiglia e il bicarbonato, come poteva mancare all’appello l’aceto? Questo ingrediente, infatti, è in grado non solo di sgrassare e pulire le varie superfici, ma anche di neutralizzare i cattivi odori.

Vi basterà versare mezza tazza di aceto di vino in una bacinella contenente acqua calda, immergere un panno nella miscela così ottenuta e passarlo sulle pareti interne del vostro armadio. Infine, risciacquate e asciugate. Anche in questo caso, potete aggiungere alcune gocce di olio essenziale per rendere più profumata questa miscela.

N.B l’aceto non va mai utilizzato sulle superfici in marmo o pietra naturale, poiché potrebbe opacizzarle. Evitatelo anche per il legno verniciato e lucido e il laminato.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

In caso di muffa

Durante il cambio stagione potrebbe capitare di scorgere delle macchie di muffa dovute al fatto che questo sia un ambiente chiuso con una circolazione dell’aria limitata. Però, non temete: è possibile rimuovere queste macchie con una miscela che prevede l’utilizzo di più ingredienti. Munitevi, quindi, di:

  • 1 litro di acqua
  • 3 cucchiai di sale fino
  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • 3 cucchiai di acqua ossigenata

Versate il tutto in un flacone con spray, dopodiché vaporizzate la miscela sulla macchia di muffa e fate agire per un po’ prima di passare un panno. Il vostro armadio sarà come nuovo!

L’acqua ossigenata, infatti, è un vero e proprio antimuffa fai da te che può essere utilizzato anche negli angoli della doccia!

N.B Ricordate che per macchie ingenti di muffa occorre consultare un professionista.

Deumidificatori fai da te

Infine, una volta pulito a fondo i vostri armadi, vediamo insieme come mantenerli profumati e come evitare la formazione della muffa. A tal proposito, vi suggeriamo i deumidificatori profumati i fai da te!

Munitevi, quindi, di alcuni piccoli sacchetti di cotone e aggiungete al loro interno una manciata di riso o di sale grosso, in quanto assorbono l’umidità in eccesso negli ambienti e agiscono come dei veri e propri deumidificatori. Quindi, posizionateli negli angoli dell’armadio e il gioco è fatto!

Se volete anche portare un buon profumo, invece, potete far essiccare le bucce di 2 arance e 2 mandarini in un luogo asciutto e buio per circa un mese. Dopodiché inseritele nei sacchetti di tela o cotone e aggiungete anche dei chiodi di garofano. Non solo l’umidità sarà assorbita dai sacchetti ma il vostro armadio sarà profumato come non mai! 

E per le tarme?

E se volete anche sapere come tenere lontane le tarme dai vostri vestiti nell’armadio, ecco a voi un video!

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.