Pulisci così l’Armadio e lo avrai perfetto prima del Cambio di Stagione

209
pulire-armadio-prima-cambio-stagione-invernale

Arriva sempre quel momento dell’anno dove, ahimè, è necessario fare il cambio di stagione.

Prendere i panni, controllarne lo stato, piegarli, posali e quant’altro sono gesti che richiedono una notevole quantità di tempo, ma prima di tutto questo bisogna pensare all’armadio!

Non si può trascurarne la pulizia, altrimenti i vestiti resteranno con cattivi odori per tutta la stagione. Dunque oggi vedremo insieme come pulirlo a fondo ed averlo perfetto!

Per cominciare

Per cominciare la nostra pulizia approfondita dell’armadio bisogna fare un passaggio fondamentale: togliere via tutta la polvere!

Anche se sempre chiuso, l’armadio ne accumula una quantità abbastanza consistente ed è sempre bene rinfrescarlo sotto questo punto di vista.

Prendete un panno elettrostatico o una semplice salvietta e passatela all’interno dell’armadio dopo che l’avete svuotato completamente.

Ecco fatto, adesso non ci resta che passare al vero e proprio lavaggio vedendo quali sono gli ingredienti più indicati!

Sapone di Marsiglia

Il sapone di Marsiglia non può che essere il primo rimedio a cui si fa riferimento quando si pensa alla pulizia dei mobili!

Non solo riesce a sgrassare e a contrastare la venuta della polvere, ma conferisce anche un profumo inebriante che resterà per tanto tempo.

Dovrete semplicemente mettere delle scaglie su una spugna umida e sgrassare tutto l’interno dell’armadio, poi risciacquate con acqua tiepida e asciugare.

Sentirete un odore fantastico!

Bicarbonato di sodio

Oltre al sapone di Marsiglia, anche il bicarbonato di sodio risulta fantastico non solo per sgrassare e pulire l’armadio, ma anche per sbiancarla!

Dovrete creare una pasta densa con 1 cucchiaio colmo di bicarbonato e acqua a filo fino ad ottenere un composto dalla consistenza di un gel.

Spalmatelo su una spugna e sgrassate l’armadio che tornerà praticamente come nuovo grazie al potere pulente del bicarbonato.

Inoltre quest’ingrediente toglie anche eventuali cattivi odori!

Aceto

Concludiamo i rimedi naturali per pulire l’armadio menzionando l’aceto, un must che non può proprio mancare!

Usarlo è semplicissimo, mettetene un po’ su una spugna non abrasiva o su un panno in microfibra e iniziate a strofinare all’interno dell’armadio.

Sciacquate e asciugate, poi lasciate arieggiare in modo che possa andare via l’odore non sempre gradito dell’aceto.

Ed ecco che l’armadio sarà super pulito!

Rimedi per profumare

Una volta che abbiamo pulito l’armadio da cima a fondo, non ci resta che vedere utile per profumare!

In questo modo, quando poi metteremo i panni dopo il cambio di stagione, resterà sopra un fantastico profumo che sentirete anche una volta indossati.

Scopriamo insieme i trucchetti più diffusi ed efficaci!

Sacchetto profumato

Il sacchetto profumato rappresenta una soluzione veloce e sempre alla portata di tutti!

Dovrete semplicemente prendere un sacchetto traspirante a maglie larghe e inserire all’interno diversi ingredienti profumati come foglie d’alloro, foglie di menta ed eucalipto, bucce essiccate di agrumi, ovatta imbevuta con oli essenziali e quant’altro.

Una volta che avete riempito il sacchetto con le fragranze che più vi piacciono, dovrete semplicemente posizionarlo nell’armadio.

Se volete un odore più intenso, fate quattro sacchetti e distribuiteli negli angoli dell’armadio.

Saponetta

La saponetta profumata è ottima quando non si posseggono tanti ingredienti profumati di cui abbiamo parlato sopra!

Se vi piace l’odore del sapone di Marsiglia potete mettere una saponetta intera direttamente nell’armadio, tuttavia l’odore potrebbe diventare troppo predominante.

Dunque è consigliabile tagliarne delle scaglie, metterle sempre all’interno di un sacchetto e lasciare nell’armadio.

Fate lo stesso passaggio con altre saponette, possibilmente composte da ingredienti naturali ed ecosostenibili.

Soluzione profumata

Finiamo i metodi con una soluzione profumata da vaporizzate di tanto in tanto nell’armadio.

Dovrete riempire un vaporizzatore con acqua (meglio se demineralizzata) e 6 gocce di olio essenziale alla lavanda.

In alternativa preparate un infuso con acqua e 2 rametti di fiori di lavanda essiccati, portate poi ad ebollizione e spegnete. Lasciate così per qualche ora e filtrate il composto versandolo in un vaporizzatore.

Il composto può essere spruzzato anche sui vestiti, ma ricordate di tenervi sempre a debita distanza per non bagnarli troppo.

Avvertenze

Consigliamo di provare i rimedi descritti prima in un angolo non visibile dell’armadio. Non usare ingredienti indicati per profumare in caso di allergia o ipersensibilità.